Rom e Sinti da tutto il mondo

Ma che ci fa quell'orologio?
L'ora si puo' vedere dovunque, persino sul desktop.
Semplice: non lo faccio per essere alla moda!

L'OROLOGERIA DI MILANO srl viale Monza 6 MILANO

siamo amici da quasi 50 anni, una vita! Per gli amici, questo e altro! Se passate di li', fategli un saluto da parte mia...

ASSETTO VARIABILE

E' sospeso sino a data da destinarsi.

Le puntate precedenti sono disponibili QUI


Volete collaborare ad ASSETTO VARIABILE?
Inviate una
mail
Sostieni il progetto MAHALLA
 
  
L'associazione
Home WikiMAHALLA Gli autori Il network Gli inizi Pirori La newsletter Calendario
La Tienda Il gruppo di discussione Rassegna internazionale La libreria Mediateca Documenti Mahalla EU Assetto Variabile
Inoltre: Scuola Fumetti Racconti Ristorante Ricette   Cont@tti
Siamo su:  
Notizie in italiano dai Rom, Sinti, Kalé, Pavees di tutto il mondo

La redazione
-

\\ Mahalla : VAI : lavoro (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Fabrizio (del 19/05/2007 @ 10:10:43, in lavoro, visitato 2381 volte)

Da ChiAmaMilano

Monica è una Rom Romena che ce l’ha fatta perché ha avuto un’occasione, ma ha ancora paura a dichiarare davvero chi è

Ascolta l'intervista audio

Monica ha gli occhi grandi e non li abbassa mai, nemmeno quando gli si velano di lacrime ricordando il 1998, il suo primo anno in Italia, a Milano, passato a chiedere l’elemosina e a vivere con il marito in un furgone nel campo di via Barzaghi.
Quell’attimo in cui gli si affaccia alla memoria quel ricordo doloroso è solo una parentesi in una conversazione in cui Monica, che ha imparato l’italiano più leggendo i romanzi che guardando la televisione, pacata e ironica rivendica dignità per sé e tutti i Rom come lei.
Perché Monica è una zingara, giunta clandestinamente dalla Romania quasi dieci anni fa. Oggi è regolare, vive in affitto in un appartamento, fa la collaboratrice domestica, suo marito lavora in una cooperativa e i suoi figli vanno a scuola.
Il suo datore di lavoro, un noto professionista milanese, ha piena fiducia in lei. Ha un ottimo rapporto con i suoi vicini di casa che spesso vanno a prendere il caffè da lei.
Ma il suo datore di lavoro e i suoi vicini non sanno che Monica, suo marito e i suoi figli sono Rom.
Romena regolare, Rom “clandestina”, Monica  non vuole che si sappia la verità sulla sua storia: troppi i pregiudizi, troppa la paura di perdere la fiducia, il lavoro, gli amici, di vedere andare in frantumi tutto quello che si è conquistata in dieci anni “senza rubare mai, cercando di vivere dignitosamente anche quando eravamo in via Barzaghi, anche quando andavo a chiedere l’elemosina provando una vergogna immensa, ma non avevo di che dare da mangiare ai miei figli e nessuno mi dava un lavoro perché ero una zingara.”
Quel periodo è lontano, un brutto ricordo ma Monica –che sta studiando da mediatrice culturale e tra un paio di mesi darà l’esame– ha rinunciato, almeno pubblicamente, ad una parte di sé, della propria identità. Perché, anche se la sua storia è la dimostrazione che qualora siano offerte delle opportunità per riconquistare dignità e cittadinanza esse vengono colte, il pregiudizio è l’altra faccia della paura di perdere tutto, di essere ricacciati al di fuori dei margini di una società che sembra non possa fare a meno degli stereotipi e delle angosce securitarie.

Beniamino Piantieri

 
Di Fabrizio (del 18/04/2007 @ 10:04:20, in lavoro, visitato 2321 volte)

Ricevo da romlavoro

ROMA MULTIETNICA
guida alla città multiculturale

L'opera Nomadi e il V° Dipartimento del Comune di Roma presentano, giovedì 19 aprile alle ore 12 in Campidoglio – Sala degli Arazzi, la Conferenza Stampa di Raffaela Milano Assessore alle Politiche Sociali Comune di Roma Franco Alvaro Direttore V° Dipartimento Comune di Roma per la presentazione del primo contratto di lavoro per le donne Rom/Sinte di Roma nel laboratorio di stireria e piccole riparazioni sartoriali.

Saranno ospiti d’onore come amici del popolo Rom/Sinti della Capitale:
Adriana Spera (Presidente Commissione Elette Comune di Roma),
Salvatore Geraci (Area Sanitaria Caritas Diocesana),
Susanna Placidi (Comunità S.Egidio).
Sarà presente il Sottosegretario alle Pari Opportunità Donatella Linguiti ed Il Segretario Regionale della FILTEA-CGIL Sergio Leoni.

Presentazione abiti della Sartoria Romanì, lavori della sarta Rumrì Concetta Casamonica di Porta Furba e delle Romnià Rumunke della Comunità di Magliana Vecchia.

La prima cooperativa di sole donne rom e sinte in italia.
Cooperativa Baxtalo Drom
via Alessandro della Seta 20 00178 Roma
tel. 06-72671701
mailto:baxtalo_drom@yahoo.it

 
Di Fabrizio (del 25/03/2007 @ 10:19:21, in lavoro, visitato 1897 volte)

Da Hungarian_Roma

By: All Hungary News 2007-03-21 11:47:00 -Il sindaco József Molnárha annunciato mercoledì che il governo locale di Gyöngyöspata ha offerto tre ettari di terreno coltivabile a 32 famiglie locali di  Rom. Il programma è partito dal governo per le minoranze locali di Heves, che ha una popolazione di circa 2.800 persone. Ogni famiglia disporrà di circa 1.000 metri quadri di terreno, che permetterà loro di coltivare verdura per uso proprio o per venderli, ha aggiunto il sindaco.

Per assicurare il successo del programma, il governo impiegherò un giardiniere professionista ed un imprenditore della vicina Gyöngyös si è offerto di preparare la terra alla coltivazione e fornire le famiglie delle sementi.

Secondo mno.hu, il 14% della popolazione di Gyöngyöspata è di origine Rom, ed il tasso di disoccupazione tra di loro è dell'80%.

 
Di Fabrizio (del 24/03/2007 @ 09:49:11, in lavoro, visitato 1873 volte)

Studia all'università di Montreux, vuole diventare broker. E lotta contro pregiudizi e mancanza di soldi
Serena Spada ha un sogno: la City. Ce l'ha da quando era piccola e c'era chi da grande voleva fare il macchinista e chi la parrucchiera, il calciatore o la ballerina. Lei no, lei scriveva già nei temi in seconda elementare: da grande voglio fare l'agente di borsa. Non sa neanche lei come le venne questa fissa. Sa solo che per lei era come sognare la luna. Non solo perché la sua non è una famiglia di banchieri, e ha sempre fatto fatica ad arrivare a fine mese. Ma perché appartiene al popolo Rom. E questo è un marchio che brucia a fuoco sulla pelle.

Sono duri a morire, i pregiudizi. E Serena già le conosce, le battute: un zingara che punta alla Borsa? Sarà per svuotarla del portafogli. È una vita che ci fa i conti, con gli stereotipi, la diffidenza, l'ostilità. Al punto che, anche adesso che studia alla European University di Montreux, nel cantone svizzero di Vaud, vicino a Ginevra, per diventare quello che ha sempre voluto fare, non perde mai di vista l'altra metà della sua vita.
Certo, qualcosa è cambiato negli ultimi anni. In Italia ci sono Rom che fanno gli infermieri, Rom che fanno i vigili urbani, Rom che hanno delle concessionarie d'auto nella scia di un mestiere tradizionale quale il commercio di cavalli. Rom che fanno perfino i professori universitari, come Santino Spinelli, che dopo aver preso due lauree a Bologna (Lingua e letteratura straniere moderne e Musicologia) abbina oggi la docenza di Lingua e cultura Romanì all'università di Trieste a una frenetica attività musicale che, col nome di Alexian, l'ha visto comporre colonne sonore per il cinema, incidere vari dischi e tenere un'infinità di concerti.
Dalle ultime elezioni, per la prima volta, c'è una Rom anche al parlamento europeo. Si chiama Livia Járóka, è ungherese, ha 32 anni, è laureata in antropologia e, figlia di un musicista gitano e di una sarta ebrea, porta nella carne le ferite di due popoli finiti nei lager. Dove, nella scia di secoli di pregiudizi riassunti dallo sventurato Cesare Lombroso («hanno tutti i vizi e le passioni: l'oziosità, l'ignavia, l'amore per l'orgia, l'ira impetuosa, la ferocia e la vanità…»), Joseph Mengele faceva sugli «zingari» esperimenti di ogni genere. In particolare, avrebbe raccontato Helmut Clemens, che allora era un giovanissimo fattorino del blocco malati di Auschwitz- Birkenau, «cercava gemelli per gli esperimenti. (…) Una volta per caso ero là con lui e ho visto che iniettava un liquido nei loro occhi, che diventavano enormi».

Mezzo secolo dopo quella tragedia e certi racconti dolenti come quello di Primo Levi su una famiglia di scampati che si muoveva su un carro enorme «trainato da quattro cavalloni pelosi» («in quei giorni li sentivamo singolarmente vicini a noi, come noi trascinati dal vento, come noi affidati alla mutabilità di un arbitrio lontano e sconosciuto…»), Livia Járóka ha patito ancora il razzismo. Era in corsa per diventare «parlamentare dell'anno» quale appassionata combattente dei diritti umani per la rivista Parliament Magazine quando le caselle di posta degli euro-colleghi sono state invase da una lettera di un deputato bulgaro, Dimitar Stoyanov, che spiegava dove si potesse «comprare» per cinquemila euro «una bella ragazza Rom da trasformare in una moglie devota» e starnazzava: «Non votatela, ci sono delle zingare molto più belle di lei». E se è dura per un'euro-deputata, immaginatevi per le altre.

Anche Serena è figlia di una coppia mista. Il papà, Antonio Spada, è un Rom la cui famiglia vive in Italia dal 1559, così come è italiana dal Cinquecento o addirittura da prima la larga maggioranza dei 45mila Rom che da molto tempo si sono stabilizzati, hanno smesso di girovagare e si sono inseriti (a volte con grande fatica) nella vita quotidiana degli altri italiani che spesso, spiega Spinelli, «non si accorgono neppure d'aver a che fare con quelli che i razzisti chiamano sprezzanti "zingari"». La mamma, Anna Iannattone, è una «cagè» e cioè, per dirla in lingua Romanì, una «civile». Originari di Gaeta, hanno in gestione il parcheggio dell'Asl di Venafro e dopo Serena hanno avuto altri tre figli. Il più giovane dei quali, deciso a dare lui pure un colpetto di piccone al muro degli stereotipi, studia Virgilio e Senofonte al liceo classico.
Insieme con il razzismo, però, Serena ha un altro problema: i soldi. Lasciato il liceo scientifico al terzo anno per andarsi a diplomare all'Harrow College di Londra, dove si è mantenuta da sola lavorando nelle ore libere prima di essere costretta a rientrare in Italia perché la famiglia non era in grado di aiutarla a proseguire gli studi, qualche mese fa ha superato gli esami di ammissione alla European University di Montreux. Per scoprire subito dopo che non c'erano borse di studio alle quali poter ricorrere per superare uno scoglio altrimenti, per lei, insormontabile: una retta di 900 euro al mese. Cui aggiungere altri soldi per dormire, mangiare, comprare libri… Per un po' le ha dato una mano, di tasca sua, la senatrice Tiziana Valpiana: «L'avevo conosciuta così, casualmente, e mi aveva colpito per la sua determinazione. È raro trovare una ragazza così decisa a realizzare i suoi sogni. Così convinta. Ho visto i voti. Bravissima. È un peccato che non ci sia una struttura pubblica disposta a investire su di lei. Su quello che può rappresentare nella battaglia di ogni giorno contro gli stereotipi da cui siamo infettati».

Ed è lì che la parlamentare di Rifondazione comunista è andata a scontrarsi con una realtà amara: «Mi sono detta, illusa: vuoi che i "miei amici ministri" non riescano ad aiutarla? Vuoi che non capiscano quanto possa essere importante lanciare un segnale su un tema come questo? Un governo di sinistra!». Macché, niente da fare. Non esistono gli «strumenti tecnici» per un intervento mirato. E così, lassù a Montreux, Serena Spada è rimasta appesa a una sola speranza. Che qualcuno abbia un'idea per aiutarla a uscire da queste strettoie. O sia così generoso da scommettere sul suo sogno. Che potrebbe aprire una piccola crepa nel muro del razzismo. E dell'indifferenza.
 
Gian Antonio Stella
22 marzo 2007
 
Di Fabrizio (del 15/01/2007 @ 09:28:59, in lavoro, visitato 1552 volte)

Ricevo da Tommaso Vitale:

11/01/2007 Il bando scade il 21 gennaio
La Commissione europea riserva cinque stage a giovani diplomati Rom. I ragazzi devono avere al massimo 25 anni, essere cittadini di uno dei nuovi Stati membri, essere di origine Rom. L'obiettivo è quello di far conoscere da vicino l'Unione europea ai nuovi cittadini e implementare la partecipazione politica dei Rom. Lo stage parte il 1 marzo e dura cinque mesi.
Il bando scade il 21 gennaio.
Info: Roma Partecipation Program, rpp@ osi.hu

 
Di Fabrizio (del 08/12/2006 @ 10:03:54, in lavoro, visitato 1419 volte)

Da Romanian_Roma

BUCAREST - I programmi per migliorare lo status dei Rom impegnano due euro pro capite annualmente, questo ha detto Gelu Duminica, direttore esecutivo dell'Agenzia per lo Sviluppo Comunitario "Impreruna", durante un seminario tenutosi la scorsa settimana. Ha anche detto che questi progetti dagli anni '90 hanno assegnato 50 milioni di euro, per migliorare lo status della comunità Rom che conta 1,5 milioni di persone. L'Unione Europea ha garantito 42 milioni di euro e la Romania i restanti 8 milioni. "Con un semplice calcolo, ai Rom sono stati assegnati 2 euro pro capite nei passati 16 anni," spiega Duminica. "Circa il 40% è stato speso per assistenza tecnica: formazione, monitoraggio," continua, "I programmi sono stati valutati nel corso degli anni. La nostra agenzia ha sviluppato un programma per la creazione di lavoro, che è stato giudicato il miglior programma europeo".

DIVERS - http://www.divers. ro

 
Di Fabrizio (del 06/12/2006 @ 09:34:18, in lavoro, visitato 1397 volte)

E' un Rom macedone,  potete visitare il suo sito personale www.elvishajdar. com che presenta le sue capacità nel campo della information technology.

Se avete bisogno, scrivetegli: http://www.elvishaj dar.com/mk/ services_ wd.html

 
Di Fabrizio (del 03/10/2006 @ 11:55:10, in lavoro, visitato 1448 volte)

BUCAREST - 19 nuovi mediatori sanitari di etnia rom delle regioni di Ilfov and Mehedinti (Romania meridionale) hanno preso parte a tre giorni di corso organizzati dalla Sanità Pubblica in collaborazione con l'OnG Rromani Criss e finanziato dal Fondo ONU per la Popolazione (UNFPA).

Dopo l'approvazione delle autorità, i mediatori sono stati di seguito eletti dalla comunità. Il numero dei mediatori sanitari nella regione di Ilfov è salito da 2 a 17 negli ultimi 2 anni e ciò ha innescato un miglioramento generale dei livelli sanitari nella comunità.

Il corso, che si è tenuto presso il Centro Sanitario Famiglia Buftea, è terminato con un esame per testare l'apprendimento durante i tre giorni di corso. Daniel Radulescu, tutor del corso, ha tenuto lezione sulla missione e il ruolo dei mediatori sanitari, sull'importanza della comunicazione diretta con i membri della comunità e la collaborazione tra i componenti sanitari.

La squadra sanitaria è composta dai medici di famiglia, infermieri/e e mediatori sanitari. Il compito è assicurarsi che ogni individuo riceva l'assistenza di cui ha bisogno [...] I mediatori sanitari intervengono per facilitare la comunicazione tra i pazienti rom e il personale medico [...]

Lo stesso programma finanziato da UNFPA ha permesso la formazione di dodici infermieri/e nelle due regioni. Hanno imparato le tecniche di comunicazione con i pazienti, per poter essere più efficienti nell'attività quotidiana, specialmente nel convincere i pazienti a seguire il trattamento medico e perchè i pazienti si sentano stimolati a richiedere l'intervento medico.

UNFPA attraverso l'Istituto per la Protezione della Madre e del Bambino "Alfred Rusescu", ha sviluppato nel 2004 progetti per servizi medici comunitari nelle due regioni. Col supporto finanziario di UNFPA e della Canadian International Development Agency (CIDA), è stato istruito tanto il personale medico che i mediatori sanitari perché abbiano un metodo collaborativo e riconoscimento dalle autorità locali.

Fonte Romanian_Roma

 
Di Fabrizio (del 24/08/2006 @ 10:32:42, in lavoro, visitato 1430 volte)

La città di Mamaia dal 17 al 21 agosto ha ospitato l'8^ edizione della Fiera dell'Artigianato Popolare, a cui hanno preso parte anche un gruppo di Rom fabbri ed artigiani di metalli preziosi.

Questi artigiani, originari dalla Transilvania, risiedono nelle zone di Sibiu e Bucarest. E' la prima volta che questi artigiani Rom prendono parte alla fiera, a cui hanno partecipato oltre 250 artigiani da tutto il mondo.

Sono stati presentati gioielli con pietre preziose e paioli in rame. Attrazione nella fiera: gli orafi hanno coinvolto il pubblico nel disegno e nella finitura dei gioielli. Nella fiera (una delle più grandi del paese) sono stati esposti prodotti in ceramica, legno, metalli e fibre tessili, assieme a costumi folkloristici, icone in legno e in vetro, maschere e strumenti musicali.

Fonte: Romanian_Roma

 
Di Fabrizio (del 10/08/2006 @ 10:03:25, in lavoro, visitato 1260 volte)

BUCAREST – IL governo ha approvato il Piano Nazionale per il Reclutamento di Forza Lavoro del 2006, che darà impiego a 14.000 persone. Il progetto si focalizza sugli insediamenti rurali dell'etnia Rom. Scopo del programma è lo sviluppo delle aree rurali ed aumentare i fondi strutturali attraverso un miglior rapporto con i cittadini coinvolti.


BUCAREST – Il Centro di Intervento Sociale e Studi  Rom, Romani CRISS, ha lanciato a luglio 2006 la "Guida all'organizzazione manageriale", parte del progetto "Sviluppo delle capacità manageriali delle organizzazioni Rom". I temi trattati sono l'organizzazione e progetto manageriale, ottenere fondi, compilazione di progetti, comunicazione e relazioni pubbliche.

20 giovani Rom provenienti da 18 nazioni hanno preso parte all'evento, che è stato supportato da prove pratiche, per rafforzare la conoscenza acquisita nei diversi moduli.

La guida è uno strumento di lavoro per i responsabili di OnG e associazioni comunitarie. Ulteriori informazioni sul sito di Romani CRISS.

L'Unione Europea ha finanziato il progetto tramite il Programma Phare 2003, dedicato al consolidamento della società civile in Romania.

da Romanian_Roma

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21

Titolo
Quest'anno ci saranno le elezioni europee. Ti senti coinvolto:

 Per niente
 Poco
 Normalmente
 Abbastanza
 Molto

 

Titolo
La Newsletter della Mahalla
Indica per favore nome ed email:
Nome:
Email:
Subscribe Unsubscribe

 

********************

WIKI

Le produzioni di Mahalla:

Dicono di noi:

Bollettino dei naviganti:

********************


Disclaimer - agg. 17/8/04
Potete riprodurre liberamente tutto quanto pubblicato, in forma integrale e aggiungendo il link:
www.sivola.net/dblog.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. In caso di utilizzo commerciale, contattare l'autore e richiedere l'autorizzazione.
Ulteriori informazioni sono disponibili QUI

La redazione e gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ai post.
Molte foto riportate sono state prese da Internet, quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non hanno che da segnalarlo, scrivendo a info@sivola.net

Filo diretto
sivola59
per Messenger Yahoo, Hotmail e Skype


Outsourcing
Questo e' un blog sgarruppato e provvisorio, di chi non ha troppo tempo da dedicarci e molte cose da comunicare.
Alcune risorse sono disponibili per i lettori piu' esigenti:

Il gruppo di discussione

Area approfondimenti e documenti da scaricare.

Appuntamenti segnalati da voi (e anche da me)

La Tienda con i vostri annunci

Il baule con i libri Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.


Informazioni e agenzie:

MAHALLA international

Romea.cz

European Roma Information Office

Union Romani'

European Roma Rights Center

Naga Rom

Osservazione


Titolo
blog (2)
Europa (7)
Italia (6)
Kumpanija (2)
media (2)
musica e parole (4)

Le fotografie più cliccate


25/10/2020 @ 18:25:21
script eseguito in 46 ms

 

Immagine
 Sinti e Rom manifestano a Brescia... di Fabrizio



Cerca per parola chiave
 

 
 

Circa 2853 persone collegate


InChat: per non essere solo un numero scrivete /n  e poi il vostro nome/nick

< ottobre 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             
Titolo
blog (506)
casa (438)
conflitti (226)
Europa (986)
Italia (1410)
Kumpanija (377)
lavoro (204)
media (491)
musica e parole (445)
Regole (348)
scuola (335)
sport (97)

Catalogati per mese:
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
BuongiornoQuesto messaggio è per gli individui, ch...
20/10/2020 @ 08:03:13
Di FRANCO
LEGGI UN MOMENTO QUESTA OFFERTA DI PRESTITO .... O...
07/10/2020 @ 20:34:53
Di Alesi Gallo
 

Locations of visitors to this page

Contatore precedente 160.457 visite eliminato il 16/08/08 per i dialer di Specialstat

 Home page © Copyright 2003 - 2020 Tutti i diritti riservati.

powered by dBlog CMS ® Open Source