Rom e Sinti da tutto il mondo

Ma che ci fa quell'orologio?
L'ora si puo' vedere dovunque, persino sul desktop.
Semplice: non lo faccio per essere alla moda!

L'OROLOGERIA DI MILANO srl viale Monza 6 MILANO

siamo amici da quasi 50 anni, una vita! Per gli amici, questo e altro! Se passate di li', fategli un saluto da parte mia...

ASSETTO VARIABILE

E' sospeso sino a data da destinarsi.

Le puntate precedenti sono disponibili QUI


Volete collaborare ad ASSETTO VARIABILE?
Inviate una
mail
Sostieni il progetto MAHALLA
 
  
L'associazione
Home WikiMAHALLA Gli autori Il network Gli inizi Pirori La newsletter Calendario
La Tienda Il gruppo di discussione Rassegna internazionale La libreria Mediateca Documenti Mahalla EU Assetto Variabile
Inoltre: Scuola Fumetti Racconti Ristorante Ricette   Cont@tti
Siamo su:  
Da maggio 2005 circa 6.000 post

La redazione
-

\\ Mahalla : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Fabrizio (del 01/12/2008 @ 09:28:41, in Italia, visitato 1298 volte)

Ricevo da Giorgio Bezzecchi

A Como
presso lo Spazio Gloria, Via Varesina 72
mercoledì 10 dicembre h. 21.00

nell'ambito della manifestazione
liberté, fraternité, legalité

verrà celebrato il 60° anniversario della Dichiarazione Universale dei diritti umani

Intervengono:

  • Moni Ovadia
  • Giorgio Bezzecchi

Organizzatori:

  • Coordinamento Comasco per la Pace,
  • Arci Provinciale e regionale,
  • Libera regionale e nazionale,
  • Acli,
  • Ipsia,
  • Fillea,
  • Soci Coop,
  • Avc - Csv Associazione Volontariato Comasco
Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 01/12/2008 @ 09:41:48, in Europa, visitato 1821 volte)

Ricevo da Roberto Malini

Il Premio Minerva 2008 a Viktória Mohácsi, per il suo impegno a tutela del popolo Rom perseguitato

Lunedì 1 Dicembre, alle ore 20.30, la Galleria Doria Pamphili di Roma ospiterà la diciannovesima Edizione del Premio Minerva. Il Premio Minerva si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica ed è patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Ministero per le Pari Opportunità, Provincia di Roma, Regione Lazio, Assessorato alla Cultura Comune di Roma e CNR. Fondato nel 1983 da Annamaria Mammoliti, direttrice dell’omonima rivista, il Premio è un riconoscimento istituito nel 1983 ed assegnato a Donne che operano nei campi del "Sapere" e rappresentano esemplari modelli femminili per le capacità professionali e la positività di cui sono portatrici, valorizzando il proprio patrimonio di umanità, conoscenza, tolleranza e laboriosità. Il premio consiste in una spilla in oro e pietre preziose raffiguranti la testa di Minerva disegnata per il Premio dal Maestro Renato Guttuso. Il Premio Minerva 2008 sarà assegnato a Inge Feltrinelli, Melania De Nichilo Rizzoli, Margherita Parrilla e - per la politica dei Diritti Umani - a Viktória Mohácsi.

Il riconoscimento all'europarlamentare di etnia Rom è particolarmente significativo ed attesta le tappe fondamentali che Viktória Mohácsi ha conseguito, con il suo impegno politico e umanitario, verso il riconoscimento dei diritti del popolo Rom nell'Unione europea, in un periodo difficile, in cui i germi del razzismo, della xenofobia e dell'antiziganismo - che sono particolarmente virulenti proprio in Italia - producono effetti devastanti. Il prestigioso riconoscimento internazionale è andato, negli anni scorsi, a donne che hano fornito un contribulto fondamentale al genio e allo spirito umanitario del continente europeo e del mondo intero, da Simone Veil a Gisele Halimi; da Elsa Morante a Margherita Hack; da Ursula Hirschmann Spinelli ad Agnese Borsellino e Maria Falcone; da Lucia Bosè a Tullia Zevi.

www.everyonegroup.com
info@everyonegroup.com
Tel. (+39) 331 3585406

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 01/12/2008 @ 21:19:13, in Regole, visitato 1411 volte)

LEGGO online 01-12-2008 11:58

(ANSA) - NAPOLI, 1 DIC -Eseguite due ordinanze di custodia cautelare in carcere contro due giovani accusati di saccheggio e devastazione dei campi rom di Ponticelli. Agenti della Digos della questura di Napoli e del commissariato di Ponticelli le hanno comunicate oggi a Gennaro Cozzolino di 26 anni e Massimo Ascione, di 18 entrambi residenti nel quartiere di Ponticelli. Gli assalti ai campi nomadi avvennero nel maggio scorso, dopo la denuncia di una donna che accuso' una Rom di aver tentato di rapire sua figlia.
 

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 02/12/2008 @ 09:41:01, in Europa, visitato 1269 volte)

Da British_Roma

Un onore raro
Gloria Buckley è la prima donna romanì ad ottenere un
MBE. Un onore raro per una donna che solo impiega il buon senso, riporta Jake Bowers.

Nella foto Gloria e Trevor Buckley durante la premiazione

Una donna romanì di Norfolk ha ricevuto l'MBE nel quadro dei festeggiamenti per il compleanno della Regina. In mezzo ai premiati dello show business e dell'industria, Gloria Buckley è stata scelta per ricevere l'ordine civile dell'Impero Britannico, grazie al suo lavoro per il miglioramento delle relazioni comunitarie tra Romanì e gorgia (non-Zingari). E' la prima donna romanì ad aver mai ricevuto un riconoscimento reale per il suo lavoro.

Quando è apparsa assieme a suo marito Trevor nella luce del sole d'autunno del 30 ottobre, ha ammesso di avere ancora una fastidiosa paura. Ha detto: "Penso ancora  che qualche giorno salterà fuori qualcuno  a dirmi -cosa pensi di essere?-" Ma lei è soltanto l'oggetto di elogio e affetto. La sua conversazione diretta, l'approccio del buon senso, taglia come un bisturi i surreali dibattiti su dove dovrebbero stare i Rom e i Viaggianti, e le hanno guadagnato diversi fan nell'Inghilterra dell'est. E così il suo senso dell'humour.

Le sue battute disarmano la maggior parte della gente. "Abbiamo dibattuto così a lungo su dove debbano vivere Rom e Viaggianti, che siamo diventati dei maestri del dibattito!" dice con un sorriso. Così dice che il suo MBE significa semplicemente "Mars Bar Eater" (Mangiatrice di Barrette Mars).

Nel Cottessey, nel Norfolk del sud, lei e Trevor hanno girato i siti per Rom e Viaggianti. Quando arrivò, era una "zona di guerra infestata dai ratti". Oggi, è un modello di una comunità in pace con se stessa ed i suoi vicini. E lo stesso può dirsi per altri due siti dove è intervenuta...

Articolo completo e commenti (in inglese)

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 02/12/2008 @ 09:43:27, in Europa, visitato 1161 volte)

Segnalazione di Simona Casonato

Il Museo Retico di Coira, in Svizzera (2 h da Milano) con la mostra "Puur e Kessler" sulle persecuzioni che hanno subito i Rom e i Sinti in Svizzera.

La mostra dura fino al 25 gennaio, è anche in italiano e anche il resto del museo è molto bello. SITO (in italiano)

PS: Simona vorrebbe organizzare un viaggio a Coira assieme a qualcuno che fosse interessato all'argomento. Nel caso contattatemi a info@sivola.net

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 03/12/2008 @ 08:52:52, in Italia, visitato 1418 volte)

Ass.  Insieme Zajedno
un’esperienza di pace e solidarietà

QUESTO NATALE … UN REGALO ORIGINALE e solidale…

vieni a trovarci il 6 – 7- 8 dicembre 2008 dalle ore 10 alle 17

nel Laboratorio di MANUFATTI DONNE ROM
in via dei Bruzi,11/c – San Lorenzo - Roma

potrai acquistare
gonne zingare, borse, sciarpe, vestitini da bambino, cappellini di lana, tovaglie, set da tavola, asciugamani, canovacci, portamonete, portagioielli, collane, pizzi, bigliettini d’auguri in stoffa … e tanti altri prodotti originali  per l’arredo della casa e per l’abbigliamento

Siamo aperti il lunedì, mercoledì, venerdì e sabato ore 9 -14

Per contatti ed appuntamenti: cristina 3471580818
www.insiemezajedno.org      info@insiemezajedno.org

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 03/12/2008 @ 09:30:28, in Europa, visitato 1550 volte)

Da Nordic_Roma (nb: tutti i link sono in inglese)

foto European Jewish Congress

The Local

Il Fronte Nazionale Socialista (NSF), uno dei gruppi dominanti dentro il movimento suprematista bianco in Svezia, si è disperso e poi rilanciato come partito Folkfronten (Fronte del Popolo).

"Sabato 22 novembre, il Il Fronte Nazionale Socialista (NSF) ha deciso di trasferirsi in toto nel neonato Fronte del Popolo, perché sentiamo che questo partito ha la capacità di ricostruire una Svezia per gli Svedesi. Questo significa anche la fine delle iscrizioni al Fronte Nazionale Socialista," scrive il gruppo sulla propria pagina web.

Secondo la rivista Expo, il gruppo ha eliminato tutti i riferimenti a Hitler, ma continua a lottare per una Svezia etnicamente omogenea.

Secondo la piattaforma del partito, gli Svedesi etnici posseggono il diritto alla nazione perché condividono "lo stesso gene e lo stesso sangue", che apparterrebbe a chi "per migliaia d'anni ha lavorato la medesima terra".

Scopo del partito quindi, è di "restituire agli Svedesi il loro potere ed i loro diritti".

Il nuovo partito sarà guidato da due attivisti di lungo corso del NSF: Daniel Höglund ed Anders Ärleskog.

Il NSF venne fondato nel 1994, ma rimase senza un leader dal 1999, quando Anders Högström, allora leader del gruppo, sorprese i suoi colleghi ed il paese annunciando che rinunciava al nazismo.

L'ala della destra violenta e radicale in Svezia è stata in una condizione di cambiamento continuo e di lotte intestine tra le fazioni, ognuna sperando di vincere con i pochi attivisti impegnati, similarmente agli sviluppi che hanno avuto luogo tra i gruppetti della sinistra.

Secondo la Säpo, la polizia della sicurezza svedese, la competizione ha obbligato NSF a rilanciarsi come alternativa parlamentare, lasciando ad altri gruppi a continuare la lotta per le strade.

Mentre il Folkfronten si definisce un partito, non ha alcun piano di partecipare al processo democratico, secondo il suo nuovo sito web.

"Il partito non partecipa ai 'dibattiti' della democrazia parlamentare circa il momentaneo, irrilevante, teorico, spacca-capello, ma lavorerà per gli interessi a lungo termine dell'etnia svedese" [...]

TT/David Landes (news@thelocal.se)

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 03/12/2008 @ 16:50:58, in Italia, visitato 1657 volte)

Ricevo da Maria Grazia Dicati

Flavio Lotti: Ma quale impegno per i diritti umani! L’Italia è assente e inadempiente!
Percezione sociopatica

Alla vigilia della Conferenza Stampa che illustrerà le iniziative organizzate in Italia per il 60° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, Flavio Lotti, coordinatore della Tavola della pace, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“Tra una settimana, il 10 dicembre 2008, il mondo celebrerà il 60° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani: la “Magna Carta” dell’umanità, il documento che per la prima volta ha riconosciuto i diritti fondamentali di tutti gli esseri umani.

Ci sarà il mondo, ma non ci sarà l’Italia. O meglio non ci sarà il governo italiano.
E’ uno scandalo! L’Italia è il solo paese europeo che ha scelto di ignorare l’appello dell’Onu che il 10 dicembre 2007 aveva inaugurato l’Anno dei Diritti Umani e invitato tutti gli stati ad un maggiore impegno concreto.
Il fatto è ancora più grave perché l’Italia fa parte del Consiglio Diritti Umani dell’Onu, l’organismo che più di ogni altro ha la responsabilità di difendere e promuovere il rispetto dei diritti umani nel mondo. Per questo, l’Italia dovrebbe essere in prima linea, tra i paesi che più s’impegnano per i diritti umani.
Non è così. L’Italia è addirittura inadempiente: non ha nemmeno attuato le raccomandazioni che gli sono state ripetutamente rivolte dall’Onu in materia di diritti umani. Ma se non facciamo noi quello che ci chiede l’Onu come possiamo pretendere che lo faccia l’Iran?
L’Italia è, non da ora, carente di una politica organica dei diritti umani. L’Italia è troppo spesso assente nelle istituzioni dove si lavora tutti i giorni per far avanzare il rispetto dei diritti umani.
Non c’è l’Italia. O meglio non c’è il governo italiano.
A tenere alta la bandiera dell’Italia ci sono migliaia di cittadini, giovani, amministratori locali, insegnanti, associazioni ed Enti Locali che scelgono di dedicare una parte importante del proprio tempo, delle proprie competenze e del proprio denaro per difendere e promuovere i diritti umani a casa nostra e nel resto del mondo. Sono loro che hanno raccolto la bandiera dell’Onu e dei diritti umani e hanno organizzato l’Anno dei diritti umani. Sono loro che mercoledì 10 dicembre daranno vita alla Giornata nazionale d’Azione per i diritti umani.” (Flavio Lotti)

Mercoledì 3 dicembre 2008
Roma, Hotel Nazionale, Piazza Montecitorio, ore 11.00
CONFERENZA STAMPA


di presentazione della Giornata nazionale d’azione per i diritti umani
e della manifestazione “diamo voce ai diritti umani” in programma il 10 dicembre 2008 davanti alla sede rai di viale Mazzini

Interverranno tra gli altri: Citto Maselli e Ugo Gregoretti, Coord. Emergenza cultura - Salvatore Nocera, Federazione Italiana Superamento Handicap - Stefano Busi, Unione degli Studenti - Luca De Zolt portavoce Rete degli studenti medi - Igiaba Scego, giornalista e scrittrice somala - Kurosh Danesh, Responsabile Coordinamento Immigrati Cgil - Salvatore Sasso, Dirigente scolastico - Andrea Olivero, Presidente nazionale delle Acli - Paolo Beni, Presidente nazionale delle Arci - Gabriella Stramaccioni, Libera - Giuseppe Giulietti, Articolo 21 - Adriano Poletti, Vicepresidente del Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani - Flavio Lotti, coordinatore Comitato Nazionale per il 60° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

Durante la Conferenza stampa verrà effettuata la prima proiezione del film “La lunga marcia dei diritti umani”, simpatica cronaca della Marcia Perugia-Assisi effettuata dai conduttori di Caterpillar Massimo Cirri e Filippo Solibello

Ufficio Stampa: Tavola della pace - Floriana Lenti 338/4770151
tel. +39 075 5734830 Fax +39 075 5721234
email: stampa@perlapace.it - sito: www.perlapace.it

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 04/12/2008 @ 09:02:00, in Europa, visitato 1255 volte)

Da Roma_Daily_News

  26 novembre 2008

Un innovativo incontro di due giorni a Londra - organizzato da Amnesty International - ha riunito attivisti Rom e dei diritti umani di tutta Europa. L'evento si è svolto lunedì, martedì e mercoledì (di settimana scorsa ndr), allo scopo di creare una nuova, collaborativa strategia per combattere la discriminazione in Europa contro i Rom , uno dei gruppi più marginalizzati del continente.

"Il problema fondamentale posto dagli attivisti Rom è di trovarsi di fronte ad un precipizio - e non c'è eco. Le loro richieste cadono in orecchie sorde," spiega Larry Olomoofe, dell'European Roma Rights Centre di Budapest. "Amnesty International può fornire una piattaforma per queste voci locali, ed amplificarle."

La nuova iniziativa fornirà maggior attenzione al lavoro di Amnesty International sui diritti dei Rom, e la porterà più vicina ai gruppi Rom esistenti.

"Ciò dev'essere inclusivo. Se dobbiamo lavorare con i Rom, dobbiamo coinvolgerli," dice Olomoofe. "Molto spesso, le OnG locali - ed i singoli - vengono abbandonati. Ma è arrivato un punto di svolta. La garanzia di Amnesty International da più credibilità all'argomento."

Olomoofe ritiene che le sezioni locali di Amnesty International possano giocare un ruolo primario nell'affrontare le tematiche rom.

"Alle sezioni locali di AI e ad altre OnG dovrebbe essere data più autonomia, così che possano lavorare più rapidamente. Incontri come questi formeranno buone relazioni di lavoro, così che AI possa fidarsi di noi in futuro."

Valeriu Nicolae, Direttore Esecutivo dell'Organizzazione di Base dei Rom Europei, è cosciente della dimensione di questa operazione.

"Sinora, il lavoro sui diritti umani non ha sortito molti effetti, e la situazione dei Rom non è migliorata. Inoltre non abbiamo abbastanza appoggio dalla società civile. I sindacati non sono interessati, nemmeno i gruppi femminili, neanche le istituzioni egualitarie. Le OnG rom hanno impiegato anni rimanendo più o meno ignorate. Ma questo può cambiare."

Amnesty International giocherà un ruolo chiave nell'esercitare pressione. "Gli attivisti Rom sono facilmente allontanati, ma se c'è Amnesty International i governi iniziano a prestare attenzione. Possono negarlo, ma poi iniziano ad agire, perché si sentono messi in discussione," dice Nicolae.

Nella Repubblica Ceca, Amnesty International sta iniziando a vedere i benefici del lavorare a stretto contatto con le OnG locali.

"Le varie OnG hanno forze differenti. Alcune si focalizzano sul lavoro di base, altre si occupano di questioni legali. La forza di Amnesty International è nel condurre le campagne," spiega Jindra Parizkova, Coordinatrice per l'Educazione ai Diritti Umani della sezione ceca di Amnesty International.

"Il nostro ruolo è di raggiungere il pubblico ed i governi. Possiamo aumentare l'impatto delle OnG locali facendo pressione assieme. E' l'unico modo che può funzionare. Per esempio, abbiamo incontrato il ministero ceco dell'Istruzione e vediamo segni che stanno già cooperando."

Molto del lavoro della coalizione nella Repubblica Ceca si è focalizzato sulla scuola. Spiega Jindra Parizkova: "Vogliamo combinare le tematiche rom con l'educazione ai diritti umani. Abbiamo idee, come la fabbricazione di giochi da tavolo per le scuole, che riguardano tutti i gruppi marginalizzati, non solo i Rom."

Valeriu Nicolae concorda: "Non si tratta solo di diritti etnici. Questi bisogni vanno risolti nel quadro dei diritti umani."

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 04/12/2008 @ 09:19:20, in scuola, visitato 1495 volte)

Da Roma_Francais

ISERE - Secondo RESF tre studenti espulsi

NOUVELOBS.COM | 02.12.2008 | 11:54 La Rete Istruzione Senza Frontiere (RESF) denuncia l'espulsione verso la Germania di una famiglia di Rom kosovari. Il padre, accompagnato dalla polizia, si è recato a cercare i suoi figli a scuola per un incontro in prefettura, prima che la famiglia fosse rinviata a Lipsia.

Secondo RESF, una famiglia di Rom kosovari residente nell'Isère e comprendente quattro bambini, di cui tre scolarizzati a Grenoble, è stata espulsa il 25 novembre. La famiglia, che aveva depositato una domanda d'asilo in Germania prima di arrivare in Francia a settembre, è stata rinviata a Lipsia. Lunedì 24 novembre, di pomeriggio, il padre famiglia, accompagnato da due poliziotti in borghese, è andato a scuola a cercare i suoi tre figli (due alla materna e uno alla scuola primaria) per recarsi ad un incontro in prefettura. Per  Béatrice Bonacché, membro di RESF 38 (Isère), i poliziotti si sono fermati davanti al cancello della scuola primaria, ma sono entrati nella scuola materna.

"Non liberi nei loro movimenti"

In seguito la famiglia è stata trasferita al centro di ritenzione di Lione, prima di prendere l'indomani l'aereo per la Germania. "E' la prima volta che succede nel nostro dipartimento", deplora Béatrice Bonacché. "La prefettura afferma che queste persone sono partite di loro volontà, ma li abbiamo sentiti per telefono prima della partenza e non erano liberi nei loro movimenti". D'altra parte, CIMADE (associazione di aiuto ai migranti) non ha potuto incontrare la famiglia nel centro di ritenzione. "Noi denunciamo con forza la procedura, che la prefettura giudica normale. I bambini sono stati prelevati durante l'orario scolastico", spiega Béatrice Bonacché. "La famiglia parla poco il francese. Non siamo sicuri che abbiano capito cosa stava succedendo", aggiunge.

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6

Titolo
Quest'anno ci saranno le elezioni europee. Ti senti coinvolto:

 Per niente
 Poco
 Normalmente
 Abbastanza
 Molto

 

Titolo
La Newsletter della Mahalla
Indica per favore nome ed email:
Nome:
Email:
Subscribe Unsubscribe

 

********************

WIKI

Le produzioni di Mahalla:

Dicono di noi:

Bollettino dei naviganti:

********************


Disclaimer - agg. 17/8/04
Potete riprodurre liberamente tutto quanto pubblicato, in forma integrale e aggiungendo il link:
www.sivola.net/dblog.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. In caso di utilizzo commerciale, contattare l'autore e richiedere l'autorizzazione.
Ulteriori informazioni sono disponibili QUI

La redazione e gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ai post.
Molte foto riportate sono state prese da Internet, quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non hanno che da segnalarlo, scrivendo a info@sivola.net

Filo diretto
sivola59
per Messenger Yahoo, Hotmail e Skype


Outsourcing
Questo e' un blog sgarruppato e provvisorio, di chi non ha troppo tempo da dedicarci e molte cose da comunicare.
Alcune risorse sono disponibili per i lettori piu' esigenti:

Il gruppo di discussione

Area approfondimenti e documenti da scaricare.

Appuntamenti segnalati da voi (e anche da me)

La Tienda con i vostri annunci

Il baule con i libri Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.


Informazioni e agenzie:

MAHALLA international

Romea.cz

European Roma Information Office

Union Romani'

European Roma Rights Center

Naga Rom

Osservazione


Titolo
blog (2)
Europa (7)
Italia (6)
Kumpanija (2)
media (2)
musica e parole (4)

Le fotografie piů cliccate


29/02/2020 @ 11:36:10
script eseguito in 63 ms

 

Immagine
 Parigi, 4 settembre 2010, manifestazione dei 50.000... di Fabrizio



Cerca per parola chiave
 

 
 

Circa 2926 persone collegate


InChat: per non essere solo un numero scrivete /n  e poi il vostro nome/nick

< febbraio 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
 
             
Titolo
blog (506)
casa (438)
conflitti (226)
Europa (986)
Italia (1410)
Kumpanija (377)
lavoro (204)
media (491)
musica e parole (445)
Regole (348)
scuola (335)
sport (97)

Catalogati per mese:
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020

Gli interventi piů cliccati

Ultimi commenti:
ISTITUZIONE DI MICROCREDITI (economie.finance92@gm...
04/02/2020 @ 07:35:06
Di ANNA
ISTITUZIONE DI MICROCREDITI (economie.finance92@gm...
27/01/2020 @ 16:13:20
Di Monica
 

Locations of visitors to this page

Contatore precedente 160.457 visite eliminato il 16/08/08 per i dialer di Specialstat

 Home page © Copyright 2003 - 2020 Tutti i diritti riservati.

powered by dBlog CMS ® Open Source