Rom e Sinti da tutto il mondo

Ma che ci fa quell'orologio?
L'ora si puo' vedere dovunque, persino sul desktop.
Semplice: non lo faccio per essere alla moda!

L'OROLOGERIA DI MILANO srl viale Monza 6 MILANO

siamo amici da quasi 50 anni, una vita! Per gli amici, questo e altro! Se passate di li', fategli un saluto da parte mia...

ASSETTO VARIABILE

E' sospeso sino a data da destinarsi.

Le puntate precedenti sono disponibili QUI


Volete collaborare ad ASSETTO VARIABILE?
Inviate una
mail
Sostieni il progetto MAHALLA
 
  
L'associazione
Home WikiMAHALLA Gli autori Il network Gli inizi Pirori La newsletter Calendario
La Tienda Il gruppo di discussione Rassegna internazionale La libreria Mediateca Documenti Mahalla EU Assetto Variabile
Inoltre: Scuola Fumetti Racconti Ristorante Ricette   Cont@tti
Siamo su:  
Richiediamo chiarezza. Di Rom si parla poco e male, anche quando il tema delle notizie non è "apertamente" razzista o pietista, le notizie sono piene di errori sui nomi e sulle località

La redazione
-

\\ Mahalla : VAI : scuola (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Fabrizio (del 30/01/2007 @ 10:22:10, in scuola, visitato 2218 volte)

Ricevo da Edda Milagros

Ciao a tutti
Vi giro il progetto Università Migrante che abbiamo presentato come associazione Todo Cambia in collaborazione con la Revista El Carrete e le associazioni Cultural de Chile, Movimento Cittadini dal Mondo, Al Qafila Onlus, Dimensioni Diverse, Naga, Centro regionale di intervento per la Cooperazione (CRIC), NuestrAmerica - per il Socialismo del XXI Secolo.
Il corso è aperto a tutti e inizia il 03 aprile.
Università Migrante è un viaggio che parte dalla scoperta delle basi del pensiero antirazzista e dei movimenti di liberazione dal colonialismo per muoversi verso una presa di coscienza dell’eredità colonialista dei “nativi europei” e dell’eredità da colonizzato dei “non europei”. Studieremo insieme la storia, in modo informale e divertente, per ripensarla nell’attualità. Parleremo di:
- le teorie razziste e il colonialismo, nel mondo e in Italia;
- le teorie, le pratiche antirazziste e i movimenti di decolonizzazione;
- i modelli di convivenza delle società di accoglienza e i motivi del loro fallimento;
- le pratiche e le teorie dell’associazionismo migrante;
- l’idea della “cittadinanza globale”.

Per ricevere la scheda con maggiore informazione

 
Di Fabrizio (del 12/01/2007 @ 10:01:56, in scuola, visitato 1403 volte)

Da British_Roma



David Smith, esperto di temi zingareschi, insegnerà ai giovani come stampare con tecnica stencil colorati artefatti su design romani. Questi artefatti erano tradizionalmente adoperati per adornare i loro tipici carri.

Questo laboratorio funzionerà in congiunzione con la popolare esibizione Mille Anni di Storia esposta al Charnwood Museum. Mille Anni di Storia racconta l'affascinante storia delle comunità zingare e viaggianti da quando migrarono in Europa dall'India, guadagnandosi da vivere vendendo alle comunità locali piccole cose e riparando pentole, vaschette e ceramiche, alcune di queste cose sono visibili nella mostra.

Il laboratorio è indirizzato a bambini tra gli 8 e i 14 anni. Tutti i materiali verranno forniti dal laboratorio, che costerà £2.00 a bambino, tramite prenotazione. Il Charnwood Museum risponde al 44 (0)1509 233754 per informazioni e per riservare i posti.

Mille Anni di Storia verrà esposta da domenica 4 febbraio in Queens Park nel centro di Loughborough, dalle 10.00 alle 16.00 [...]

Il Charnwood Museum colalbora con i consigli distrettuali di Leicestershire e Charnwood Borough.

Note: Ulteriori dettagli e foto possono essere richiesti a Susan Cooke, 44 (0)1509 233737

Media Enquiries: Telephone 44 (0)116 265 6274

 
Di Fabrizio (del 01/12/2006 @ 10:27:56, in scuola, visitato 1610 volte)

Da: Mundo_Gitano

Si dice che la gente è ostile a ciò che non capisce, o in certi casi semplicemente a ciò che ignora.

Per molti questa è l'origine del "razzialismo" e forse questa può essere la ragione per cui negli anni gli Zingari siano stati marginalizzati in Spagna.

Per questo ogni iniziativa volta ad aiutare ad aprire i misteri della comunità Calé in Spagna deve essere la benvenuta. A volta le aperture avvengono dall'interno della comunità stessa.

All'inizio degli anni novanta un gruppo di donne zingare da Granada si sono unite in un'associazione chiamata Romi. Una delle mete era fondare un museo per spiegare la cultura delle Romnià, e adesso questo obiettivo è stato raggiunto.

Tre grotte nell'area Sacromonte di Granada ospitano il primo museo "La Gitana". Il governo regionale ha contribuito con 350.000 € ed il sindaco di Granada, José Torres Hurtado, ha espresso la speranza che il centro divenga un'attrazione turistica cittadina.

La prima grotta illustra la storia di come gli zingari lasciarono l'India e furono soggetti a leggi particolari sotto i regni cattolici di Spagna, come la condanna alla schiavitù del 1492. Nel XIX secolo fu proibito di parlare il  Caló e persino di indossare gli abiti tradizionali.

La seconda grotta si concentra sulle attività dei gruppi femminili e presenta gli zingari famosi nella storia. Sarete sorpresi di trovare Charlie Chaplin e Elvis Presley.

La terza grotta illustra tradizionali rimedi medici zingari, trasmessi di generazione in generazione.

Le nostre congratulazioni a Loli Fernandez, Direttrice dell'Associazione Romi delle donne Rom a Granada.

Asociacion De Mujeres Gitanas Romi
Pl. Rey Badis, S/N
18013 Granada
958 161 278

© typicallyspanish. com

 
Di Fabrizio (del 27/11/2006 @ 10:08:37, in scuola, visitato 2147 volte)

Una giovane donna Rom in Serbia supera la povertà e la discriminazione

articolo originale: http://www.unicef.org/ceecis/reallives_5546.html


© UNICEF SERBIA/2006/Milanovic

Ljiljana Ilic alla Società per lo Sviluppo delle Locali Comunità Rom, una OnG che aiuta i Rom a rompere il circolo della povertà.

Il rapporto annuale dell'UNICEF, "Lo Stato del Mondo dell'Infanzia", quest'anno si focalizza sul sul doppio tema di uguaglianza di genere, che aiuta sia le donne che i bambini a sormontare la povertà. Qui è uno in serie di storie relative in attesa del lancio del rapporto l'11 dicembre.

BELGRADO, Serbia, 21 November 2006 – Ljiljana Ilic, 28 anni, è una donna Rom che ha passato barriere sociali, economiche e culturali per ottenere la laurea. Raggiungerla non è stato facile.

Ljiljana è stata scoraggiata dal continuare gli studi dopo l'ottavo grado. "Mio padre diceva: 'Ora è tempo che ti sposi' oppure, 'Perché devi continuare ad andare a scuola?' ci dice. Sua madre iniziò a fare pressione su di lei quando era dodicenne.

Matrimonio vs. educazione

I matrimoni infantili sono frequenti tra le famiglie Rom. Quando una ragazza si sposa, diviene proprietà del marito ed immediatamente si sposta a casa sua. Deprivata di scolarizzazione, molte ragazze non sono in grado di ottenere documenti personali, perdendo l'accesso all'assistenza sociale e sanitaria e diventando dipendenti dei loro mariti.

Ljiljana è stata presa in mezzo tra le aspettative della sua famiglia e la volontà di continuare gli studi. Soltanto il 2,4% delle ragazze Rom ottiene un diploma di scuola superiore [...]

"Mia madre diceva che dovevo imparare a cucinare e fare i mestieri di casa, o nessun uomo mi avrebbe voluta," dice. Ma Ljiljana ha persistito, lavorando in un negozio di fiori per pagarsi gli studi e ottenere la laurea in lingue all'Università di Belgrado.

Realizzare i propri diritti

I bambini Rom ed in particolare le ragazze, sono frequentemente vittime di traffici, violenza, abusi sessuali e sfruttamento. A causa delle pratiche discriminatorie contro i Rom nelle istituzioni, questo tipo di violazioni non sono indirizzate appropriatamente.

Dice Ljiljana: "I maschi sono più valutati e più importanti nella cultura Rom. Le ragazze pensano che una vita differente non è possibile."

Secondo i dati ufficiali, i 108.193 Rom sono poco meno del 2% della popolazione totale serba. Stime ufficiose, invece, indicano in 500.000 i Rom del paese.

La situazione dei Rom sia in Serbia che Montenegro mostra dei miglioramenti. Per la prima volta nella loro lunga storia, i Rom hanno diritto allo status di minoranza, che è un'opportunità nell'ottenere i loro diritti.

Il governo ha varato tre piani per i Rom: una strategia per la riduzione dell'impoverimento; l'adesione nel 2005 al Decennio per l'Inclusione dei Rom; ed un ulteriore piano per l'inclusione dei Rom. Dal 2002, l'UNICEF sponsorizza la scolarizzazione dei bambini Rom nelle 11 municipalità più povere.

"Il tasso di abbandono dei Rom ora è in discesa, e c'è grande interesse nella frequenza scolastica," dice Dragan Djoric, insegnante di Bojnik, dove è attivo l'UNICEF.

Non "soltanto una Zingara"

Ljiljana ha coinvolto la sua migliore amica, Vera Miljkovic, nella sua decisione di andare a scuola. Dopo aver concluso le superiori,Vera, che non è Rom, andò all'università e le chiese di fare lo stesso.

Dopo essersi iscritta, Ljiljana cominciò a lavorare con Alexsandra Mitrovic, che guida una OnG per migliorare la vita dei Rom. La signora Mitrovic la incoraggiò a proseguire gli studi sino alla laurea.

"Se non fosse stato per loro - e per la mia determinazione - avrei smesso" dice Ljiljana. "Il loro esempio fa la differenza. Una volta che ho ricevuto la mia laurea, sono diventata più forte e sicura," continua. "La gente non mi guarderà più come 'soltanto una Zingara' ma come uguale agli altri."

 
Di Fabrizio (del 24/11/2006 @ 09:55:20, in scuola, visitato 1483 volte)

Cari colleghi,

L'Associazione degli Studenti Rom esprime la sua preoccupazione e si aspetta la reazione delle istituzioni e di altre organizzazioni, riguardo l'incidente successo alla Scuola Secondaria di Meccanica di Novi Sad. [...]

B. H., un minorenne studente al primo grado della Scuola Secondaria di Meccanica di Novi Sad, è stato vittima di un episodio di bullismo da parte dei suoi compagni, 15 giorni fa, a causa della sua provenienza etnica e della sua religione. Durante l'intervallo, i compagni l'hanno spogliato, compreso la biancheria intima, per "controllare come B. H. fosse un musulmano". Da allora B. H. non è più voluto andare a scuola e la sua salute è peggiorata. A causa delle assenze, il direttore ha informato i genitori di recarsi a scuola per ritirare i documenti perché il ragazzo lasci la scuola. Vogliamo sottolineare che B. H. ha subito altri abusi prima di quest'ultimo incidente e che i genitori ne avevano informato la direzione. Niente è stato fatto durante tutto questo tempo.

L'Associazione degli Studenti Rom e il Consorzio Italiano di Solidarietà condannano con forza questo tipo di azioni contro i giovani Rom nella scuola secondaria. Chiediamo anche che le autorità scolastiche condannino questi incidenti. Inoltre insistiamo perché gli istigatori vengano puniti e non venga concesso loro di continuare con azioni simili. Si richiede anche la punizione dei colpevoli e che non siano più messi in grado di condurre simili iniziative.

B. H. è beneficiario di un progetto scolastico della durata di tre anni, dell'Associazione degli Studenti Rom assieme al Consorzio Italiano di Solidarietà. Il progetto è finanziato dall'UNHCR. Lo scopo è di supportare continuativamente i ragazzi Rom nella scolarizzazione. B. H. è un ragazzo profugo dal Kosovo. Con questo aiuto è stato in grado di frequentare la scuola secondaria. Ora questi sforzi comuni da parte del ragazzo stesso, dei suoi genitori e delle organizzazioni è messo in discussione dalla discriminazione di nazionalità e religione.

Dejan Dimitrov
Association of Roma Students
44, Boze Kuzmanovica Street
Novi Sad, Serbia

 
Di Fabrizio (del 06/11/2006 @ 10:12:13, in scuola, visitato 1412 volte)

Anka Demirova è la nuova direttrice nell'Ufficio per lo Sviluppo e l'Avanzamento dell'Educazione per i Linguaggi delle Minoranze, branca del Ministero per l'Istruzione. E' la prima posizione direttiva per la comunità Rom, [...] frutto di una grande attività e della partecipazione dei Rom a livello politico, come pure delle nuove leggi che hanno diretta influenza sulla vita socio economica dei cittadini.

La Direzione per lo sviluppo, in questa decade, sta fornendo pieno appoggio al tema dell'educazione dei Rom in Macedonia. L'Agenzia nel periodo a seguire si concentrerà sui problemi attuali della scolarizzazione delle minoranze etniche in Macedonia,come pure sulla motivazione della comunità Rom verso la scolarizzazione.

Anka Demirova  è laureata in legge, ed è originaria di Delcevo. Ha lavorato attivamente nel campo dell'aiuto legale alla popolazione Rom, ed una delle prime educatrici sulle tematiche femminili in Macedonia. Testimoniano la sua esperienza le numerose conferenze internazionali e seminari a cui ha preso parte.

http://www.nationalromacentrum.org

 
Di Fabrizio (del 05/11/2006 @ 10:38:57, in scuola, visitato 1497 volte)

19 ottobre 2006, Praga: Contrariamente a quanto comunemente si credeva, molti genitori Rom si impegnano nella scolarizzazione dei figli e vogliono che continuino gli studi. Tuttavia non si rendono conto che nell'avanzare degli studi, possano aver sbocco nelle scuole differenziali.

[...] Ivan Vesely, Presidente di Dzeno, ha presentato questi dati in una recente conferenza sull'educazione a Praga. Nel maggio 2005 Dzeno ha condotto una ricerca su 300 genitori Rom di sei diverse città, sui temi della scuola, della casa, della politica, del lavoro e sulla crescita dei bambini. Oltre il 65% degli intervistati risponde che vogliono che i loro figli frequentino le superiori. Soltanto il 13% chiedono che i loro figli lascino la scuola alla fine delle elementari, secondo un'immagine molto più tradizionale, per cui la scuola non è percepita come un bene. Questa credenza è dovuta al fatto che la discriminazione scolastica porta a difficoltà nella ricerca del lavoro. Vesely difende il valore della ricerca, perché ha coinvolto i Rom direttamente. Circa il 20% dei genitori intervistati ha espresso l'auspici che i loro figli possano frequentare l'università. Un altro 5% spera che i loro bambini studino negli istituti tecnici.

Nonostante l'apparente entusiasmo, Dzeno nota che molti genitori no hanno obiezioni se i figli frequentano scuole speciali per Rom. Il timore è che questa separazione neghi l'ingresso alle scuole superiori. La ricerca ha anche riguardato i ragazzi sopra i 15 anni sulla loro attitudine verso la scuola. La scuola piace a oltre due terzi degli intervistati. Circa il 35% pensa che gli insegnanti li trattino peggio dei loro compagni non-Rom. I risultati della ricerca sono stati analizzati da uno think-tank lanciato ad agosto e verrà predisposta un'agenda di lavori sugli argomenti da sviluppare. [...]

Lynne Engleman, from the University of Calgary in Canada, interned for AP with Dzeno this summer.

* For more information on Dzeno, visit: http://www.dzeno.cz/?c_id=2533
* To read Dzeno's reports on the Roma, visit: http://www.dzeno.cz/?r_id=234

 
Di Fabrizio (del 09/10/2006 @ 10:42:08, in scuola, visitato 1407 volte)


L'associazione civica ROMEA annuncia la terza edizione del concorso di letteratura e disegno per bambini, intitolato Le Minoranze fra di noi. Come premi: lettori MP3, walkmans, libri, CDs, ecc. I vincitori saranno pubblicati sulla rivista Romano voďi e sul sito www.romea.cz. Il miglior disegno apparirà nell'esposizione annuale curata da ROMEA. Gli scritti più interessanti verranno pubblicati in un vlume a cura dell'associazione.

Fonte: www.romea.cz

PS: ignoro se il concorso sia a livello solo nazionale o internazionale. Chi fosse interessato può contattare l'associazione tramite il suo sito. Sempre dalla Repubblica Ceca, un'altra idea:

I bambini Rom espongono i ritratti fotografici dei loro amici e delle loro famiglie al municipio vecchio di Brno. Una possibilità di trasformarsi in fotografi offerta dall'associazione civica IQ Roma Service, che impiega il proprio tempo nel doposcuola e nei servizi alla comunità Rom. Il progetto è partito lentamente. Per molto tempo, gli organizzatori avevano a disposizione soltanto 15 fotografie da esporre. Al termine, l'esposizione consisteva in 70 fotografie in bianco e nero. [...] "[Le foto] dei bambini sono fresche e per niente convenzionali. Non tengono conto di pose o inquadrature..." ha detto la rappresentante dell'organizzazione, Ms. Klamková.

Fonte: ČTK

 
Di Fabrizio (del 03/10/2006 @ 10:40:01, in scuola, visitato 1277 volte)

Il 18 settembre per 14 milioni di studenti è iniziato l'anno scolastico 2006/07. Gli studenti Rom di Küçükbakkalköy e Kağıthan le cui case sono state demolite o stanno per esserlo non hanno potuto registrarsi a scuola.

I ragazzi le cui case sono state demolite il 19 luglio ora vivono attorno alle rovine ed il governatore (kaimakam) non ha rilasciato i permessi di residenza alle famiglie.

Firmato da:
The Roma of Küçükbakkalköy

The Rights of Citizenship Initiative (VHG)

It is supported by The Rights of Citizenship Initiative (VHG), Accessible Life Association (UYD), Mazlumder, Istanbul Bilgi University Migration Researches Center, Human Residences Association

Date: 20 September 2006 at 12.00

Place: Küçükbakkalköy Tevfik Fikret Caddesi Merdivenköy Yolu (Küçükbakkalköy Tevfik Fikret Street Merdivenköy Road)

İstanbul Valiliği İl Özel İdaresi karşısı Roman Mahallesi

(The Roma neigbourhood at the opposite of Special Provincial Administration of İstanbul Governorship)

Fonte: Roma (Gypsies) and Friends

 
Di Fabrizio (del 28/09/2006 @ 10:26:50, in scuola, visitato 2056 volte)

ZALAU - Due scuole di Salaj, una delle quali è portata ad esempio di segregazione etnica del rapporto 2005 sui diritti umani del Dipartimento di Stato USA, fanno parte del programma di desegregazione delle classi Rom.

Il progetto chiamato "Impreuna pentru desegregare" (Insieme per la desegregazione) è coordinato dall'associazione "Sanse Egale" (Pari Opportunità) di Zalau, assieme alla Prefettura, l'Ispettorato Scolastico, i comuni di Simleu Silvaniei e Jibou e le due scuole, di due città che ospitano oltre 2.400 Rom.

Robert Vaszi, presidente di "Sanse Egale", ha inaugurato il progetto il 20 settembre, finanziato con 79.000 euro del Fondo Educativo per l'Etnia Rom. Il progetto mira allo scardinamento delle classi etniche nelle due scuole di Salaj, il rafforzamento delle aspettative accademiche dei Rom e il miglioramento della qualità di studio. Quindi i 70 studenti Rom verranno "spalmati" in classi miste.

I genitori dei ragazzi Rom e quelli di altre etnie avranno una nuove biblioteca multi-culturale a disposizione, e parteciperanno a corsi extracurriculari organizzati per alunni, insegnanti e genitori.

Alin Lacatus, consigliere del Dipartimento Distrettuale per i Rom, ha aggiunto che 70 bambini Rom hanno partecipato assieme ai loro coetanei non-Rom a campi estivi denominati "Essere differenti è una buona cosa", che puntavano al miglioramento delle comunicazioni tra gli studenti.

Secondo i risultati, il progetto pilota sviluppato nelle due scuole, sarà implementato in altre scuole nella regione e nel resto del paese.

Fonte: Romanian_Roma

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34

Titolo
Quest'anno ci saranno le elezioni europee. Ti senti coinvolto:

 Per niente
 Poco
 Normalmente
 Abbastanza
 Molto

 

Titolo
La Newsletter della Mahalla
Indica per favore nome ed email:
Nome:
Email:
Subscribe Unsubscribe

 

********************

WIKI

Le produzioni di Mahalla:

Dicono di noi:

Bollettino dei naviganti:

********************


Disclaimer - agg. 17/8/04
Potete riprodurre liberamente tutto quanto pubblicato, in forma integrale e aggiungendo il link:
www.sivola.net/dblog.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. In caso di utilizzo commerciale, contattare l'autore e richiedere l'autorizzazione.
Ulteriori informazioni sono disponibili QUI

La redazione e gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ai post.
Molte foto riportate sono state prese da Internet, quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non hanno che da segnalarlo, scrivendo a info@sivola.net

Filo diretto
sivola59
per Messenger Yahoo, Hotmail e Skype


Outsourcing
Questo e' un blog sgarruppato e provvisorio, di chi non ha troppo tempo da dedicarci e molte cose da comunicare.
Alcune risorse sono disponibili per i lettori piu' esigenti:

Il gruppo di discussione

Area approfondimenti e documenti da scaricare.

Appuntamenti segnalati da voi (e anche da me)

La Tienda con i vostri annunci

Il baule con i libri Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.


Informazioni e agenzie:

MAHALLA international

Romea.cz

European Roma Information Office

Union Romani'

European Roma Rights Center

Naga Rom

Osservazione


Titolo
blog (2)
Europa (7)
Italia (6)
Kumpanija (2)
media (2)
musica e parole (4)

Le fotografie più cliccate


03/07/2020 @ 18:01:59
script eseguito in 50 ms

 

Immagine
 Ricordi, idee, speranze, progetti...... di Fabrizio



Cerca per parola chiave
 

 
 

Circa 4334 persone collegate


InChat: per non essere solo un numero scrivete /n  e poi il vostro nome/nick

< luglio 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   
             
Titolo
blog (506)
casa (438)
conflitti (226)
Europa (986)
Italia (1410)
Kumpanija (377)
lavoro (204)
media (491)
musica e parole (445)
Regole (348)
scuola (335)
sport (97)

Catalogati per mese:
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Testimonianza su come è stata trasformata la mia v...
20/06/2020 @ 17:12:08
Di Giulia Chiara
BTC INVESTMENT FUNDING                            ...
19/06/2020 @ 07:15:09
Di BRC INVESTMENT FUNDING
 

Locations of visitors to this page

Contatore precedente 160.457 visite eliminato il 16/08/08 per i dialer di Specialstat

 Home page © Copyright 2003 - 2020 Tutti i diritti riservati.

powered by dBlog CMS ® Open Source