Homeless World Cup: la squadra italiana - Rom e Sinti da tutto il mondo

Ma che ci fa quell'orologio?
L'ora si puo' vedere dovunque, persino sul desktop.
Semplice: non lo faccio per essere alla moda!

L'OROLOGERIA DI MILANO srl viale Monza 6 MILANO

siamo amici da quasi 50 anni, una vita! Per gli amici, questo e altro! Se passate di li', fategli un saluto da parte mia...

ASSETTO VARIABILE

E' sospeso sino a data da destinarsi.

Le puntate precedenti sono disponibili QUI


Volete collaborare ad ASSETTO VARIABILE?
Inviate una
mail
Sostieni il progetto MAHALLA
 
  
L'associazione
Home WikiMAHALLA Gli autori Il network Gli inizi Pirori La newsletter Calendario
La Tienda Il gruppo di discussione Rassegna internazionale La libreria Mediateca Documenti Mahalla EU Assetto Variabile
Inoltre: Scuola Fumetti Racconti Ristorante Ricette   Cont@tti
Siamo su:  
Non un altro blog - giornale o chissacosa ma: 1. raccogliere notizie direttamente dalle fonti; 2. far conoscere come la pensano i diretti interessati.

La redazione
-

\\ Mahalla : Articolo
Homeless World Cup: la squadra italiana
Di Fabrizio (del 02/09/2009 @ 09:32:16, in sport, visitato 2167 volte)

Manca pochissimo: sabato 6 settembre a Milano ci sarà il calcio d'inizio del Torneo Mondiale di Calcio a 5 per i senza fissa dimora, torneo che durerà una settimana. I colori italiani saranno difesi dall'eterogenea squadra della Multietnica, nata nel campo di Triboniano e che quest'anno schiera tre giocatori provenienti da campi rom. Nell'attesa di scoprire chi saranno i 4 aquilani che rinforzeranno la squadra, scopriamo le storie degli attuali componenti. Testi e foto sono tratti dal sito Homeless World Cup

Nome: Angelo Cognome: Cimbali
Età: 45 anni
Paese: Italia
Lingue: italiano
Angelo si deve confrontare con un difficile passato, legato alla dipendenza dall’alcool. “Ho sempre saputo di avere grandi difficoltà a livello emotivo. L’alcol mi aiutava a superare l'ansia e il senso di inadeguatezza”, ammette: “Era un modo per sfuggire alla realtà” .
Congedato dall’esercito e allontanato dalla famiglia, decide di dare una svolta alla sua vita, iniziando un percorso di disintossicazione, supportato da un centro di solidarietà, il CEAS, dove tutt’ora vive e offre collaborazione come volontario.
Grazie a questa associazione, viene a conoscenza della Nuova Multietnica ed entra a far parte della Nazionale Italiana di Homeless World Cup.
Angelo è entusiasta del progetto perché vede il torneo come la possibilità di un riscatto, attraverso la sua grande passione, il calcio.

Nome: Anderson Cognome: Cervantes
Età: 20 anni
Paese: Perù
Città: Tocache
Lingue: spagnolo, italiano
Anderson, terzo di cinque fratelli, arriva in Italia a 12 anni. La sua famiglia non ha possibilità economiche, ma cerca di dargli un’istruzione fino ai primi anni delle scuole superiori. Interrotti gli studi, lasciata la casa familiare e privo di una sistemazione stabile, inizia a lavorare in una fabbrica di manufatti, che purtroppo chiude a causa della crisi economica attuale.
Essendo venuto a conoscenza del Progetto Homeless World Cup, decide di unirsi alla squadra per sviluppare una maggiore determinazione e costanza a perseguire gli obbiettivi.
Come molti dei suoi compagni di squadra, anche per Anderson, l’Homeless World Cup 2009 rappresenta una grande, irripetibile occasione, per migliorare il suo futuro, magari trovando un nuovo lavoro e una casa.

Nome: Pietro Sollen Cognome: Kodjo
Età: 22
Paese: Togo
Lingue: francese, italiano
Pietro è arrivato in Italia come rifugiato politico a causa delle numerose persecuzioni che ha dovuto subire in Togo, il suo Paese d’Origine.
Attualmente è ospitato presso le strutture della Caritas italiana.
Convinto dall’allenatore ad entrare in squadra, decide di accettare questa sfida, alla ricerca di nuove motivazioni per migliorare la sua vita.
Nella vita si è dovuto barcamenare con lavori umili, ma sul campo è dotato di una tecnica sopraffina. Orgoglioso del suo “essere in campo” spiega: “Quando sei sul terreno non conta quanti soldi o quali privilegi hai. Tutti i giocatori sono uguali e conta solo la bravura di giocare e il loro essere in grado di fare squadra”.

Nome: Bryan Cognome: Toscano
Età: 18
Paese: Ecuador
Lingue: Spagnolo, italiano, inglese
Bryam arriva in Italia attraverso il ricongiungimento familiare.
Disorientato dalle mille diversità di un paese nuovo, ha finito per legarsi alle bande latino-americane, ricercando quel senso di appartenenza che non era riuscito a trovare nei coetanei italiani.
Nel suo progressivo desiderio di cambiare ambiente, vivendo saltuariamente “sulla strada”, senza reali obiettivi o certezze a cui aggrapparsi, viene a conoscenza di una squadra di calcio che utilizza lo sport come catalizzatore per incoraggiare le persone più diseredate a cambiare vita.
Nasce in lui la consapevolezza di poter migliorare se stesso, anche attraverso il calcio, una componente irrinunciabile della propria esistenza.
Bryan è un abile centrocampista e culla il sogno di diventare un secondo Benzemà. E’ molto giovane per pensare a progetti a lunga scadenza, ma è sicuro di una cosa: resterà nel mondo del calcio perché è un modo per imparare ad essere uomo e per trovare autentiche motivazioni.

Nome: Florian Cognome: Matei
Età: 26
Paese: Romania
Lingue: italiano, rumeno
Quando il coach Bogdan lo ha incontrato al campo rom, non sapeva una parola di italiano, ma i suoi piedi parlavano per lui. Romeno e rom, originario della città di Bals, ha 26 anni, vive con la compagna - in attesa di un bimbo - e la sua bambina di tre anni. In campo è un vero jolly, perfetto per lo street soccer: dal portiere all’attaccante con la stessa feroce determinazione e voglia di vincere. Ma se Matei si trova bene ovunque in campo, non è altrettanto fortunato in Italia. Non è mai riuscito ad ottenere una casa. Tra i numerosi “traslochi”, lavori saltuari e le mille altre difficoltà quotidiane, ha perso di vista la nazionale. L’anno scorso, Matei è riuscito a ricontattare Bogdan - che sarebbe stato felice di portarlo in Australia - ma un cellulare smarrito e altre vicissitudini non l’hanno permesso. Questo è l’anno buono: Matei è riuscito - con l’ingresso nella UE della Romania finalmente da “comunitario” - a tornare in contatto con Bogdan e a diventare un punto fermo della selezione italiana. Peccato solo che non riesca ancora a trovare un punto fermo per vivere. Abita ancora infatti in un campo vicino a Linate. Matei spera che la Homeless World Cup possa garantirgli non solo un posto in squadra ma l’energia giusta per trovare una vera casa per sé e la sua famiglia.

Nome: Giorgio Cognome: Toma
Età: 19
Paese: Romania
Lingue: italiano, Rumeno
Convinto dalle promesse dello zio di un mondo migliore, Giorgio arriva in Italia, inseguendo il sogno di avere una vita “normale”, un buon lavoro, una bella casa.
Un sogno di difficile realizzazione, perchè, da subito, si scontra con le difficoltà inerenti il percorso di inserimento, in uno paese straniero.
Attualmente Giorgio vive in uno dei tanti campi Rom, disseminati nella periferia di Milano.
Un giorno, un amico gli parla della Nuova MultiEtnica , della possibilità di venir a contatto con persone nella sua stessa situazione, con cui condividere molto più che la passione per il calcio.
Si ambienta facilmente e riesce a stabilire forti legami con i suoi compagni, uniti dall’amore per lo sport, ma anche dalle comuni barriere sociali che incontrano, cercando di affermare se stessi.
Non è solo sport, anzi è sport come coesione sociale, strumento di riscatto, veicolo per promuovere i diritti delle minoranze.

Nome: Nicolae Cognome: Dubai
Età: 23 anni
Paese: Romania
Lingue: rumeno
Nicolae è arrivato in Italia giovanissimo, ancora minorenne, tanto che ha vissuto per un periodo in un celebre orfanotrofio di Milano, "I Martinitt".
Ha partecipato come giocatore alla Homeless World Cup di Cape Town 2006, mettendo a segno più di una rete. Il calcio e la partecipazione al torneo e al training precedente, sono state per lui una grande opportunità per crescere e maturare. Oggi lavora e ha una casa, per quanto precaria. In campo è un difensore roccioso e, fuori, è un vice allenatore tranquillo e capace.
Organizzatore nato, aiuta Bogdan a tenere in riga i giocatori.
Parteciperà alla prossima Homeless World Cup come team manager. Crede nella capacità del progetto di aiutare tante altre persone, soprattutto giovani come lui, attraverso il calcio e lo sport in generale.

Nome: Mervin Cognome: Dugas
Età: 20 anni
Paese: Seichelles
Lingue: italiano
Intercettato e fortemente voluto dall’allenatore della squadra, Mervin è il più recente componente della nazionale Homeless World Cup.
Dimostra fin da subito di conoscere l’area dei rigori come pochi.
Dopo un’infanzia poverissima, arriva in Italia cinque anni fa dalle isole Seichelles e, mentre la sua vita privata è caratterizzata dalla mancanza di punti fermi, all’interno del team Homeless World Cup, riesce ad imporsi da subito come un importante riferimento, un’incrollabile certezza per i suoi compagni, perché in grado di sferrare un goal dietro all’altro, ma, soprattutto, supportarli grazie alla sua forte tenacia.
Dotato di eccellenti potenzialità, vuole allenarsi soprattutto sul tiro, sullo scatto e sulla difesa della palla, “I Mondiali Homeless World Cup 2009 rappresentano per me” spiega entusiasta, “un’importante opportunità per dimostrare il mio valore sul campo, ma anche un modo per promuovere la condizione dei senza tetto e creare la consapevolezza che, non potendo scegliere la propria origine o condizione sociale, si può migliorare se stessi, anche grazie allo sport”.

Nome: Potru Cognome: Florian
Età: 32 anni
Paese: Romania
Lingue: italiano, rumeno
Il colpo di fulmine è stato nell’agosto scorso, circa un anno fa. Potru è venuto a conoscenza per caso di Homeless World Cup e da allora è una dei più grandi sostenitori del progetto e un membro fisso della squadra, nel ruolo di centrocampista.
Ha 32 anni, una moglie ammalata di cirrosi epatica e attualmente vive in una tenda, perché non può permettersi di pagare l’affitto di una casa. Vorrebbe trovare un lavoro come muratore, ma attualmente è disoccupato. Nonostante questo, è ottimista verso il futuro.
La scoperta degli altri giocatori è stata per lui come una rinascita: persone che hanno avuto la possibilità di un riscatto, per poter cominciare a realizzare i propri sogni. La Homeless World Cup dà coraggio. Oltre la passione per il calcio, Potru è entusiasta di avere la possibilità di conoscere persone con difficoltà comuni alle sue, con cui poter combattere per migliorare le proprie condizioni sociali.
Oggi Potru parla a tutti della Homeless World Cup come l’inizio di una svolta ed è fermamente convinto a trovare una casa, per poter, così, offrire a sua moglie un posto sereno dove poter guarire.

Articolo Articolo Commenti Oppure (1) Storico >> Stampa Stampa

Titolo
Quest'anno ci saranno le elezioni europee. Ti senti coinvolto:

 Per niente
 Poco
 Normalmente
 Abbastanza
 Molto

 

Titolo
La Newsletter della Mahalla
Indica per favore nome ed email:
Nome:
Email:
Subscribe Unsubscribe

 

********************

WIKI

Le produzioni di Mahalla:

Dicono di noi:

Bollettino dei naviganti:

********************


Disclaimer - agg. 17/8/04
Potete riprodurre liberamente tutto quanto pubblicato, in forma integrale e aggiungendo il link:
www.sivola.net/dblog.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. In caso di utilizzo commerciale, contattare l'autore e richiedere l'autorizzazione.
Ulteriori informazioni sono disponibili QUI

La redazione e gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ai post.
Molte foto riportate sono state prese da Internet, quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non hanno che da segnalarlo, scrivendo a info@sivola.net

Filo diretto
sivola59
per Messenger Yahoo, Hotmail e Skype


Outsourcing
Questo e' un blog sgarruppato e provvisorio, di chi non ha troppo tempo da dedicarci e molte cose da comunicare.
Alcune risorse sono disponibili per i lettori piu' esigenti:

Il gruppo di discussione

Area approfondimenti e documenti da scaricare.

Appuntamenti segnalati da voi (e anche da me)

La Tienda con i vostri annunci

Il baule con i libri Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.


Informazioni e agenzie:

MAHALLA international

Romea.cz

European Roma Information Office

Union Romani'

European Roma Rights Center

Naga Rom

Osservazione


Titolo
blog (2)
Europa (7)
Italia (6)
Kumpanija (2)
media (2)
musica e parole (4)

Le fotografie più cliccate


08/12/2022 @ 02:59:35
script eseguito in 37 ms

 

Immagine
 Sinti e Rom manifestano a Brescia... di Fabrizio



Cerca per parola chiave
 

 
 

Circa 1737 persone collegate


InChat: per non essere solo un numero scrivete /n  e poi il vostro nome/nick

< dicembre 2022 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             
Titolo
blog (506)
casa (438)
conflitti (226)
Europa (986)
Italia (1410)
Kumpanija (377)
lavoro (204)
media (491)
musica e parole (445)
Regole (348)
scuola (335)
sport (97)

Catalogati per mese:
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020
Dicembre 2020
Gennaio 2021
Febbraio 2021
Marzo 2021
Aprile 2021
Maggio 2021
Giugno 2021
Luglio 2021
Agosto 2021
Settembre 2021
Ottobre 2021
Novembre 2021
Dicembre 2021
Gennaio 2022
Febbraio 2022
Marzo 2022
Aprile 2022
Maggio 2022
Giugno 2022
Luglio 2022
Agosto 2022
Settembre 2022
Ottobre 2022
Novembre 2022
Dicembre 2022

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
BuongiornoE-mail: giovannidinatale1954@gmail.comOf...
28/12/2021 @ 11:20:35
Di giovannidinatale
Hi we are all time best when it come to Binary Opt...
27/11/2021 @ 12:21:23
Di Clear Hinton
 

Locations of visitors to this page

Contatore precedente 160.457 visite eliminato il 16/08/08 per i dialer di Specialstat

 Home page © Copyright 2003 - 2022 Tutti i diritti riservati.

powered by dBlog CMS ® Open Source