Rom e Sinti da tutto il mondo

Ma che ci fa quell'orologio?
L'ora si puo' vedere dovunque, persino sul desktop.
Semplice: non lo faccio per essere alla moda!

L'OROLOGERIA DI MILANO srl viale Monza 6 MILANO

siamo amici da quasi 50 anni, una vita! Per gli amici, questo e altro! Se passate di li', fategli un saluto da parte mia...

ASSETTO VARIABILE

E' sospeso sino a data da destinarsi.

Le puntate precedenti sono disponibili QUI


Volete collaborare ad ASSETTO VARIABILE?
Inviate una
mail
Sostieni il progetto MAHALLA
 
  
L'associazione
Home WikiMAHALLA Gli autori Il network Gli inizi Pirori La newsletter Calendario
La Tienda Il gruppo di discussione Rassegna internazionale La libreria Mediateca Documenti Mahalla EU Assetto Variabile
Inoltre: Scuola Fumetti Racconti Ristorante Ricette   Cont@tti
Siamo su:  
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare

Federico Fellini
-

Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Fabrizio (del 27/10/2008 @ 16:23:12, in scuola, visitato 1872 volte)

Foggia, 27 OTTOBRE 2008.

A S.E PREFETTO

AL SIG. SINDACO:
Assessorato alla P.I
Assessorato Servizi Sociali

AL SIG. QUESTORE:
Ufficio Minori
Ufficio Immigrazione
Al Comandante Prov.le Carabinieri
AL SIG. PRESIDENTE AMM.NE PROVINCIALE:
Assessorato Sicurezza Sociale
Garante Pro.le per l’Infanzia
Opera Nomadi
Provveditorato Studi
Unicef
Caritas Diocesana
Dott.ssa Anna Laura De Giorni, Consigliere Giuridico – Legale ACSI

Oggetto: Scolarizzazione Minori Rom Macedoni.

L’indagine conoscitiva compiuta da quest’associazione nel periodo 15 / 31 Ottobre 2008, ha registrato che il 30,6% degli scolareschi macedoni hanno cessato o frequentano occasionalmente la scuola.

I frequentatori erano 114 nel 2005, 84 nel 2007 e 42 nel 2008.

Su 137minori censiti solo 42 alunni frequentano quasi regolarmente i corsi. Alcuni hanno registrato; senza conseguenze; fino a 100 assenze.

La pedofilia e l’accattonaggio sono il gran problema.

I genitori non controllano (malgrado che loro hanno ricevuto il permesso di soggiorno grazie alla scolarizzazione dei figli), i servizi sociali non seguono le famiglie.

L’ACSI ringrazia le scuole di Foggia per gli sforzi profusi a favore di tutti i minori stranieri e chiede, gentilmente, a chi di dovere di intervenire.

IL PRESIDENTE NAZIONALE A.C.S.I
Habib SGHAIER

ASSOCIAZIONE COMUNITA’ STRANIERE IN ITALIA.
ASSOCIACION COMUNIDADES EXTRANJERAS EN ITALIA.
ASSOCIACAO COMUNIDADES ETRANGERES da ITALIA
ASSOZIATION ITALIENSCHE GEMEINSCHAFTEN ETRANGERES
ASSOCIATION DES COMMUNAUTES ETRANGERES EN ITALIE
FOREIGN COMMUNITIES ASSOCIATION IN ITALY
SHOQATE KOMUNITET HUAJ NE ITALIA
ASOCIATIA COMUNITARIA A STRAINILOR IN ITALIA

Onlus
Registrata all’Anagrafe delle Onlus dell’Agenzia delle Entrate di Bari
Via Federico Spera, 95/ 97 /99 – 71100 FOGGIA (Italy)
Tel. (39) 3497239108 - Fax: (39) 0881200015.
Codice Fiscale - Partita IVA 01740400716
E.mail: acsi.h@libero.it; com.stran@yahoo.it; morzuk@hotmail.com; AssComStrItalia@katamail.com;

«Io non condivido le tue idee ma lotterò con tutte le mie forze perché tu, come me, possa liberamente esprimere il tuo pensiero». Voltaire
 

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 27/10/2008 @ 09:29:45, in Regole, visitato 1497 volte)

di Luigi Spezia - Il giorno stesso in cui è stata pubblicata su Repubblica la lettera di denuncia di una passeggera, l'Atc ha sospeso dal servizio e dallo stipendio il controllore che ha trattato un gruppo di rom, adulti e bambini, con frasi ingiuriose e razziste. "Comportamenti estranei ad Atc", dice una nota dell'azienda di trasporti. L'episodio era accaduto martedì scorso alle ore 8 di mattina sulla linea 35, quando tre controllori sono saliti a bordo in via dello Scalo.

La signora Linda Serra ha raccontato con molta accuratezza le frasi che uno dei tre controllori (numero di matricola 09043) ha rivolto ai rom e che hanno evidentemente trovato riscontro in una rapida istruttoria eseguita dai superiori del dipendente Atc. Proprio mentre stava verificando il biglietto della signora, il controllore ha iniziato col dire "adesso vi liberiamo di un po' di puzza", poi rivolto ad una coppia rom con un bambino ha detto, sempre secondo la lettera della signora, "tu sacco di pulci o cacci il biglietto oppure vieni in questura" e alla donna "ma stai zitta tu e vai a farti una doccia" e ancora "vieni adesso ti dico anche dove abito così quando vieni a casa ti punto la doppietta che ho nel cassetto, vieni con i tuoi amici che ho i cani che hanno fame... tornate al tuo paese sacco di pulci... adesso andiamo in questura e vediamo che ti succede... te la faccio passare io la voglia di venire in Italia". Un uomo si è ribellato e dopo aver ammesso di non avere il biglietto ha chiesto che cosa avessero fatto di male, ma l'altro l'avrebbe rintuzzato: "Dovete rispondere delle offese che ci avete fatto, ci avete offeso". La signora Serra a questo punto è intervenuta e ha preso le difese delle persone insultate: "Siete voi che state offendendo e ci state sottoponendo ad una scena degradante".

La scena è stata ricostruita dai responsabili del settore verifiche dell'Atc che hanno preso molto a cuore il caso e hanno emesso un primo verdetto molto duro nei confronti del dipendente: "Il fatto segnalato è molto grave e a seguito di questa segnalazione il verificatore che dovrà rendere conto sul piano disciplinare del comportamento tenuto, è stato comunque da subito sospeso dal servizio e dalla retribuzione. Frasi come quelle riportate non sono tollerabili da Atc che per suo mestiere e tradizione offre il servizio di trasporto indiscriminatamente a tutte le persone, alle quali è richiesto solamente di essere in regola con le norme di utilizzo di biglietti e abbonamenti sul bus".

Atc non si identifica con il titolo attribuito alla lettera pubblicata ("Razzismo Atc") "essendo essa stessa danneggiata da un comportamento individuale di cui è chiamato a rispondere personalmente il dipendente che se ne è reso responsabile. Generalmente i verificatori espletano il loro lavoro con riconosciuta professionalità e dovuta cortesia".
(24 ottobre 2008)

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 27/10/2008 @ 09:27:10, in Italia, visitato 1389 volte)

Ricevo da Eugenio Viceconte

Festa Anti Razzista: E’ una festa di autofinanziamento.

Siete invitati e potete invitare chi desiderate…

è giovedì 30 ottobre alla Locanda Atlantide in via dei Lucani 22 (San Lorenzo, Roma).

Dalle 19.30 invitiamo a cena con un menu multi etnico, il costo è di 15 euro e comprende il concerto con i Pura Utopia e The Sessiosn Voices, durante la serata proietteremo video e foto della manifestazione. Se invece vuoi venire dopo cena e goderti il concerto il biglietto è di 5 euro.

Importante: comunicare il numero delle persone che verranno a cena al più presto.

Per segnalare le adesioni stoprazzismo@libero.it

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Sucar Drom (del 26/10/2008 @ 11:25:11, in blog, visitato 1390 volte)

Roma, niente acqua ai Rom
A Roma il presidente del municipio circoscrizionale Talenti-Prati Fiscali, un certo Cristiano Bonelli (in foto) del Pdl, ha fatto chiudere le fontanelle dove andavano a bere ei rom del vicino campo nomadi. Il "minisindaco" si è giustificato dicendo:...

Trento, Carabiniere dice 'no' a immigrati, "nomadi" e ambientalisti
Un plateale atto discriminatorio, di razzismo e minaccia è stato reso noto dal quotidiano trentino 'L'Adige'. In località Lissa, a Castello Tesino, all'inizio di una stradina che porta a un 'Bed & Breakfast' di proprietà di Romeo Ferranti, carabiniere in servizio presso la locale sta...

Maroni si prepara a cacciare e a concentrare
I Rom e Sinti che hanno «il diritto» di stare in Italia vivranno in «villaggi attrezzati» dotati di acqua e luce, servizi igienici e servizio di raccolta rifiuti. Per tutti gli altri l'unica soluzione è lo sgombero perché tutti i campi abusivi saranno chiusi: e «va da se che non sarà consentita l'apertura di nuovi insediamenti...

Israele, inaccettabile la beatificazione Pio XII
''Il tentativo di far diventare santo Pio XII (in foto) è inaccettabile''. Suonano come una scomunica nei confronti di Pio XII le parole pronunciate contro la beatificazione di Papa Pacelli dal ministro per gli Affari sociali di Israele Isaac Herzog, che è anche responsabile...

Roma, no al razzismo
Soffia sull’Italia il vento del razzismo. Afferma il tuo no al razzismo, l’appuntamento è per sabato 25 ottobre, alle ore 13.45, a Piazza della Repubblica, davanti alla Chiesa di S. Maria degli Angeli, dietro allo striscione “No al razzismo”. Il pregiudizio etnico, il rancore sociale, l’odio per il diverso, si sono lentamente diffusi nel Paese, c...

Bolzano, gli impegni di Radames Gabrielli
Questo sarà il mio impegno per voi: - tutelare i diritti delle famiglie in disagio; - favorire la ricerca di soluzioni abitative adeguate; - incentivare la creazione di opportunità lavorative; - combattere il razzismo dilagante in tutte le sue forme...

Roma, anche il Commissario pensa alla concentrazione di Sinti e di Rom
Lavoro finito: oggi il prefetto Carlo Mosca consegnerà al ministro dell´Interno, Roberto Maroni, il consuntivo del censimento nei campi nomadi romani da cui emerge un quadro desolante: metà dei 2.500 bambini...

Roma, Cassazione: lecita polemica "aspra" su razzismo
Quando si parla dei temi “caldi” dell'integrazione e del razzismo è lecita la polemica politica anche se condotta con toni aspri. Lo sottolinea la Cassazione che ha annullato la condanna per diffamazione inflitta alla s...

Lucca, grande successo per Santino Spinelli
Grande successo per «Viandare», il seminario-concerto che ha permesso di avvicinarsi alla cultura Rom, o come più correttamente si è appreso si dica «romanì», che si è tenuto martedì scorso a Palazzo Ducale, organizzato dagli ass...

Ue, la sinistra non vota per Premio Sakharov a Hu Jia
I vertici della sinistra del Parlamento europeo hanno accolto molto freddamente, oggi a Strasburgo, la decisione di assegnare al dissidente cinese Hu Jia il Premio Sakharov per la difesa dei diritti dell'uomo. Durante il voto sull'attribuzione del Premio, avvenuto stamatt...

Razzismo, argomento difficile da trattare in Italia
Tutto è cominciato per 'Famiglia Cristiana' con il numero 27 dell’anno 2008, in data 27 luglio, e con il “Primo Piano”, la rubrica con cui si apre ogni settimana quella rivista: un appuntamento abituale, anonimo e dunque da attribuire direttamente alla direzione oggi...

Elezioni a Bolzano, io sto con Radames
Domenica si votano le provinciali a Bolzano, ci sarà molta agitazione negli schieramenti e nei candidati per il risultato finale. Scoprire se ce l’hai fatta oppure no, forse è il bello della politica: sapere alla fine se veram...

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 26/10/2008 @ 09:39:48, in conflitti, visitato 1459 volte)

Da Roma_Daily_News

  Politici, rompete il vostro silenzio!

Praga, 23.10.2008, 10:10, (ROMEA) Siamo profondamente afflitti dal silenzio seguito alla manifestazione di sabato dei membri di Národní odpor (Resistenza Nazionale) e di Dělnická strana (Partito dei Lavoratori) a Litvínov. Sin dall'inizio, il corteo non autorizzato era rivolto contro la minoranza Romanì che vive nell'insediamento di Janov. La preoccupazione di quanti vivono lì era completamente giustificata. Già erano stati oggetto di provocazione il 4 ottobre 2008 da parte dei membri dell'estremista DS, quando i "Corpi di Protezione" avevano sfilato per le vie di Janov. Nei media abbiamo visto immagini di Rom con mazze da baseball, cosa che ha agitato contrapposte sensazioni da parte del pubblico. D'altra parte, i Rom non avevano ricevuto alcuna assicurazione da parte dei politici o della polizia che sarebbe stata protetta la loro sicurezza, cosicché sfortunatamente era completamente logico che decidessero di prendersi cura della loro sicurezza e di quella delle loro famiglie.

READ ALSO Two injured as Czech police, far-right radicals clash in Litvinov (in inglese ndr)

CHIEDIAMO A TUTTI I SINGOLI ED ORGANIZZAZIONI DI UNIRSI A NOI NELLA LOTTA CONTRO IL NEO-NAZISMO!
Scriveteci a romea@romea.cz

Le provocazioni dei gruppi estremisti, guidate dai DS, sono diventate più frequenti nei mesi recenti. I Rom si sentono insicuri e sono preoccupati. Stiamo forse tornando all'atmosfera della seconda metà degli anni '90, quando almeno 20 persone, per la maggior parte Rom, vennero uccisi per ragioni razziali? Noi crediamo che i politici Rom, specialmente quelli responsabili della sicurezza e della protezione dei diritti umani dei cittadini, ora non dovrebbero rimanere in silenzio. Siamo sorpresi che lo siano.

La manifestazione non autorizzata dei DS a Litvínov era attesa. Le forze della sicurezza avrebbero dovuto esserne a conoscenza, come pure delle preoccupazioni dei Rom locali. Stavolta i Rom hanno scelto un percorso di pace e si sono muniti di slogan, come "Stop al nazismo", "I Cechi sono per i Rom", "Ora chi ha bisogno di essere difeso?", "Dopo 63 anni, no al ritorno delle pattuglie SS" ed altri erano la lampante indicazione della loro speranza che la polizia li avrebbe protetti e che non avrebbero dovuto provvedere loro a proteggere i loro bambini. Comprendiamo che in quel preciso momento le imminenti elezioni fossero più importanti per i politici, di quanto non lo fossero le minacce ad un gruppo specifico di Litvínov. Però, semplicemente non capiamo il mortale silenzio dopo la manifestazione, persino dopo i servizi televisivi sugli attacchi ai giornalisti, agli ufficiali di polizia e al sindaco. Perché il Ministro degli Interni sta zitto, perché non fa una dichiarazione pubblica per rassicurare i cittadini di quel paese - i cui residenti ora sono stati attaccati per la seconda volta - dicendo che investigherà sul comportamento tenuto dalle forze di sicurezza e prenderà tutte le misure necessarie? Recentemente, disse che si era vicini alla "goccia che fa traboccare il vaso" e che avrebbe proposto di abolire questi gruppi estremisti. Quale dev'essere la "goccia che fa traboccare il vaso" - il ricovero in ospedale di un sindaco, l'uccisione di un poliziotto, un Rom con le costole rotte, un neonazista ucciso da un Rom mentre quest'ultimo si difendeva?

Ricordiamo il Ministro degli Interni Ivan Langer che incolpava i Rom emigrati in Canada di agire da "irresponsabili" verso il resto della società ceca, per la minaccia di reintrodurre l'obbligo di visto. Adesso molti altri Rom devono affrontare preoccupazioni ripetute sulla sicurezza delle loro famiglie. E' giunto il momento che il Ministro degli Interni si assuma le proprie responsabilità. Si deve indagare sull'intervento della polizia che ha reso possibile a neonazisti armati di sfilare nel centro di Litvínov. nel panico che ne è seguito, i Rom hanno fatto bastoni dei loro cartelli. E' sorprendente? I loro diritti umani non erano minacciati in quel momento? Perché Džamila Stehlíková, Ministro dei Diritti Umani e delle Minoranze, è rimasta in silenzio? Perché il parlamentare Mirek Topolánek è silente? Cosa deve succedere ancora per affrontare seriamente questa situazione? Altri omicidi, tensioni, disordini razziali? Se continuerà questo silenzio da parte dei politici, se la polizia continuerà con questi errori, è quello che presto dovremo aspettarci. Non sarà il miglior percorso per una società che si suppone essere democratica.

ROMEA, le organizzazioni e gli individui sotto elencati, chiedono al parlamentare Mirek Topolánek, al Ministro degli Interni Ivan Langer ed al Ministro dei Diritti Umani e delle Minoranze Džamila Stehlíková di iniziare ad affrontare seriaemnte questa situazione, a smettere di mantenere il silenzio su ciò e ad iniziare a sciogliere Dělnická strana!

ROMEA

THIS DECLARATION IS SUPPORTED BY
Slovo 21, o. s.
Liga proti antisemitismu
Romodrom, o. s.
Dženo, o.s .
Občanské sružení Přátel Milovic
Gwendolyn Albert
Jana Tatíčková
Liberecké romské sdružení, o.s.
Jarmila Kuchárová
Natálie Landová, DiS.
Občanské sdružení Manuš

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 25/10/2008 @ 22:11:58, in Italia, visitato 1531 volte)

Il Vurdon segnala l'uscita de IL POPOLO ROM Quaderno a cura dell'Ufficio Pastorale Migranti a cura di Fredo Olivero.

E' possibile scaricarne una copia (formato pdf, 25 pagine) da QUI

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 25/10/2008 @ 13:44:24, in musica e parole, visitato 1659 volte)

Ricevo da Marco Brazzoduro

COMUNICATO STAMPA

ALEXIAN AND INTERNATIONAL FRIENDS Un Trasguardo Musicale Internazionale - 15° edizione - Sabato 15 Novembre 2008
Lanciano, Teatro Fedele Fenaroli ore 21.30

L' associazione culturale Thèm Romanò organizza, nell'ambito della stagione teatrale 2008-2009 del Comune di Lanciano, in collaborazione con l' Istituzione Deputazione Teatrale a partire dalle ore 21.30 di sabato 15 novembre a Lanciano presso il Teatro Fedele Fenaroli la quindicesima edizione del Festival Alexian and International Friends un appuntamento artistico e musicale di grande rilevanza internazionale. La kermesse che vanta un cast di assoluto prestigio, è un incontro artistico e culturale di diversi generi musicali e sarà presentata dalla bella e bravissima conduttrice di Domenica in ( Rai uno) Lorena Bianchetti già presente in alcune delle passate edizione e dal simpatico e istrionico Paolo Brosio.

Il festival è un trasguardo artistico aperto ai diversi generi musicali: dall'etnico alla musica classica passando per il jazz e la musica leggera per una reale interazione di grande suggestione artistico e culturale. Alexian sarà il cuore pulsante dell'evento interagendo con tutti gli artisti e presenterà il suo nuovo lavoro discografico dal titolo "Me pase ko Murdevele - Io ac-Canto a Dio" prodotto e distribuito a livello internazionale dalla Compagnia Nuove Indye (CNI). Presente L'Arcivescovo di Lanciano e Ortona Carlo Ghidelli che ha curato la presentazione del Cd e l'importante produttore della Casa Discografica CNI Paolo Dossena. Sarà inoltre presentata la raccolta di partiture musicali Rom per Orchestra Sinfonica Romano Drom - Carovana Romanì di Alexian Santino Spinelli edito dalla prestigiosissima casa editrice di Bologna Ut Orpheus Edizioni che pubblica e divulga a livello internazionale musica classica, presente l'editore Roberto De Caro, una personalità di grande rilievo culturale. L'evento è inserito nell'ambito dell'Anno Europeo del Dialogo Interculturale. Nel cast artistico della quindicesima edizione oltre all' Alexian Group di Santino Spinelli sono presenti nomi eccellenti come Eugenio Bennato, che ha partecipato all'ultimo festival di S. Remo, il formidabile duo Jalisse, vincitori del festival di S. Remo del 1997, Moni Ovadia celebre per il suo grande carisma e attesissimo il suo duetto con Alexian, la Ozen Orchestra che eseguirà musica ebraica (ozen significa "orecchio" in ebraico), i Magadis che eseguiranno musica classica ispirata al mondo Rom, non mancherà il jazz con Swing de Bois, un gruppo di jazz manouche che farà un omaggio al grande Djando Reihnardt precursore del jazz europeo. Protagonista anche il pianista biscegliese Nico Arcieri che si esibirà con Alexian in una composizione scritta a quattro mani dai due artisti. Il festival vedrà la partecipazione straordinaria del regista e attore Leonardo Pieraccioni, del grande musicista gitano Paco Suarez dalla Spagna. Nelle passate edizioni il festival di Alexian ha ospitato artisti di fama nazionale ed internazionale come i Tazenda, Rossana Casale, Francesco Baccini, Linda, Enrico Beruschi, Sageer Khan dall'India, i Rajko dall'Ungheria, Ternipè dalla Slovacchia, la Kadrievi Orkestar dalla Macedonia e tantissimi altri. Saranno inoltre presenti i giornalisti scrittori Furio Colombo e Gian Antonio Stella che riceveranno il prestigioso premio Phralipé (fratellanza e solidarietà) nell'ambito della cerimonia di premiazione del Concorso Artistico Internazionale "Amico Rom" che si svolgerà nel pomeriggio al teatro Fenaroli a partire dalle ore 15 con ingresso libero. Un appuntamento intenso da non mancare!

http://www.alexian.it/internationalfriends/15/15international.htm

Per informazioni e contatti:
tel 0872/660099
tel 392 3577386
tel 340 6278489
email giuliadirocco@fastwebnet.it
email spithrom@webzone.it

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 25/10/2008 @ 08:51:47, in Italia, visitato 1680 volte)

Da QuiBrescia.it

Sergio Suffer: immagine tratta da Sucar Drom (la foto è di Giorgio Maione, assessore ai Servizi sociali del comune di Brescia)

giovedì 23 ottobre 2008 (fr.zam) "Abbiamo cercato di procurarci la vernice per diventare invisibili, ma purtroppo non l'abbiamo ancora trovata". Ci scherza sopra Sergio Suffer, dell'associazione Nevo Gipen (Nuova vita) che aderisce alla rete nazionale "Federazione rom e sinti insieme". Nel campo di via Orzinuovi la Camera del Lavoro ha incontrato la stampa per ribadire che "c'è la necessità di una discussione tra l'amministrazione e le famiglie, se un incontro è andato male non bisogna chiudere la porta ma aprirne un'altra".

Secondo il segretario della Cgil bresciana, Marco Fenaroli, "le basi del dialogo dovrebbero iniziare con la fine delle stigmatizzazioni: bisogna smetterla di parlare male dei nomadi, dei rom e dei sinti, altrimenti il confronto non può nemmeno iniziare. Come dialogare", ha aggiunto Fenaroli, "con chi affigge sui muri i manifesti della demolizione del campo di via Girelli, e ci scrive - Uno in meno - ?".

L'amministrazione comunale vuole il superamento dei campi nomadi, e in questo anche le famiglie sono d'accordo, "ma il superamento non può arrivare manu militari". La Cgil non vuole essere portavoce dei nomadi, ha continuato Fenaroli, "perché ogni famiglia si rappresenta da sé"; e questo rende la situazione più complicata perché l'assessore ai Servizi sociali Giorgio Maione "vorrebbe parlare con una sola persona, ma qua non c'é un rappresentante unico e allora bisogna parlare con tutti".

A raccontare le loro storie ci sono alcuni sinti di Brescia. Sergio Suffer si chiede dove possono andare: "Hanno detto no a tutto e ora, con la nuova ordinanza, anche ai parcheggi. Verrebbe da dire che ci vogliono in mezzo alla strada ma anche in mezzo alla strada non possiamo più stare. L'ho detto, non siamo ancora riusciti a diventare invisibili".

C'erano delle bambine, nel campo, in età scolare, nonostante fosse mattina e avrebbero dovuto essere a scuola. Si sono giustificate con un "abbiamo perso l'autobus".

"Ma di sicuro non riusciremo a mandare i bambini a scuola stando in mezzo ad una strada", ha aggiunto Suffer. La soluzione, secondo i sinti, potrebbe essere quella di trovare micro aree dove lasciare le famiglie; un'ipotesi che pare essere già stata scartata dall'amministrazione. Nel campo ora abitano due o tre famiglie allargate, il che significa circa centoventi persone, anche se il numero preciso nessuno è sembrato in grado di darlo.

Francesco Held ha raccontato la sua storia: "Mio padre era nomade, quindi io sono nomade, se fosse stato avvocato non sarei stato qui". Di lavoro è giostraio, e un po' di tempo fa si era comprato un'area agricola in via Serenissima, a Buffalora, "per dare stabilità e un futuro a mia figlia. Un'area edificabile non potevo permettermela, così ho messo su la mia casetta in un'area non autorizzata. A quel punto è arrivata questa lettera, mi hanno sequestrato il terreno, mi hanno detto di portare via la mia casa, ma come faccio? Addirittura han detto che la casa la demoliscono e io devo pagare la demolizione!"

Come vivono i sinti del campo? Secondo Suffer, "la maggior parte si occupano della raccolta del ferro"; proprio in quel momento un furgone stava entrando. "Quell'uomo ha settant'anni e da quaranta raccoglie il ferro. Poi c'è la solidarietà delle famiglie, che aiutano i loro parenti più in difficoltà. Noi qui siamo controllati in continuazione", ha concluso poi, con amarezza, indicando le telecamere all'entrata, "c'è il Grande Fratello, ma nessuno di noi diventa famoso".

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 24/10/2008 @ 09:18:50, in Italia, visitato 1135 volte)

Da rassegna.it

"Noi non rappresentiamo i nomadi, ogni famiglia si rappresenta da sé: ma la tutela delle minoranze è compito di tutti, quindi anche della nostra confederazione, che dell'accoglienza dei più svantaggiati fa un punto di programma". È quanto ha affermato il segretario della Cgil di Brescia Marco Fenaroli che questa mattina, insieme a diversi funzionari e delegati del sindacato, ha visitato il campo nomadi di via Orzinuovi a Brescia.

"Siamo venuti in visita al campo nomadi di via Orzinuovi mossi dalla preoccupazione che la gestione del suo superamento prenda i caratteri della smobilitazione manu militari - ha spiegato Fenaroli -. Noi sosteniamo che, invece, vada seguita la via del dialogo tra il Comune (governato dal centrodestra, ndr) e le famiglie qui residenti, per cercare soluzioni condivise e superare sia la logica del campo nomadi sia quella del non riconoscimento delle particolarità delle minoranze etniche rom e sinti".

Fenaroli si è detto poi preoccupato dalle "celebrazioni per l’abbattimento di strutture di piccoli campi rom che riportano alla memoria tragici periodi della storia d'Italia" (il riferimento è a un manifesto murale della Lega Nord attaccato in questi giorni con la scritta "Uno di meno"), affermando che "non è con lo spettacolo che si mette riparo a situazioni che pretendono invece risposte efficaci su abitazione, lavoro dignitoso, istruzione, assistenza".

Così conclude il sindacalista: "I sinti che abbiamo incontrato in questi mesi dimostrano interesse alla regolarizzazione di tutte le pendenze con pubblica amministrazione e anche delle loro attività produttive e commerciali. È una disposizione positiva che andrebbe colta in tempo, ponendola a base della discussione su cosa fare".

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 24/10/2008 @ 09:11:51, in lavoro, visitato 1801 volte)

Da Mundo_Gitano

20/10/2008 - La più importante fondazione Rom di Spagna sarà in Romania, assieme all'Agenzia Nazionale per i Rom, il Programma Acceder - Assieme nel Mercato Lavorale. La Fundación Secretariado Gitano sarà rappresentata da Humberto García Gonzáles-Gordon, esperto in mediazione inter-culturale e fornirà assistenza tecnica nello sviluppo del programma. Il progetto per la trasferta verso i partner della Romania è stato firmato il 16 aprile di quest'anno.

Intervista di Mihaela Dumitrascu – DIVERS – www.divers.ro

Per iniziare, ci dia per favore una breve presentazione della fondazione che lei rappresenta.

La Fundación Secretariado Gitano è un'organizzazione sociale, inter-culturale e non-profit, che fornisce servizi per lo sviluppo della comunità Rom in Spagna come pure in Europa. Siamo attivi in 14 comunità spagnole. L'organizzazione iniziò ad operare negli anni '60 e divenne fondazione il 2 luglio 2001. Il suo scopo è promuovere la comunità Rom così che i suoi componenti possano integrarsi nella società. La fondazione ha come "due gambe": una è quella che chiamiamo programmi diretti con i Rom (che conduciamo su vari campi - istruzione, impiego, alloggio o sanità); l'altra è ciò che chiamiamo l'esecuzione di politiche sociali proattive per i Rom. Questo significa lavorare specialmente con le istituzioni pubbliche, col governo,  con le amministrazioni locali per persuaderle a portare avanti politiche speciali per la popolazione Rom, che dovrebbero essere, tuttavia, integrate nelle politiche generali.

Perché la Fundación Secretariado Gitano ha scelto di andare in Romania?

Nel passato abbiamo cooperato per diversi anni con numerose organizzazioni, sia pubbliche che private, di molti paesi, in ogni tipo di programma di collaborazione. Questo ci ha dato la possibilità di creare un forte network attraverso l'Europa. La Romania è appena diventata un membro dell'Unione Europea e molti programmi del Fondo Sociale Europeo partiranno da qui per svilupparsi. Abbiamo fatto in modo di creare una stretta relazione con l'Agenzia Nazionale per i Rom (ANR), che è interessata nel nostro programma di impiego chiamato Acceder. Abbiamo sviluppato questo programma in Spagna negli ultimi sette anni. È risultato abbastanza buono, e l'ANR ha proposto di estenderlo alla popolazione Rom della Romania.

Quali sono stati i risultati del programma Acceder in Spagna?

L'idea principale di Acceder è aiutare i Rom ad accedere al mercato lavorale. Nei fatti, non solo i Rom, perché soltanto il 70% di chi beneficia del programma Acceder in Spagna è di etnia Rom. In Spagna, il programma Acceder ha condotto 846 corsi di formazione professionale, frequentati da 7.204 persone. Abbiamo lavorato con oltre 35.000 persone ed abbiamo firmato oltre 25.000 contratti d'impiego. Il coinvolgimento attivo dei professionisti Rom è il miglior modo di attirare nuovi beneficiari, di generare credibilità ed aumentare le prospettive positive. Il programma Acceder è stato ricevuto molto bene nell'Unione Europea e credo sia uno dei metodi per includere la popolazione Rom nel mercato lavorale.

Vi aspettate un uguale successo in Romania?

Lo spero! Ad ogni modo, dobbiamo vedere come adattarlo. Non si può automaticamente trasformare il modello Acceder. La Romania è un paese di differente cultura e mentalità, con una diversa amministrazione, con politiche dell'impiego differenti. Il programma sarà applicato per un periodo di due anni e vogliamo svilupparlo in otto città che copriranno le otto regioni della Romania, le cosiddette regioni europee. Le città sono Bucarest, Craiova, Timisoara, Alba Iulia, Cluj-Napoca, Piatra Neamt, Calarasi e Braila o Galati, non abbiamo ancora deciso.

Esattamente come si sviluppa un simile programma?

Il progetto ha una metodologia basata sui bisogni individuali. Dapprima abbiamo selezionato la squadra base che lavorerà a Bucarest, un ragioniere specializzato, un assistente per l'amministrazione e diverse altre persone dell'ANR che copriranno le altre due parti del progetto: la parte amministrativa-finanziaria e quella tecnica. Stiamo parlando di tre o quattro persone nell'area amministrativa e di quattro persone nell'area tecnica. A questo punto intendiamo costruire una squadra di cinque persone in ognuna delle otto città: un coordinatore per il resto della squadra, uno specialista nella formazione professionale, uno specialista nel counseling educativo, un negoziatore nel mercato lavorale che contatti le compagnie per vedere che tipo di personale c'è bisogno e se vogliono assumere personale attraverso il nostro programma, un mediatore inter-culturale che dovrà contattare le comunità Rom e persuaderle ad unirsi al programma. Poi, assieme al professionista della formazione professionale, faremo una diagnosi della situazione ed abbozzeremo un corso personalizzato per l'inserzione nel mercato lavorale. E' un patto fatto da ogni individuo che vuole unirsi al programma con lo specialista della formazione professionale. Se queste persone non hanno formazione professionale, iniziamo con un corso disegnato apposta per la popolazione Rom. Forniamo anche assistenza nel mercato del lavoro per quanti hanno iniziato a lavorare per la prima volta, per essere sicuri che siano capaci di mantenerlo, e consulenza ed appoggio ai Rom che vogliono diventare dipendenti.

Da dove ottenete il supporto finanziario?

Il 98% del denaro arriva dall'Unione Europea ed il 2% dalla Romania. In totale verranno spesi cinque milioni di euro per questi due anni di sviluppo e per tutte le regioni.

A quali categorie di Rom vi indirizzate con questo programma?

In Spagna, ci siamo focalizzati sui giovani e sulle donne, perché riteniamo che siano i settori che affronteranno le maggiori difficoltà nell'accesso al mercato del lavoro. In Romania lavoreremo con i Rom che hanno raggiunto l'età legale per accedere al mercato del lavoro e, principalmente, con persone di età tra i 16 ed i 65 anni.

Pensa che i Rom rumeni si uniranno al programma?

Prima di tutto, la responsabilità dello sviluppo di questo programma non risiede in noi, ma nell'Agenzia Nazionale per i Rom. Noi forniamo soltanto l'assistenza tecnica. Secondo me, è importante sapere che i Rom non sono tutti uguali e non mi aspetto che reagiscano alla stessa maniera.

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500 501 502 503 504 505 506 507 508 509 510 511 512 513 514 515 516 517 518 519 520 521 522 523 524 525 526 527 528 529 530 531 532 533 534 535 536 537 538 539 540 541 542 543 544 545 546 547 548 549 550 551 552 553 554 555 556 557 558 559 560 561 562 563 564 565 566 567 568 569 570 571 572 573 574 575 576 577 578 579 580 581 582 583 584 585 586 587

Titolo
Quest'anno ci saranno le elezioni europee. Ti senti coinvolto:

 Per niente
 Poco
 Normalmente
 Abbastanza
 Molto

 

Titolo
La Newsletter della Mahalla
Indica per favore nome ed email:
Nome:
Email:
Subscribe Unsubscribe

 

********************

WIKI

Le produzioni di Mahalla:

Dicono di noi:

Bollettino dei naviganti:

********************


Disclaimer - agg. 17/8/04
Potete riprodurre liberamente tutto quanto pubblicato, in forma integrale e aggiungendo il link:
www.sivola.net/dblog.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. In caso di utilizzo commerciale, contattare l'autore e richiedere l'autorizzazione.
Ulteriori informazioni sono disponibili QUI

La redazione e gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ai post.
Molte foto riportate sono state prese da Internet, quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non hanno che da segnalarlo, scrivendo a info@sivola.net

Filo diretto
sivola59
per Messenger Yahoo, Hotmail e Skype


Outsourcing
Questo e' un blog sgarruppato e provvisorio, di chi non ha troppo tempo da dedicarci e molte cose da comunicare.
Alcune risorse sono disponibili per i lettori piu' esigenti:

Il gruppo di discussione

Area approfondimenti e documenti da scaricare.

Appuntamenti segnalati da voi (e anche da me)

La Tienda con i vostri annunci

Il baule con i libri Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.


Informazioni e agenzie:

MAHALLA international

Romea.cz

European Roma Information Office

Union Romani'

European Roma Rights Center

Naga Rom

Osservazione


Titolo
blog (2)
Europa (7)
Italia (6)
Kumpanija (2)
media (2)
musica e parole (4)

Le fotografie più cliccate


14/10/2019 @ 06:45:58
script eseguito in 161 ms

 

Immagine
 popoli e idee in movimento... di Fabrizio



Cerca per parola chiave
 

 
 

Circa 595 persone collegate


InChat: per non essere solo un numero scrivete /n  e poi il vostro nome/nick

< ottobre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             
Titolo
blog (506)
casa (438)
conflitti (226)
Europa (986)
Italia (1410)
Kumpanija (377)
lavoro (204)
media (491)
musica e parole (445)
Regole (348)
scuola (335)
sport (97)

Catalogati per mese:
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Finire il vostre preoccupazioni d denaro stupido l...
26/09/2019 @ 09:07:30
Di danielagrosu
BuongiornoIo sono una persona che si offre di pres...
18/08/2019 @ 16:46:26
Di Stephano
 

Locations of visitors to this page

Contatore precedente 160.457 visite eliminato il 16/08/08 per i dialer di Specialstat

 Home page © Copyright 2003 - 2019 Tutti i diritti riservati.

powered by dBlog CMS ® Open Source