\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Romania
Di Fabrizio (del 28/09/2006 @ 10:26:50, in scuola, visitato 2201 volte)

ZALAU - Due scuole di Salaj, una delle quali è portata ad esempio di segregazione etnica del rapporto 2005 sui diritti umani del Dipartimento di Stato USA, fanno parte del programma di desegregazione delle classi Rom.

Il progetto chiamato "Impreuna pentru desegregare" (Insieme per la desegregazione) è coordinato dall'associazione "Sanse Egale" (Pari Opportunità) di Zalau, assieme alla Prefettura, l'Ispettorato Scolastico, i comuni di Simleu Silvaniei e Jibou e le due scuole, di due città che ospitano oltre 2.400 Rom.

Robert Vaszi, presidente di "Sanse Egale", ha inaugurato il progetto il 20 settembre, finanziato con 79.000 euro del Fondo Educativo per l'Etnia Rom. Il progetto mira allo scardinamento delle classi etniche nelle due scuole di Salaj, il rafforzamento delle aspettative accademiche dei Rom e il miglioramento della qualità di studio. Quindi i 70 studenti Rom verranno "spalmati" in classi miste.

I genitori dei ragazzi Rom e quelli di altre etnie avranno una nuove biblioteca multi-culturale a disposizione, e parteciperanno a corsi extracurriculari organizzati per alunni, insegnanti e genitori.

Alin Lacatus, consigliere del Dipartimento Distrettuale per i Rom, ha aggiunto che 70 bambini Rom hanno partecipato assieme ai loro coetanei non-Rom a campi estivi denominati "Essere differenti è una buona cosa", che puntavano al miglioramento delle comunicazioni tra gli studenti.

Secondo i risultati, il progetto pilota sviluppato nelle due scuole, sarà implementato in altre scuole nella regione e nel resto del paese.

Fonte: Romanian_Roma