55 anni ed una settimana - Rom e Sinti da tutto il mondo

Ma che ci fa quell'orologio?
L'ora si puo' vedere dovunque, persino sul desktop.
Semplice: non lo faccio per essere alla moda!

L'OROLOGERIA DI MILANO srl viale Monza 6 MILANO

siamo amici da quasi 50 anni, una vita! Per gli amici, questo e altro! Se passate di li', fategli un saluto da parte mia...

ASSETTO VARIABILE

E' sospeso sino a data da destinarsi.

Le puntate precedenti sono disponibili QUI


Volete collaborare ad ASSETTO VARIABILE?
Inviate una
mail
Sostieni il progetto MAHALLA
 
  
L'associazione
Home WikiMAHALLA Gli autori Il network Gli inizi Pirori La newsletter Calendario
La Tienda Il gruppo di discussione Rassegna internazionale La libreria Mediateca Documenti Mahalla EU Assetto Variabile
Inoltre: Scuola Fumetti Racconti Ristorante Ricette   Cont@tti
Siamo su:  
Conoscere non significa limitarsi ad accennare ai Rom e ai Sinti quando c'è di mezzo una disgrazia, ma accompagnarvi passo-passo alla scoperta della nostra cultura secolare. Senza nessuna indulgenza.

La redazione
-

\\ Mahalla : Articolo
55 anni ed una settimana
Di Fabrizio (del 23/05/2008 @ 09:26:01, in musica e parole, visitato 1259 volte)

Il musicista Rom Manouche, Django Reinhardt, nacque nel gennaio 1910 nei pressi del paese belga di Liverchies e morì il 16 maggio 1953 per un'emorragia cerebrale mentre rientrava a casa sua a Seine-et-Marne en Francia, dopo un tranquillo giorno di pesca.

Mezzo secolo ed un lustro. E' il tempo che è già passato dalla morte dell'illustre chitarrista jazz  di origine gitana che, oltre a rivoluzionare il tocco dello strumento prima che si iniziasse ad utilizzare l'amplificazione, fu il primo in Europa che esercitò un'influenza simile a quella dei grandi artisti statunitensi. Più che morte, sparizione fisica: il suo tocco permarrà eternamente.

Jean Baptiste crebbe in un accampamento gitano situato ai margini di Parigi, a lato delle fortificazioni che la circondavano, dove si era trasferita la sua tribù materna quando aveva otto anni, assorbendo la radice gitana che poi mostrerà nella sua musica. Django non possedette mai giocattoli o una vera casa sino a quando non compì vent'anni. Questi Gitani francesi o Manouches erano un mondo a sé stante, medioevale nelle sue credenze e senza rapporti con la scienza moderna. Django crebbe in questo mondo di contraddizioni, con un piede nella grande e moderna città di Parigi e l'altro nella storica vita del Gitano nomade.

Sin da giovane Django si sentì attratto dalla musica. All'età di dodici anni conseguì il suo primo strumento, un banjo regalatogli da un vicino attratto dal suo prematuro interesse per la musica. Rapidamente imparò a suonarlo, copiando dai musici che poteva osservare. Stupì presto gli adulti con la sua abilità con la chitarra e, prima dei tredici anni, iniziò la sua carriera musicale col popolare fisarmonicista Guerino in una sala da ballo nella Rue Monge. Suonò anche con altre bande e musicisti e fece la sua prima registrazione col fisarmonicista Jean Vaissade per la Ideal Company. Dato che al tempo Django non sapeva ne leggere ne scrivere, il suo nome in queste registrazioni apparve come "Jiango Renard".

Il 2 novembre 1928, all'una di notte, Django ritornava alla sua casa-carovana dopo una notte di musica nel nuovo club La Java. Il caravan era stato riempito di fiori di plastica da sua moglie, che voleva venderli il giorno seguente. Django credette di sentire un topo ed utilizzò una candela per cercarlo. Un poco di cera caduta sopra quei fiori altamente infiammabili bastò a provocare un incendio infernale. Il musicista si avvolse in un mantello per proteggersi dalle fiamme. Tanto lui che la moglie salvarono la vita, però la sua mano sinistra e tutta la parte destra sotto alla cintura rimasero seriamente danneggiate.

Inizialmente i dottori volevano amputargli la gamba, ma Django si oppose. Le cure ricevute furono decisive per salvargli la gamba, ma Django rimase a letto per diciotto mesi. Alla fine erano rimasti contratti verso la palma della mano il quarto e il quinto dito (a causa del calore ricevuto). Nonostante ciò, grazie al suo ingegno, inventò un sistema di digitazione per supplire al problema, che in qualche maniera influì nell'originalità del suo stile. Poteva usare le prime due corde della chitarra per gli accordi in ottava, però l'estensione completa era impossibile. Ciononostante, fu capace di convertirsi in un gigante della chitarra usando unicamente le dita indice e medio.

Secondo alcune fonti, fu durante la sua riabilitazione che Django conobbe il jazz statunitense, quando trovò un disco di Louis Armstrong, Dallas Blues, in un mercato originario di New Orleans. Lavorava nei caffè di Parigi quando nel 1934 il capo dell'Hot Club, Pierre Nourry, gli propose l'idea di formare un gruppo acustico con Grappélli. Così nacque il Quintet of the Hot Club of France, che divenne rapidamente famoso in tutto il mondo grazie alle incisioni per Ultraphone, Decca e HMV.

Con la II guerra mondiale nel 1939 il gruppo si dissolse, lasciando Grappélli a Londra col resto dei musicisti e Django in Francia. Durante gli anni della guerra, guidò una big band, un altro quintetto col clarinettista Hubert Rostaing al posto di Grappélli e dopo la liberazione di Parigi, incise con musicisti statunitensi che arrivavano in Francia come Mel Powell, Peanuts Hucko e Ray McKinley. Nel 1946 Reinhardt cominciò ad usare la chitarra elettrica e realizzò un tour per gli Stati Uniti come solista nell'orchestra di Duke Ellington, anche se non ottenne grande successo. Alcune delle sue incisioni con la chitarra elettrica negli ultimi anni della sua vita sono incursioni nel bop che suonano frenetiche a paragone con l'allegro swing dei suoi inizi. Senza dubbio, a partire dal gennaio 1946, Reinhardt e Grappélli giunsero a capo di varie riunioni sporadiche dove le influenze bop sono più sottilmente integrate nell'antico formato swing. Durante gli anni '50, Reinhardt si ritirò in Europa, suonando e registrando sino alla sua morte, dovuta ad emorragia cerebrale, nel 1953.

Reinhardt rivoluziona il tocco della chitarra nel jazz proprio prima che si iniziasse ad utilizzare l'amplificazione. Sulla base di un basso, due chitarre ritmiche e dell'abituale violino di Stéphane Grappélli, Django sviluppa una musica allegra e straordinariamente flessibile. I suoi concetti armonici furono sorprendenti per la sua epoca e così impressionò musicisti come Charlie Christian e Les Paul; inoltre la sua influenza sullo swing fu decisiva per marcare una linea tra questo e la cosiddetta musica country.

Anche se non sapeva leggere la musica, da solo ed assieme a Grappélli, Reinhardt compose varie melodie originali e di successo come "Daphne", "Nuages", "Manoir de Mes Rêves", "Minor Swing"  e l'ode alla sua compagnia discografica degli anni trenta "Stomping at Decca".

17 de mayo de 2008

Articolo Articolo Commenti Oppure (0) Storico >> Stampa Stampa

Titolo
Quest'anno ci saranno le elezioni europee. Ti senti coinvolto:

 Per niente
 Poco
 Normalmente
 Abbastanza
 Molto

 

Titolo
La Newsletter della Mahalla
Indica per favore nome ed email:
Nome:
Email:
Subscribe Unsubscribe

 

********************

WIKI

Le produzioni di Mahalla:

Dicono di noi:

Bollettino dei naviganti:

********************


Disclaimer - agg. 17/8/04
Potete riprodurre liberamente tutto quanto pubblicato, in forma integrale e aggiungendo il link:
www.sivola.net/dblog.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. In caso di utilizzo commerciale, contattare l'autore e richiedere l'autorizzazione.
Ulteriori informazioni sono disponibili QUI

La redazione e gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ai post.
Molte foto riportate sono state prese da Internet, quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non hanno che da segnalarlo, scrivendo a info@sivola.net

Filo diretto
sivola59
per Messenger Yahoo, Hotmail e Skype


Outsourcing
Questo e' un blog sgarruppato e provvisorio, di chi non ha troppo tempo da dedicarci e molte cose da comunicare.
Alcune risorse sono disponibili per i lettori piu' esigenti:

Il gruppo di discussione

Area approfondimenti e documenti da scaricare.

Appuntamenti segnalati da voi (e anche da me)

La Tienda con i vostri annunci

Il baule con i libri Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.


Informazioni e agenzie:

MAHALLA international

Romea.cz

European Roma Information Office

Union Romani'

European Roma Rights Center

Naga Rom

Osservazione


Titolo
blog (2)
Europa (7)
Italia (6)
Kumpanija (2)
media (2)
musica e parole (4)

Le fotografie più cliccate


24/02/2020 @ 02:04:56
script eseguito in 31 ms

 

Immagine
 Il libro con le storie di via Idro... di Fabrizio



Cerca per parola chiave
 

 
 

Circa 2043 persone collegate


InChat: per non essere solo un numero scrivete /n  e poi il vostro nome/nick

< febbraio 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
 
             
Titolo
blog (506)
casa (438)
conflitti (226)
Europa (986)
Italia (1410)
Kumpanija (377)
lavoro (204)
media (491)
musica e parole (445)
Regole (348)
scuola (335)
sport (97)

Catalogati per mese:
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
ISTITUZIONE DI MICROCREDITI (economie.finance92@gm...
04/02/2020 @ 07:35:06
Di ANNA
ISTITUZIONE DI MICROCREDITI (economie.finance92@gm...
27/01/2020 @ 16:13:20
Di Monica
 

Locations of visitors to this page

Contatore precedente 160.457 visite eliminato il 16/08/08 per i dialer di Specialstat

 Home page © Copyright 2003 - 2020 Tutti i diritti riservati.

powered by dBlog CMS ® Open Source