Rom e Sinti da tutto il mondo

Ma che ci fa quell'orologio?
L'ora si puo' vedere dovunque, persino sul desktop.
Semplice: non lo faccio per essere alla moda!

L'OROLOGERIA DI MILANO srl viale Monza 6 MILANO

siamo amici da quasi 50 anni, una vita! Per gli amici, questo e altro! Se passate di li', fategli un saluto da parte mia...

ASSETTO VARIABILE

E' sospeso sino a data da destinarsi.

Le puntate precedenti sono disponibili QUI


Volete collaborare ad ASSETTO VARIABILE?
Inviate una
mail
Sostieni il progetto MAHALLA
 
  
L'associazione
Home WikiMAHALLA Gli autori Il network Gli inizi Pirori La newsletter Calendario
La Tienda Il gruppo di discussione Rassegna internazionale La libreria Mediateca Documenti Mahalla EU Assetto Variabile
Inoltre: Scuola Fumetti Racconti Ristorante Ricette   Cont@tti
Siamo su:  
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare

Federico Fellini
-

\\ Mahalla : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Fabrizio (del 25/10/2006 @ 10:16:59, in blog, visitato 1450 volte)
E' il titolo di alcune interessanti riflessioni, dal blog Rom Sinti @ Politica.

Nel mese di Ottobre alcune organizzazioni hanno promosso eventi pubblici a carattere nazionale per riflettere sulla problematica di Rom e Sinti, sono emerse proposte, stimoli e contraddizioni, ma un dato certo in comune è la carente partecipazione attiva e propositiva a tutti i livelli di Rom e Sinti.
Non si tratta di un caso isolato ma è la "normalità", tanto che quello che più sorprende è l’assenza di una riflessione in merito e la messa in opera di strategie per realizzarla, quasi che la partecipazione attiva e propositiva di Rom e Sinti non sia determinante nella scelta di un progetto politico per questa minoranza.

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 24/10/2006 @ 10:05:11, in Italia, visitato 1403 volte)
Sabato 28 ottobre 2006 - ore 15.00
p.zza San Gerolamo (inizio cavalcavia Buccari)
MILANO
MANIFESTAZIONE – CONCERTO
con
LES AMBASSADEURS (Sound Sistem dal Senegal)
LES ANARCHISTES

PERCHE’ SI ROMPA IL MURO DI SILENZIO CHE COPRE LE ESPULSIONI E I TRATTENIMENTI DEI CITTADINI STRANIERI

PER CHIUDERE I CENTRI DI PERMANENZA TEMPORANEA

PER USCIRE DALLA POLITICA DELLA REPRESSIONE E AFFERMARE LA NOSTRA VOLONTA’ AL RISPETTO DI TUTTI E TUTTE

In allegato il volantino e l'appello, da diffondere e far girare!

per adesioni
citta.pertutti@yahoo.it

ROMPIAMO IL SILENZIO

CHIUDIAMO I CPT

Sono ormai oltre 3 milioni gli uomini e le donne immigrati in Italia, di cui un quarto circa in Lombardia, arrivati per cercare un lavoro e un futuro migliore. Sono profughi di un sistema economico internazionale che ingabbia la maggior parte dell’umanità nella povertà, mentre consegna sempre più ricchezze a una ristretta minoranza.

L’Italia è già multietnica e la costruzione di una società multiculturale potrebbe essere una grande opportunità. Invece, le politiche sin qui praticate trattano i cittadini stranieri esclusivamente come un problema di ordine pubblico e come manodopera a basso costo e senza diritti. Così il 75% delle risorse pubbliche spese in Italia in materia di immigrazione sono destinate a misure repressive, mentre non esistono canali di regolarizzazione, se non l’attesa dell’ennesima sanatoria, dichiarata o mascherata. Il risultato non è certo la diminuzione dei flussi migratori, bensì l’allargamento della condizione di clandestinità, la diffusione di situazioni di abuso e sfruttamento e l’assenza di politiche di accoglienza e di diritti di cittadinanza. Una negazione di diritti che colpisce specificamente i cittadini stranieri, ma che provoca una progressiva erosione dei diritti e delle tutele per l’insieme della società italiana, a partire dai ceti popolari e dai lavoratori.

Simbolo e paradigma di questo approccio securitario e del doppio binario giuridico che ne consegue sono i cosiddetti Cpt, i centri di permanenza temporanea, dove cittadini stranieri non in regola con il permesso di soggiorno possono essere segregati fino a 60 giorni, senza aver commesso alcun reato e senza mai vedere alcun giudice ordinario. Sono delle vere e proprie carceri amministrative su base etnica, dove vigono delle regole che si collocano al di fuori dalla nostra Costituzione. A Milano ce n’è uno in via Corelli, nascosto alla vista della città dal ponte della tangenziale e da alti muri.

Dicono che i Cpt non sono carceri, chiamano i detenuti “ospiti” e affermano che sono strutture “necessarie” e che non c’è nulla da nascondere. Eppure, sono coperti da segretezza più di un supercarcere. Un’omertà istituzionale che fa sì che la stragrande maggioranza dei cittadini non sappia cosa siano, cosa vi accada e quanto costino.

Siamo convinti che strutture del genere non siano compatibili con i principi democratici e che vadano chiusi insieme alla stagione delle leggi repressive, cominciando con l’abrogazione della Bossi-Fini.

E siamo altrettanto convinti che occorre urgentemente porre fine all’omertà istituzionale, permettendo così ai cittadini di poter sapere. Ecco perché avevamo chiesto al Prefetto di Milano di rendere pubblici tutti i dati relativi al Cpt di via Corelli, ricevendo però un diniego totale di fonte ministeriale.

Riteniamo sia inaccettabile continuare a negare la trasparenza e pretendere poi di assumere decisioni politiche sulla base di una presunta “necessità”. Invitiamo quindi le organizzazioni sociali, i movimenti, le forze politiche, i cittadini e le cittadine a partecipare alla mobilitazione presso il Cpt di via Corelli.

SABATO 28 OTTOBRE - ORE 15.00

appuntamento in p.zza San Gerolamo (inzio cavalcavia Buccari)

MILANO

prime adesioni:

Arci Milano - Arciragazzi Milano – Ass. Al Qafila - Ass. Azad – Berretti Bianchi Lombardia - Comunità Kurda Milano - Attac Milano - Bastaguerra Milano - Centro delle Culture - Comitato Intercomunale per la Pace del Magentino - Coordinamento Immigrati Bergamo - Coordinamento nord sud del mondo – CRIC - Fiom Milano – Naga – Leoncavallo spa - Opera Nomadi Milano - Rivista Guerre&Pace – SinCobas – Todo Cambia - Giovani Comunisti Milano - Associazione Sinistra Rossoverde – Mov. per il PCL Milano - Partito della Rifondazione Comunista Milano - Partito Umanista - Franco De Alessandri (segr. gen. Fillea-Cgil Lombardia) - Tommaso Vitale, Alberto Giasanti (Università di Milano Bicocca) - Andrea Membretti (Università di Pavia) - Bruno Cousin (dottorando in Sociologia) – Fabrizio Casavola (Mahalla) - Gigi Malabarba (ex senatore Prc) – Franco Vanzati (Cgil Pavia) – Mario Agostinelli, Luciano Muhlbauer, Osvaldo Squassina (cons. reg. Lombardia, Prc) – Giorgio Roversi (resp. dip. immigrazione Cgil Lombardia) - Vittorio Agnoletto (europarlamentare Prc-Gue) – Piero Maestri (cons. prov. MI, Prc) – Paolo Limonta (insegnante elementare)

info e adesioni: cittapertutti@yahoogroups.com

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 24/10/2006 @ 09:52:09, in media, visitato 1427 volte)
Siamo zingari, ma saliamo in cattedra a darvi una lezione

di Massimiliano Melilli
Faceva freddo quella notte, ad Auschwitz. Eppure era agosto. L’agosto del 1944. Freddo, a volte, significa terrore. In otto ore, fu compiuta una strage. Una delle tante, in verità. Ma questa è “speciale”. Fa parte di un altro Olocausto, dimenticato e nascosto. Quattromila zingari - il più piccolo aveva sette anni e si chiamava Jan Holomek - furono uccisi con il gas, quella notte. Cinquecento esecuzioni ogni ora, un record dell’orrore. A Jan, quella sera, dissero che lo portavano dai genitori. Il bambino non vide più mamma e papà. Non poteva sapere che un’ora prima, anche a loro, avevano detto la stessa cosa: vi portiamo da vostro figlio. A morire, tutti.

Seicentomila morti. Tante furono le vittime della ferocia nazista. Erano tutti zingari. Da sempre minoranza in ogni Paese che li ospita (spesso, malvolentieri) gli zingari sono ormai parte fondante di un vasto repertorio di qualunquismi e giustizialismi sempre più radicati nelle nostre società: “Mi sembri uno zingaro”; “Fai il bravo piccolino, altrimenti gli zingari ti portano via”; “Sono bravi a leggere la mano e a rubare nei supermercati”.

La crescente generalizzazione (con relativa colpevolizzazione) sugli zingari, in Italia e in Europa, nasce dalla non-conoscenza della cultura e della tormentata storia di questo popolo. Lucidissima l’analisi di Daniell Soustre de Condat, autrice di un saggio illuminante: Rom, una cultura negata (Palermo 1997). “Davanti a colui che vuole introdursi con forza nel mondo Rom, lo zingaro si occulta. Perché questa società perseguitata dalla notte dei tempi, - spiega la saggista - si è organizzata così affinché le sollecitazioni che vengono dall’esterno, siano controllate da lei stessa al fine di non intaccarne la coesione sociale”. E’ per questo motivo che gli zingari hanno un nome per i non-zingari, “Gagi Kano Nav” e uno per loro, “Romano Nav”

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 23/10/2006 @ 13:08:17, in blog, visitato 1396 volte)
Una scelta provvisoria ma necessaria, per non trasformare Mahalla nel congresso dello SPAM.
Se volete postare un commento, per favore scrivetemi QUI, indicando anche il post a cui si riferisce il commento.
Come si dice: scusate il disagio e datemi una mano.
Grazie
Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 23/10/2006 @ 10:27:31, in media, visitato 1652 volte)

Tue Oct 17, 2006 3:02 PM ET BERLIN (Reuters) - Un gruppo tedesco che rappresenta gli interessi dei Rom ha compilato martedì scorso una lettera di protesta contro una commedia che viene rappresentata in Germania in questi giorni.

"Lo accusiamo di diffamazione e incitamento alla violenza contro Sinti e Rom" dice Marko Knudsen, del Centro Europeo di Ricerche sull'Anti-Ziganismo. [...]

Il film "Borat: studio culturale sull'America a beneficio della gloriosa nazione del Kazakistan" che andrà in onda il 2 novembre, il caratterista Ali G interpreta un giornalista televisivo del Kazakhstan in viaggio negli Stati Uniti.

Il film non solo mostra come accettabile la violenza e la discriminazione contro i Rom, ma se la prende anche con gli Ebrei, inoltre è misogino e omofobico.

[...]

© Reuters 2006. - Fonte Roma_und_Sinti

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Sucar Drom (del 22/10/2006 @ 13:38:08, in musica e parole, visitato 1372 volte)

Negrita è stata fantastica! Concerto travolgente dentro un teatro che si è trasformato in una plaza sinta. Tutti a ballare, emozionati dalla voce irresistibile della Negrita. La band ha presentato un set impetuoso che ha scaldato i cuori dell'affolato teatro.

Negrita si è presentata al pubblico di Mantova con il mitico Tchoune Fernandez alla chitarra ritmica, l'impareggiabile Juan Ferré alla chitarra solista e al vorticoso Fransisco Santiago al piano.

Momenti di forte emozione con "camauto" e di travolgente passione con "margherita" ma anche tante, tante canzoni della tradizione sinta che hanno scaldato i cuori dei tanti sinti presenti. E non poteva mancare, con la presenza del Tchoune, un vorticoso medley della tradizione Kalò e dei Gipsy Kings. Djobi Djoba in testa.

Tutti felici, a parte qualche problema nei suoni superato dalle capacità dei musicisti e dalla voce incontenibile della Negrita. E tutto registrato, pronto per la prossima pubblicazione.

Tra i tanti sinti intervenuti, da tutto il nord Italia, è da segnalare la presenza del Mauri, del Paslingo, del Cavallini e del Moliù che ha fatto gli onori di casa.

Grazie Negrita!

La festa continua con i film di Tony Gatlif e con la performance di Aleksandar Stojkovic e Dario Moretti che uniscono musica rom della tradizione balcanica e pittura. Oggi la festa inizia alle ore 16.00 e sarete sempre accolti nella kampina di Marsiglia nello s...
Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Sucar Drom (del 22/10/2006 @ 10:04:52, in blog, visitato 1315 volte)

Barletta, un nuovo "campo nomadi"
Barletta, emergenza “campo nomadi” Cioce (Psdi) promuove conferenza di servizi. La bonifica immediata dell'area di zona Barberini e un progetto a breve-media scadenza per la realizzazione di un nuovo "campo", più decente, in altra zona della città. Sono questi i punti della conferenza di servizi che sarà presto convocata e a cui saranno invitati a partecipare gli assessori e i dirigent...

Foggia, Donatella Linguiti al "campo nomadi"
Il Sottosegretario di Stato per i Diritti e le Pari Opportunità Donatella Linguiti, mercoledì scorso, ha visitato il "campo nomadi" alla periferia di Foggia e in quella occasione ha annunciato che l'anagrafe di Foggia ha cancellato la prassi di richiesta del documento, provante la "capacità giuridica a riconoscere il figlio", all´ambasciata di riferimento delle giovani rom.

Governo: riparare a un grave errore
Riceviamo da Domenico Cella la seguente segnalazione. L'articolo 32 del capo IX del decreto legge 262 del 3 ottobre 2006, collegato alla Legge Finanziaria e già entrato in vigore il 3 ottobre scorso, dispone che
"I soggetti che realizzano, con qualsiasi mezzo, la riproduzione totale o parziale di articoli di riviste o giornali, ...

Piovene Rocchette (VI), ai Sinti è vietato iscriversi all'anagrafe
Iscrizione all’anagrafe negata. È l’ennesimo mezzo che il Sindaco di Piovene Rocchette, Maurizio Colman, utilizza nella battaglia contro i le due famiglie sinte che da anni stanno cercando di stabilirsi in un terreno di loro proprietà nella periferia del paese.
Dal giugno 2004, infatti, ovvero da quando è diventato primo cittadino, Colman è ricorso a tutto: dalle ordinanze di sgombero ai f ...

Ancora sugli "zingari" che rubano i bambini
Denise: si indaga su segnalazione da Latina. Non si ferma il tormentone razzista, tutto italiano, contro le Minoranze Sinte e Rom. I carabinieri di Latina, in queste ore, stanno indagando su una segnalazione fatta ieri sera da una persona che ha telefonato al 112 dicendo di aver visto nel capoluogo pontino Denise Pipitone, in un'auto dove c'erano tre donne "nomadi".
La bambina era scompars..

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 21/10/2006 @ 10:49:16, in casa, visitato 1720 volte)

(riassunto)

Il governo non riesce a diminuire i frequenti abusi anti-Rom delle autorità locali, particolarmente nel campo dell'alloggio [...]

Rapporti del Centre on Housing Rights and Evictions (COHRE) e di Greek Helsinki Monitor (GHM) rivelano che le autorità a Patrasso e a Chiana hanno distrutto più di 70 case di Rom e altre 2000 sono a rischio demolizione.

[...] La municipalità risponde che un numero imprecisato di famiglie (tra 5 e 17 secondo diverse versioni) sono state ri-alloggiate [...] Alcune famiglie hanno ottenuto una compensazione di qualche centinaio di euro ed in alcuni casi, la promessa orale di un sussidio.

L'ultimo sgombero illegale è del 26 settembre scorso. Qualche ora prima della visita alla zona del Commissario per i Diritti Umani del Consiglio d'Europa, Thomas Hammarberg, una famiglia di 8 persone era stata sgomberata dalla sua casa. I giorni seguenti, sono stati arrestati due Rom e tenuti in custodia per un giorno, con l'imputazione di aver protetto il tetto delle loro case con teli di nylon. Il 12 ottobre, altri due Rom sono stati arrestati e tenuti in custodia un giorno, per aver fatto dei lavori nelle loro case. [...]

Panayote Dimitras, portavoce del GHM, afferma: "La Grecia continua a sgomberare le famiglie Rom senza fornire adeguati compensi o sistemazione alternativa, nonostante due promemoria del Comitato Europeo sui Diritti Sociali nel 2005 e 2006, che contestano alla Grecia le sue politiche sull'alloggio in violazione all'articolo 16 della Carta Sociale Europea. E' lampante che una specifica minoranza etnica - i Rom - è il bersaglio di queste politiche e che la Grecia non ha assicurato loro la parità di accesso alla casa."

Du Plessis del COHRE, aggiunge: "COHRE e GHM sono preoccupati per il minacciato sgombero di 200 Rom nel quartiere Votanikos di Atene, per la costruzione di uno stadio di calcio. La politica di sgomberi forzati nei confronti della comunità Rom per "ripulire" la città e costruire una Grande Atene è inumana e viola le leggi sui diritti umani della Carta Sociale Europea. Non ci sono scuse per un paese membro della UE [...]

Le autorità di Patrasso hanno risposto alla relazione di Thomas Hammarberg sulla sua visita in Grecia, attribuendogli affermazioni che non ha mai fatto, come le critiche a GHM e le congratulazione al consiglio comunale di Patrasso.

Dimitras risponde: "Richiamiamo il governo a prendere immediatamente posizione contro il comune di Patrasso che mistificando le parole di un alto incaricato europeo, fuorvia l'opinione pubblica ed insidia gli sforzi della Consiglio d'Europa.

Nathalie Mivelaz
Advocacy Director
Centre on Housing Rights and Evictions (COHRE)
Tel: +41-22-734-1028
Email: media@cohre.org

Panayote Dimitras
Spokesperson
Greek Helsinki Monitor (GHM)
Tel: ++30-2103472259
Email: panayote@greekhelsinki.gr

Articolo originale

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Sucar Drom (del 20/10/2006 @ 17:34:26, in musica e parole, visitato 1417 volte)

Oggi, 20 ottobre alle ore 21.00, a Mantova si apre la festa Exils. Alla presentazione della festa e della rassegna cinematografica saranno presenti: l'Assessore alla Cultura del Comune di Mantova, gli Assessori alla Cultura e alle Politiche Sociali della Provincia di Mantova, il Consigliere Comunale di Mantova Yuri Del Bar, i Responsabili dell'Istituto di Cultura Sinta, i Presidenti dell'Associaz
Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Di Fabrizio (del 20/10/2006 @ 10:35:08, in musica e parole, visitato 1495 volte)

SIBIU - Luminita Mihai Cioaba, nota scrittrice rom, ha presentato un nuovo libro dal titolo "Romane Asva - Lacrimi rome" (vedi articolo precedente).

Il volume ha 13 capitoli con confessioni originali e scioccanti dei Rom sopravvissuti alla deportazione in Transnistria nel 1942-1943. Questo lavoro è stato finanziato dalla rappresentanza UNICEF in Romania con i fondi del Comitato Nazionale Tedesco dell'UNICEF ed è indirizzato particolarmente ad insegnanti e studenti, rom e no.

[...] Il libro è bilingue, in rumeno e romanès. Il ricercatore israeliano Jean Ancel ha scritto la presentazione, dal titolo "Tragedia romilor si tragedia evreilor din Romania: asemanari si deosebiri" (La tragedia dei Rom e degli Ebrei in Romania: similitudini e differenze).

Fonte: Romanian_Roma

Articolo Permalink Commenti Oppure (0)  Storico >>  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6

Titolo
Quest'anno ci saranno le elezioni europee. Ti senti coinvolto:

 Per niente
 Poco
 Normalmente
 Abbastanza
 Molto

 

Titolo
La Newsletter della Mahalla
Indica per favore nome ed email:
Nome:
Email:
Subscribe Unsubscribe

 

********************

WIKI

Le produzioni di Mahalla:

Dicono di noi:

Bollettino dei naviganti:

********************


Disclaimer - agg. 17/8/04
Potete riprodurre liberamente tutto quanto pubblicato, in forma integrale e aggiungendo il link:
www.sivola.net/dblog.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. In caso di utilizzo commerciale, contattare l'autore e richiedere l'autorizzazione.
Ulteriori informazioni sono disponibili QUI

La redazione e gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ai post.
Molte foto riportate sono state prese da Internet, quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non hanno che da segnalarlo, scrivendo a info@sivola.net

Filo diretto
sivola59
per Messenger Yahoo, Hotmail e Skype


Outsourcing
Questo e' un blog sgarruppato e provvisorio, di chi non ha troppo tempo da dedicarci e molte cose da comunicare.
Alcune risorse sono disponibili per i lettori piu' esigenti:

Il gruppo di discussione

Area approfondimenti e documenti da scaricare.

Appuntamenti segnalati da voi (e anche da me)

La Tienda con i vostri annunci

Il baule con i libri Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.


Informazioni e agenzie:

MAHALLA international

Romea.cz

European Roma Information Office

Union Romani'

European Roma Rights Center

Naga Rom

Osservazione


Titolo
blog (2)
Europa (7)
Italia (6)
Kumpanija (2)
media (2)
musica e parole (4)

Le fotografie più cliccate


24/05/2022 @ 12:02:27
script eseguito in 59 ms

 

Immagine
 popoli e idee in movimento... di Fabrizio



Cerca per parola chiave
 

 
 

Circa 539 persone collegate


InChat: per non essere solo un numero scrivete /n  e poi il vostro nome/nick

< maggio 2022 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         
Titolo
blog (506)
casa (438)
conflitti (226)
Europa (986)
Italia (1410)
Kumpanija (377)
lavoro (204)
media (491)
musica e parole (445)
Regole (348)
scuola (335)
sport (97)

Catalogati per mese:
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020
Dicembre 2020
Gennaio 2021
Febbraio 2021
Marzo 2021
Aprile 2021
Maggio 2021
Giugno 2021
Luglio 2021
Agosto 2021
Settembre 2021
Ottobre 2021
Novembre 2021
Dicembre 2021
Gennaio 2022
Febbraio 2022
Marzo 2022
Aprile 2022
Maggio 2022

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
BuongiornoE-mail: giovannidinatale1954@gmail.comOf...
28/12/2021 @ 11:20:35
Di giovannidinatale
Hi we are all time best when it come to Binary Opt...
27/11/2021 @ 12:21:23
Di Clear Hinton
 

Locations of visitors to this page

Contatore precedente 160.457 visite eliminato il 16/08/08 per i dialer di Specialstat

 Home page © Copyright 2003 - 2022 Tutti i diritti riservati.

powered by dBlog CMS ® Open Source