Rom e Sinti da tutto il mondo

Ma che ci fa quell'orologio?
L'ora si puo' vedere dovunque, persino sul desktop.
Semplice: non lo faccio per essere alla moda!

L'OROLOGERIA DI MILANO srl viale Monza 6 MILANO

siamo amici da quasi 50 anni, una vita! Per gli amici, questo e altro! Se passate di li', fategli un saluto da parte mia...

ASSETTO VARIABILE

E' sospeso sino a data da destinarsi.

Le puntate precedenti sono disponibili QUI


Volete collaborare ad ASSETTO VARIABILE?
Inviate una
mail
Sostieni il progetto MAHALLA
 
  
L'associazione
Home WikiMAHALLA Gli autori Il network Gli inizi Pirori La newsletter Calendario
La Tienda Il gruppo di discussione Rassegna internazionale La libreria Mediateca Documenti Mahalla EU Assetto Variabile
Inoltre: Scuola Fumetti Racconti Ristorante Ricette   Cont@tti
Siamo su:  
Pagine di dialogo e (forse) per iniziare a conoscersi

-

Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Fabrizio (del 22/09/2010 @ 09:36:40, in blog, visitato 1068 volte)

Ricevo e porto a conoscenza

Cari amici,
dopo due anni di onorato servizio, Reterom cambia veste e diventa wiki.

L'eredità di Reterom d'ora in poi sarà raccolta da Wikirom.org per dare vita ad un network aperto e partecipato su quanto accade dentro e fuori dal mondo Rom e Sinto.

Lo scopo del progetto Wikirom è quello di raccogliere e diffondere le informazioni, le idee e le questioni di quanti appartengono, lavorano o vorrebbero conoscere l'universo di Rom e Sinti.
Il tutto con una metodologia ed una filosofia wiki, ossia aperta a chiunque voglia partecipare.

  • Promuovere eventi e iniziative
  • Segnalare notizie e video
  • Proporre idee e discussioni

Da oggi chiunque potrà pubblicare testi, video e contenuti sulle pagine di Wikirom:

Vuoi partecipare al network di Wikirom?
Entra sul sito, alla pagina "Partecipa a Wikirom", e scegli come partecipare.

Per qualsiasi richiesta o commento, scrivici all'indirizzo wikirom.info@gmail.com

 
Di Sucar Drom (del 20/09/2010 @ 09:12:32, in blog, visitato 1426 volte)

Opera Nomadi, il teatrino dell'indecenza continua...
L'uno accusa l'altro di bilanci fasulli, frodi e una gestione dell'associazione fuori dalle regole. L'altro risponde affermando che chi lo accusa non è nemmeno socio. I protagonisti della disputa sono Marcello Zuinisi, a suo dire presidente di Opera nomadi Toscana, e Mas...

Roma, 4 settembre: un evento da non sottovalutare
Un evento da non sottovalutare quello del 4 settembre che ha dato voce e coraggio a tante persone e ha prodotto interessanti conseguenti. Voglio ringraziare tutti coloro i quali hanno aderito alla manifestazione di Campo dei Fi...

Milano, ennesimo sgombero...
Dopo un anno nulla è cambiato: come nel novembre scorso, anche questa mattina ero presente allo sgombero di Rubattino. Il denaro dei cittadini, che avrebbe potuto...

Barroso: rispettare leggi Ue contro discriminazione
Ieri il presidente della Commissione Europea Jose Manuel Barroso ha espresso oggi velate critiche nei confronti della Francia per l'espulsione degli immigrati rom, dicendo che i diritti dei cittadin...

Ue, istituita una task force per valutare i programmi a favore di Rom e Sinti
La Commissione europea ha istituito una Task Force per valutare l'utilizzo, da parte degli Stati Membri, dei fondi europei per l'integrazione di Sinti e Rom. E' quanto si legge in una nota dell'esecutivo...

Francia e altri Stati membri devono sospendere immediatamente le espulsioni dei Rom
Il Parlamento esprime "viva preoccupazione" per le misure adottate dalle autorità francesi e sottolinea che le espulsioni di massa violano la legislazione europea in quanto rappresentano una discriminazione su base razziale. Nella risoluz...

Il cattivo esempio dei cugini d'oltralpe
Questa volta è il turno della Francia. Dopo il crollo di consenso nelle elezioni regionali, la faida interna con l'ex-primo ministro de Villepin che prepara una scissione, e una serie di scandali più o meno seri – inclusa una scenata di gelosia...

Ue, scontro durissimo tra la Commissione europea e il Governo francese per le azioni di deportazione dei Rom rumeni
Viviane Reding, Vicepresidente della Commissione con delega per la Giustizia dei Diritti umani, annuncia l'avvio di una procedura di infrazione contro il governo francese e afferma: “E’ una vergogna! Sarò molto chiara: non c'è po...

Sucar Drom: un grazie alla Commissione europea
L’associazione Sucar Drom ringrazia la Commissione europea e tutti i Paesi europei a partire dalla Germania che si sono schierati contro le deportazioni e le discriminazioni che purtroppo ancora oggi subiscono le popolazioni rom e sinte in Europa. Un ringraziamento particolare...

 
Di Sucar Drom (del 02/09/2010 @ 09:25:48, in blog, visitato 1229 volte)

Concerti di musica rom al Consiglio d’Europa e al Parlamento Europeo con l’Orchestra Europea per la Pace e l’Alexian Group
Venerdì 7 ottobre presso il Palazzo del Consiglio d’Europa a partire dalle ore 15,00 l’Orchestra Europea per la Pace terrà il primo dei concerti sinfonici per una Europa unita, solidale e senza discriminazioni dal tit...

Il futuro dei Sinti e dei Rom
E’ inaudito tutto quello che sta succedendo in mezza Europa, il razzismo si sta moltiplicando a vista d’occhio, la piaga razzista si sta diffondendo dappertutto, moltissimi politici solo per avere vot...

La nostra vergogna
La morte di un bambino di tre anni bruciato vivo in una baracca a due passi dal centro di Roma è una notizia sconvolgente. È da tempo che accadono cose orrende. Ci furono i quattro bambin...

Rom e Sinti, mobilitazione nazionale il 4 settembre
Il Coordinamento Nazionale Antidiscriminazione mobilita Rom e Sinti e tutti gli amici Sabato 4 settembre 2010 per una manifestazione civile in Piazza Farnese a Roma, di fronte all'Ambasciata Francese, a partire dalle 14,30 per dire...

Civiltà o barbarie? Questo è il dilemma
Un bambino muore. Un bambino di soli tre anni muore a Roma, Caput Mundi, a poca distanza dal Vaticano, centro dell’Impero della Chiesa Cattolica Romana, nel cuore della cultura europea. E’ un bambino Rom che allunga un’in...

Comunicazione del Coordinamento Nazionale Antidiscriminazione
Mobilitazione Nazionale, sabato 4 settembre 2010 Ore 14.30, Piazza Campo dei Fiori, Roma Il Coordinamento Nazionale Antidiscriminazione, visto l’alto numero di adesioni, ha deciso di spostare la manifestazione di sabato 4 settembre 2010 in Piazza Campo dei Fiori (adiacente a piazza Farnese). La manifestazione di Roma è ufficialmente gemellata con la...

ENAR, il 4 settembre manifestazione anche a Bruxelles
A seguito dei recenti sviluppi in Francia che prendono di mira e stigmatizzano i migranti e in modo particolare i Rom e Sinti in nome di “sicurezza e ordine pubblico”, l’European Network Against Racism (ENAR) lanc...

Sucar Drom: tutti uniti il 4 settembre!
Sucar Drom aderisce alle manifestazioni di Parigi e di Roma e alle manifestazioni che si terranno in contemporanea in tutta l’Europa, sabato 4 settembre 2010, dalle ore 14.30, davanti alle ambasciate francesi...

 
Di Fabrizio (del 31/08/2010 @ 09:57:20, in blog, visitato 1971 volte)

Premessa: Filippo Facci mi piace per come scrive, meno come persona (anche se devo ammettere di non conoscerlo personalmente); forte con i deboli e debole con i forti, sempre pronto a cambiare idea a secondo del vento che tira, è l'esempio classico del tipo di "intellettuali" (di destra e sinistra) che ci siamo sempre trovati in Italia. Comunque, conosce bene i suoi lettori, e quanto segue ne è un esempio

il Post (in una risposta ai commenti, Facci chiarisce che l'intervento è stato pubblicato su Libero)

28 AGOSTO 2010

Il punto di partenza è questo: che cosa uscirebbe da un sondaggio sui pregiudizi degli italiani sugli zingari? Ma non solo degli italiani. Azzardo una risposta. Uscirebbe che una percentuale quasi totale, da destra a sinistra, dall'alto in basso, pensa che si tratti di un popolo di ladri, di rapitori e se va bene di accattoni. Credo che si debba prenderne atto: nei loro confronti sopravvive l'unica forma di razzismo puro presente oggi in Italia, mentre tutto il resto è xenofobia. Esistono rom onestissimi, accampamenti stanziali che non hanno mai creato problemi: ma non gliene frega niente a nessuno, probabilmente neanche a me. Non c'è futuro per i rom, intesi come nomadi, come zingari, come volete: non c'è da nessuna parte. Dati alla mano, i rom corrispondono a un problema sociale e purtroppo criminale: è difficile fingere che buona parte di loro non tenda a compiere reati con regolarità, a non integrarsi nella comunità che li circonda, a non scegliere uno stile di vita alternativo per sé e soprattutto per i figli. L'allargamento della Ue e le nuove ondate migratorie non sono una causa, ma una conferma. Per via della loro astrazione e separatezza – espressione che ad alcuni ricorderà qualcosa – i rom sono perlopiù disinseriti da qualsiasi circuito culturale che non sia quello compassionevole o amante delle sottoculture: basti che l'Olocausto nazista dei rom resta l'unico, con quello ebraico, che i nazisti delegarono a motivazioni esclusivamente razziali. Ma pochi amano ricordarlo. I rom furono sterminati in quanto razza inferiore destinata non alla sudditanza, come altre, ma alla morte e basta. Furono imprigionati, seviziati, sterilizzati, utilizzati per esperimenti medici e infine gasati. Ad Auschwitz sopravvissero solo quattro zingari maschi, e il celebre dottor Mengele amava iniettare la malaria ai piccoli rom. L'Olocausto ebraico prende il nome di Shoah, quello degli zingari si chiama Porrajmos, che significa Distruzione. Ma questa è considerata, appunto, sottocultura, roba da preti, roba che adesso non c'entra niente. Può essere. Io, del resto, non sto facendo del pietismo: sto solo cercando di elencare dei fatti con sovrumana freddezza. Ed è un fatto, pure, che la maggior parte dei rom dipende dalla beneficenza statale e che i loro livelli di scolarità sono inesistenti, spesso vivono in caseggiati senza né acqua né elettricità, i loro mestieri tradizionali sono scomparsi, campano spesso di furti ed elemosina e in parte di economia marginale, tipo raccolta di ferro vecchio e cartoni, vendita per strada di fazzoletti e di fiori. Qualcuno fa ancora il giostraio, trascina piccoli circhi, le famiglie Togni e Orfei sono di origine sinti. La gente comunque non li sopporta, e anche i più tolleranti – a parole – girano al largo, se li incrociano, stringono i figli contro di sé e con essi i cordoni della borsa. E io non sono migliore di altri. Resta il fatto che non esiste un altro popolo per il quale siano state organizzate delle ronde mirate, per il quale sia stato appiccato il fuoco alle tendopoli. Non importa la differenza tra un romeno, un rumeno, un rom, un rom romeno, un rom non romeno, un rom polacco, uno zingaro, un sinti, un gitano, un semplice nomade. E' un razzismo che non fa discriminazioni.

Potete contestualizzarlo, spiegarlo, ma si chiama razzismo: credo l'unico – vero – che ci è rimasto. Da noi si tende a gridare al razzismo per ogni sciocchezza, a confondere con questo termine ogni intolleranza, distinguo, pregiudizio o anche solo giudizio. Ed è insopportabile. Ma ciò non toglie che questo sia razzismo e basta. E non è che i giornali, tutti i giornali, non ne tengano conto nell'inseguire gli umori popolari. Nel maggio 2008 tutti i maggiori quotidiani scrissero che al quartiere Ponticelli di Napoli avevano tentato di rapire una bambina: non era vero, ma per ritorsione – di un fatto falso – una ventina di giustizieri aggredirono un romeno che non c'entrava nulla, e pestarono e accoltellarono un operaio che aveva un lavoro regolare e che non viveva neppure in un campo nomadi. Poi, a Catania, due rom si fecero quattro mesi di galera per un altro rapimento farlocco: assolti, ma sui giornali neppure una riga. Ricordo che rilevai la cosa sulla prima pagina del Giornale e debbo dire che raramente, in lettere o mail di commento, mi era capitato di rilevare tanta freddezza o aggressività da parte dei lettori. Ricordo pure che menzionai che La Fondazione Migrantes (centro studi della Cei) aveva commissionato una ricerca all'università di Verona circa i tentati rapimenti addebitati ai rom dal 1986 al 2007, e che l'esito spiegava questo: «Non esiste alcun caso in cui viene commesso un rapimento, nessun esito corrisponde a una sottrazione dell'infante effettivamente avvenuta». La freddezza che ne ricavai fu anche maggiore.

Ora non mi aspetto niente di meglio, eppure io, ripeto, non sto difendendo i rom: a meno che il semplice parlarne in termini crudi, e cercar di chiamare le cose col loro nome, non sia reputata una difesa d'ufficio. Quindi non mi si dicano, ora, cose tipo «prenditeli a casa tua», o più spesso «se li prendano in Vaticano» – come ho letto in molti commenti sul web. Io non li voglio a casa mia, il Vaticano non so. Ma almeno si dica la verità, dopodiché ricominciamo a discuterne. Si può scegliere se abbinarvi un aggettivo (per esempio: giustificato, indotto, cercato, inevitabile, giusto) ma razzismo rimane. Anche il mio.


 

Prima di salutarvi, una citazione da un paragrafo di un articolo che parlava di sport:

[..] La tessera "ad personam" introdotta dal Viminale non piace ai fronti più irriducibili delle tifoserie italiane. "Ci vogliono schedare come gli zingari? – afferma un tifoso dell’Atalanta dopo gli incidenti dell’altro giorno a Bergamo in occasione della festa di Sant’Alessandro, "e noi facciamo casino".

con due rapide osservazioni: perché il primo paragone che viene in mente al tifoso è quello degli zingari? E' più impattante il casino che fanno i suoi amici, o quello degli zingari? Ci sarebbero molte altre cose da estrapolare da quella semplice frase. Le lascio a voi.

 
Di Sucar Drom (del 04/08/2010 @ 08:57:07, in blog, visitato 1450 volte)

MIlano, Opera Nomadi: chiudere il Tavolo Rom
Ci sono delle buone ragioni, a parere degli scriventi, per concludere un’esperienza nata inizialmente dall’esigenza di trovare uno spazio di confronto tra le associazioni e gli enti che si oc...

Roma, il progetto di Alemanno inizia a mostrare tutti i suoi limiti
Mentre a Milano la situazione è drammatica a Roma si iniziano ad intravedere i problemi che saranno sempre più evidenti nei prossimi mesi. Alemanno ha seguito con due varianti positive la strada indicata da Rutelli e Veltroni. I...

Bruxelles, + Respect: seminario sui media per la partecipazione dei Sinti e dei Rom
Si è tenuto il 5 luglio a Bruxelles, presso la sede di rappresentanza della Regione Puglia, il primo seminario tecnico per sensibilizzare Media e opinione pubblica sul tema della partecipazione e diritti delle popolazioni rom e sinte. L’incontro è stato organizzato da Cittalia (centro studi...

Schio (VI), "messaggio" al Sindaco con quattro molotov nel parco
Quattro, forse cinque molotov hanno distrutto panchine, recinzioni, alberi e cespugli di una grande aiuola di via Dei Boldù, proprio davanti all'abitazione del sindaco Luigi Dalla Via...

Schio (VI), il Sindaco Dalla Via replica: "Episodi terribili e preoccupanti"
Dopo le proteste contro i sinti. Il sindaco Luigi Dalla Via ha esordito ieri sera in consiglio comunale esortando la cittadinanza ad essere unità e a non seminare odio. "Le frasi apparse sul blog sa...

Nasce il registro delle persone senza fissa dimora
Nasce il registro delle persone senza fissa dimora. Un decreto previsto dalla legge sulla sicurezza pubblica ne affida la tenuta e conservazione al Dipartimento per gli affari interni e territoriali - Direzione centrale per i servizi demografici. Pubblicato nella Gazzetta ufficiale...

Roma, Najo Adzovic è il delegato del Sindaco di Roma
Ieri 27 luglio 2010 è una data da ricordare, affermerei senza paura di essere smentito: una data storica. Il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha un nominato Najo Adzovic (in foto) quale suo delegato per i rapporti con le comunità rom capitoline. La nomina è stata ufficializzata ieri mattina nella s...

Auschwitz-Birkenau, 2 Agosto 1944
Verso mezzanotte lo spogliatoio era pieno di persone. L’inquietudine cresceva di minuto in minuto. Si sarebbe potuto credere di essere in un gigantesco alveare. Da ogni parte si sentivano grida disperate, gemiti, lamenti pieni di accuse: “Siamo tedeschi del...

Jazzit dedica la cover story e il cd a Django Reinhardt
Da qualche giorno potete trovare nelle edicole JAZZIT con la cover story dedicata a Django Reinhardt con all’allegato discografico edito dalla Jazzit Records (in collaborazione con il Museo del Jazz di Genova)...

 
Di Sucar Drom (del 30/06/2010 @ 09:10:13, in blog, visitato 1556 volte)

Roma, presentazione della Campagna DOSTA!
Si chiama 'Dosta!' la campagna nazionale di sensibilizzazione per combattere i pregiudizi e gli stereotipi nei confronti dei Rom e dei Sinti, che sarà presentata lunedì 7 giugno 2010 alle 10,30, a Roma, presso la sala monumentale della presidenza del consiglio dei...

Lanciata la campagna DOSTA!
Il vicesegretario generale del Consiglio d'Europa, Maud de Boer-Buquicchio e Fanny Ardant, attrice e regista, hanno lanciato il 7 giugno a Roma la campagna in difesa dei diritti dei Rom de dei Sinti "Dosta!" parola che in lingua rom significa "Basta!". La campagna - iniziata da anni in tutta Europa e...

Roma, "Campus Rom, c’era una volta Savorengo Ker"
L’Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia (IDEA) / Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari di piazza Marconi n. 8, ospita l’evento "Campus Rom, c’era una volta Savorengo Ker", mostra multimediale che racconta due es...

Chiesa Battista: bisogna vincere il pregiudizio, la paura e l'indifferenza
"Un'occasione d'incontro per vincere il pregiudizio, la paura e l'indifferenza". Così la pastora Anna Maffei (in foto), presidente dell'Unione cristiana evangelica battista d'Italia (UCEBI) ha presentato oggi a Roma, in una conferenza stampa, il "Camper dell'amicizia con il popolo Rom e Sint...

Ginevra, l'Italia passa l'esame ma non riconosce i Sinti e i Rom
L'Italia ha accettato oggi a Ginevra la stragrande maggioranza delle 92 raccomandazioni formulate dall'Onu in febbraio dopo il primo esame della situazione dei diritti umani nel Paese, ma ne ha respinte dodici, tra cui quelle che chiedevano il riconoscimento dello status di minoranze dei Sinti e dei Rom...

Rom e Sinti, intervento del Presidente della Repubblica
Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in occasione del Convegno internazionale su "La condizione giuridica di Rom e Sinti in Italia", promosso dall'Università degli studi Milano - Bicocca, ha inviato il 16 giugno...

Gallarate (VA), il giudice ferma lo sfratto dei Sinti
A pochi giorni dalla data prevista, i giudici del tribunale di Gallarate danno lo stop allo sfratto alle famiglie del campo sinti di Caiello: i diciassette nuclei famigliari gallaratesi di cultura sinti potranno rimanere nell'area...

Milano, continua la politica razzista e demagogica degli sgomberi
Il 26 giugno mattina alle h. 8.00 è stato sgomberato per l’11esima volta il campo rom di V.le Forlanini. Erano presenti una decina di persone, delle 25 circa che lo abitano (donne incinte, bambini – il più piccolo di tre mesi – e anzian...

 
Di Fabrizio (del 18/06/2010 @ 09:21:10, in blog, visitato 1962 volte)

Questo post (non è farina del mio sacco), è dedicato a Giancarlo Ranaldi, che ringrazio per le informazioni e gli spunti che ogni tanto mi da. Una piccola precisazione, conosco Miguel Martinez, l'autore del post originale, da qualche anno, ed in passato ci scambiavamo spesso opinioni. Mi aveva già raccontato brevemente questa storia ambientata ad Imola, e recentemente l'ha descritta per esteso sul suo blog. Buona lettura.

Mercoledì, 20 gennaio 2010

Una decina di anni fa, abitavo a Imola e avevo in casa dieci amici Rom.

La faccenda era meno problematica di quanto potrebbe sembrare: io me ne stavo a tradurre al mio computer, loro a guardare la televisione, allattare la bambina piccola e raccontarsi i loro sogni o a esaurire le loro poche schede telefoniche con chiamate interminabili a cugini sparsi per mezzo mondo. La cosa più preoccupante era che avevano riempito il frigorifero di sacchi di carne, comprati a poco prezzo su chissà quale mercato alternativo, ma le romnijà sono attente casalinghe, e il sangue che colava sul pavimento, lo pulivano subito e non dovevo mai pensare a fare da mangiare.

Così, tra una traduzione e l'altro, avevo un buon argomento per rispondere a chi mi urlava sui forum virtuali, "parli bene tu, se ti piacciono tanto gli zingari, perché non te ne prendi uno in casa?"

In quel periodo, avevo conosciuto a un tavolino in piazza l'allora segretaria della Lega Nord, una giovane signora molto energica che alternava i volantinaggi contro gli extracomunitari al suo lavoro di donna delle pulizie in case private. Giovanna - la chiamerò così - aveva ovviamente le idee tutte sbagliate, ma era onesta, coraggiosa e dotata di un notevole senso dell'umorismo.

Un giorno, nell'ambito delle solite cose inter-multi-culturali in cui eccellono le giunte di sinistra, avrebbe dovuto esibirsi al Teatro Comunale di Imola la Kocani Orkestar, un vivace gruppo di musicisti Rom della Macedonia, sassofoni, trombe e clarinetti, con tutta l'ebbra allegria scaramantica con cui si caccia l'orrore imminente.

Molto prima, avevo conosciuto un musicista Rom su un treno, che ascoltava nastri con le strane melodie islamo-slavoniche dei sufi bosniaci, e mi raccontava dei pericoli del suo mestiere: a un suo collega, avevano sparato durante un matrimonio, perché la sua musica non era piaciuta a qualcuno. La follia, l'inatteso, la morte, sono sempre in agguato, e per questo occorre battere forti i piatti e ridere molto.

Ho telefonato al sindaco - impresa non facile, visto che lo avevano appena cacciato di casa, ma questa è un'altra storia - dicendogli che avevo dodici profughi Rom squattrinati che avrebbero voluto assistere allo spettacolo. E così, va detto a suo onore, mi ha fatto avere subito i biglietti.

Come potete facilmente calcolare, i profughi erano solo dieci, insomma ci ho marciato un po' anch'io.

Un biglietto era per me e uno era ancora da piazzare. Così telefonai a Giovanna, dicendole che avevo un biglietto in più per il teatro, senza accennarle che sarei arrivato anche con qualche amico.

Al teatro, ci hanno dato il palco d'onore, da cui dominavamo dall'alto la folla di abituali frequentatori di teatro, curati e composti come avviene solo in provincia, più quella particolare umanità che non manca mai quando c'è qualcosa di esotico.

Giovanna e la mia banda di clandestini, zoppi, profughi, extracomunitari, musulmani, zingari e mamme allattanti (tutto in uno e pure moltiplicato) si sono guardati in faccia, e si sono capiti subito.

Io avevo fatto conoscere molti italiani ai miei amici, ma con poche eccezioni - tra cui Riccardo Venturi - erano persone in qualche maniera mediate, come sono coloro che tollerano gli zingari nonostante tutto. I Rom, pur comportandosi con grande cortesia, mi confidavano sempre qualche riserva, notavano qualcosa che non quadrava, qualche sottile elemento di ipocrisia, che non era altro che la somatizzazione della buona coscienza borghese.

Che Giovanna fosse a capo della Lega non significava nulla per i miei amici: a parte la mitica figura di Tito, la politica era un concetto del tutto incomprensibile per loro, una bizzarra astrazione.

In tanti secoli di difficile convivenza con i gagè avevano affinato invece un'istintiva percezione che andava all'essenza delle persone: e con Giovanna, capirono con uno sguardo che si trattava di una persona che non aveva nulla di falso. Mentre la stessa semplicità non intellettuale che portava Giovanna a militare nella Lega,  la stessa concretezza manuale del suo lavoro, le permisero di mettersi immediatamente alla pari del gruppo di Rom.

Quella sera, sul palco d'onore, tra il clamore degli strumenti della Kocani Orkestar, la segretaria della Lega Nord, solo all'inizio un po' imbarazzata, ballò con Bechir, gioioso e bruttissimo e affettuoso zingaro affetto dalla sindrome di Down, arrivato in Italia su di un motoscafo, che faceva sempre la cortesia con i non Rom, di parlare, non in Romanè, ma in un fitto serbo tutto suo.

Qualche giorno dopo, Giovanna mi telefonò per darmi qualche dritta per trovare lavoro per uno dei miei amici. Non alla maniera di chi aiuta gli extracomunitari, ma come si fa tra esseri umani che si danno una mano.

Siccome i Rom mi hanno chiesto spesso di Giovanna, qualche mese fa le ho telefonato. E' stata espulsa dalla Lega, per chissà quali feroci beghe interne, fatta fuori da qualche potentato locale; ma dice di credere sempre nell'Ideale.

Forse capite perché mi fa orrore demonizzare o santificare qualcuno come persona, solo in base al raggruppamento astratto - etnico, politico, religioso, umano - in cui le incredibili complessità del destino lo hanno fatto capitare.

 
Di Fabrizio (del 07/06/2010 @ 01:11:03, in blog, visitato 1433 volte)

Ho dato una ripulita (una faticaccia!) al mio magazzino di documenti/dichiarazioni/curriculum e varia umanità.

Ora ha un aspetto molto più spartano, ma almeno ci si naviga senza problemi e forse si può persino trovare quel che si cerca.

Se avete un po' di tempo che vi avanza, dateci una sbirciata, c'è davvero molto materiale, con qualche chicca di antiquariato.

 
Di Sucar Drom (del 30/05/2010 @ 09:03:42, in blog, visitato 1710 volte)

Roma, Trenitalia vuole schedare i passeggeri se sono Rom
Segnalare e contare "eventuali passeggeri di etnia rom" che salgono e scendono dal treno alla fermata di Salone, tra Roma Tiburtina e Avezzano. La "selezione" è affidata a controllori e capotreni alle prese con un modulo prestampato di Trenitalia (in foto), secondo l'azienda però mai in pratica utilizzato, che non menziona pas...

Roma, le FS prendono provvedimenti disciplinari ma i razzisti sono sempre in agguato
Ferrovie dello Stato rende noto che si sono conclusi i lavori della Commissione interna d'inchiesta, riunitasi il 7 e 8 maggio scorsi, "in relazione all'indebita produzione e distribuzione di un modulo per la segnalazione di passeggeri di etnia Rom sui treni della linea FR2". L'inchiesta ha rilevato che ta...

Milano, scontri in via Triboniano
Circa 150 persone, tra Rom e attivisti dei centri sociali, si sono scontrati, nel pomeriggio di giovedì, a Milano con le forze dell'ordine fuori dal campo rom di via Triboniano. I Rom volevano raggiungere Palazzo Marino, per manif...

Milano, scontri e feriti in via Triboniano
Lancio di sassi, manganellate e auto in fiamme. Gli scontri fra alcune decine di Rom del campo regolare di via Triboniano e le forze dell'ordine sono scattati alle quattro del pomeriggio. I Rom volevano raggiungere Palazzo Marino, sede del Comun...

Milano, i video degli scontri in via Triboniano
Scene di guerriglia urbana in via Barzaghi a Milano, vicino al campo rom di via Triboniano. Giovedì pomeriggio i Rom si sono scontrati con le forze di polizia in assetto anti-sommossa e hanno lanciato sassi e bastoni contro gli agenti. Le violenze sono cominciate intorno alle 16.30, quando è...

Milano, tensione altissima in via Triboniano dopo gli scontri
Dopo la sassaiola, gli scontri con la polizia e i disordini di giovedì sera (guarda il video...) la tensione rimane alta nel campo rom di via Triboniano a Milano, presidiato dalle forze di polizia. A farne le spese, denuncia don Virginio Colmegna, sono stati gli operatori della Casa della Carità, che da anni operavano tra i nomadi del campo assicurando, oltre alla solidarietà, anche un...

Milano, basta strumentalizzare i Rom!
Gli scontri di giovedì a Milano sono un fatto grave, frutto dell’incapacità del Comune di Milano di costruire un dialogo con i Rom. L’Amministrazione comunale ha abdicato al suo ruolo istituzionale e ha lasciato un vuoto che è stato occupato da persone che stanno usando i Rom p...

Ascoli Piceno, l'identità sommersa
Sabato 29 maggio sarà presentato ad Ascoli Piceno il libro “l’identità sommersa” a cura di Francesca Innocenzi, edito da Edizioni Progetto Cultura. L’evento inizierà alle ore 18.00 nella Sala Conferenze della Libreria Rinascita in piaz...

Il Governo italiano dice no al riconoscimento dei Sinti e dei Rom
No all’introduzione del crimine di tortura nel codice penale. No al riconoscimento dello status di minoranza linguistica alle comunità rom e sinte presenti in Italia. Sì alla costituzione di una istituzione nazionale indipendente per la promo...

Rom e Sinti, siamo indignati!
Il prossimo 9 giugno, in occasione dell’esame periodico (universal periodical review) a Ginevra, il Governo italiano dovrà rispondere alle raccomandazioni poste al nostro Paese dal Consiglio per i Diritti Umani delle Nazioni Unite...

 
Di Sucar Drom (del 06/05/2010 @ 09:56:40, in blog, visitato 1568 volte)

Prignano sulla Secchia (MO), luogo della memoria (cronaca fotografica)
Giacomo "Gnugo" De Barre, sopravvissuto, leader sinti, l'inizio del convegno, L'incontro tra il Senatore Mercenaro e Vladimiro "Cavallini" Torre, la sala del convegno, la musica sinta, la musica sinta guidata dal Pastore Lanco...

Milano, l'Inter multietnica sconfigge il Barcellona e la Lega Nord
Luci a San Siro. Stavolta non solo per Milito, Eto'o, Messi e Ibrahimovic, ma anche per un gruppo di bambini Rom e di varie altre etnie a cui l'Inter e Mastercard, sponsor della Champions, hanno dato la possibilità di sfilare con gli idoli di tanti bambini italiani. Una decisione quella di Moratti e dell'Uefa che la L...

Messina, i Rom presentano ricorso al Tar contro lo sgombero
Le associazioni si mobilitano con un appello di solidarietà ed"esprimono perplessità sulle scelte adottate dagli enti pubblici" e chiedono "la convocazione urgente del tavolo annunciato in sede di Consulta del Volontariato, da parte dell'assessore Caroniti", ovvero uno spazio di confronto che "dovrebbe...

Milano, gli sgomberi sono 71 e non si fermano...
Una cinquantina di vigili urbani hanno eseguito l’ennesimo sgombero, il settantesimo dall’inizio dell’anno. Questa volta è si è svolto un doppio sgombero in un'area demaniale in via Vittorini, nella zona sud di Milano. I Vigili urbani hanno allontanato oltre 200 Sinti spagnoli in sosta con 50 roulotte e...

Alba (CN), picchia la figlia perchè si è fidanzata con un ragazzo sinto
Un operaio 40enne originario di Asti, ma da tempo abitante ad Alba, non accettava che la figlia quindicenne si fosse fidanzata con un ragazzo appartenente alla minoranza dei Sinti italiani, per questo l’aveva pedinata e l’aveva aggredita verbalmente tra i bus in sost...

Palermo, protesta razzista contro i Rom
Ieri, in questo post, abbiamo pubblicato un comunicato stampa del Partito di Rifondazione Comunista, sulla vicenda di una casa confiscata alla mafia e assegnata dal Comune di Palermo ad una famiglia Rom, non voluta dai vicini. Un commentatore, Piero Fullone, ha scritto: “Poi ci lamentiamo che vince la lega… Be al nord non sareb...

Albania, la Regione Molise finanzia un asilo per bambini rom
Incontro a Lezhe e partenza per l'Italia. Per il Governatore del Molise Iorio (in foto) e la delegazione regionale in visita in Albania da tre giorni, ieri pomeriggio si è concluso il viaggio oltre l'Adriatico dopo l'ultima visita in programma. Accolto dal sindaco Viktor Tushaj, Iorio ha incontrato il presidente e i consiglieri comunali. Presente a...

Roma, il film "Sotto il Celio Azzurro" esce nelle sale
Cinquanta bambini di 25 Paesi che crescono insieme nel cuore di Roma. È la scuola dell'infanzia "Celio Azzurro" (salita San Gregorio, 3), nata vent'anni fa, nel giugno '90, "quando l'immigrazione non era neppure sentita come un problema", spiega uno dei fondatori, e oggi direttore, Massimo Guidotti. Ad avviarlo la Caritas e la Provincia, che quasi s...

Roma, la Provincia ha formato quindici mediatori culturali
“L'unico modo di concepire la sicurezza per le nostre comunità è investire nell'integrazione”, partendo da questa considerazione, l'assessore provinciale al Lavoro, Massimiliano Smeriglio (in foto), ha spiegato il progetto 'Percorso di formazione ed orientamento per l'inclusione socio-lavorativa', un corso di formazio...

Via Rubattino n. zero, vite in sospeso: cronache da uno sgombero nella città di Milano
Sarà inaugurata a Milano la mostra “Via Rubattino n. zero, vite in sospeso: cronache da uno sgombero nella città di Milano”. L’evento è il 10 maggio, alle ore 15.30, presso l’Università degli stud...

Ciao Charly, una pioggia di fiori per salutare un leader sinto
Ora riposa nella cappella di famiglia al cimitero di Rivalta, Luciano Truzzi, da tutti conosciuto come «il Charly». Riposa e veglia sulla sua comunità sinti del campo di Roncina dopo l'intensa giornata di lacrime, abbracci e applausi che ieri lo ha accomp...

 

Titolo
Quest'anno ci saranno le elezioni europee. Ti senti coinvolto:

 Per niente
 Poco
 Normalmente
 Abbastanza
 Molto

 

Titolo
La Newsletter della Mahalla
Indica per favore nome ed email:
Nome:
Email:
Subscribe Unsubscribe

 

********************

WIKI

Le produzioni di Mahalla:

Dicono di noi:

Bollettino dei naviganti:

********************


Disclaimer - agg. 17/8/04
Potete riprodurre liberamente tutto quanto pubblicato, in forma integrale e aggiungendo il link:
www.sivola.net/dblog.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. In caso di utilizzo commerciale, contattare l'autore e richiedere l'autorizzazione.
Ulteriori informazioni sono disponibili QUI

La redazione e gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ai post.
Molte foto riportate sono state prese da Internet, quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non hanno che da segnalarlo, scrivendo a info@sivola.net

Filo diretto
sivola59
per Messenger Yahoo, Hotmail e Skype


Outsourcing
Questo e' un blog sgarruppato e provvisorio, di chi non ha troppo tempo da dedicarci e molte cose da comunicare.
Alcune risorse sono disponibili per i lettori piu' esigenti:

Il gruppo di discussione

Area approfondimenti e documenti da scaricare.

Appuntamenti segnalati da voi (e anche da me)

La Tienda con i vostri annunci

Il baule con i libri Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.


Informazioni e agenzie:

MAHALLA international

Romea.cz

European Roma Information Office

Union Romani'

European Roma Rights Center

Naga Rom

Osservazione


Titolo
blog (2)
Europa (7)
Italia (6)
Kumpanija (2)
media (2)
musica e parole (4)

Le fotografie più cliccate


29/01/2020 @ 06:36:51
script eseguito in 63 ms

 

Immagine
 da lontano a più vicini... di cicciosax



Cerca per parola chiave
 

 
 

Circa 1618 persone collegate


InChat: per non essere solo un numero scrivete /n  e poi il vostro nome/nick

< gennaio 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   
             
Titolo
blog (506)
casa (438)
conflitti (226)
Europa (986)
Italia (1410)
Kumpanija (377)
lavoro (204)
media (491)
musica e parole (445)
Regole (348)
scuola (335)
sport (97)

Catalogati per mese:
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
ISTITUZIONE DI MICROCREDITI (economie.finance92@gm...
27/01/2020 @ 16:13:20
Di Monica
Testimonianza su come metto fine alle mie preoccup...
23/01/2020 @ 18:28:29
Di MR PENDELIS
 

Locations of visitors to this page

Contatore precedente 160.457 visite eliminato il 16/08/08 per i dialer di Specialstat

 Home page © Copyright 2003 - 2020 Tutti i diritti riservati.

powered by dBlog CMS ® Open Source