Sotto la notizia NIENTE - Rom e Sinti da tutto il mondo

Ma che ci fa quell'orologio?
L'ora si puo' vedere dovunque, persino sul desktop.
Semplice: non lo faccio per essere alla moda!

L'OROLOGERIA DI MILANO srl viale Monza 6 MILANO

siamo amici da quasi 50 anni, una vita! Per gli amici, questo e altro! Se passate di li', fategli un saluto da parte mia...

ASSETTO VARIABILE

E' sospeso sino a data da destinarsi.

Le puntate precedenti sono disponibili QUI


Volete collaborare ad ASSETTO VARIABILE?
Inviate una
mail
Sostieni il progetto MAHALLA
 
  
L'associazione
Home WikiMAHALLA Gli autori Il network Gli inizi Pirori La newsletter Calendario
La Tienda Il gruppo di discussione Rassegna internazionale La libreria Mediateca Documenti Mahalla EU Assetto Variabile
Inoltre: Scuola Fumetti Racconti Ristorante Ricette   Cont@tti
Siamo su:  
L'essere straniero per me non è altro che una via diretta al concetto di identità. In altre parole, l'identità non è qualcosa che già possiedi, devi invece passare attraverso le cose per ottenerla. Le cose devono farsi dubbie prima di potersi consolidare in maniera diversa.

Wim Wenders
-

\\ Mahalla : Articolo
Sotto la notizia NIENTE
Di Fabrizio (del 02/05/2005 @ 02:05:54, in media, visitato 3588 volte)

E' il titolo di un libro di Claudio Fracassi, che ho riletto da poco. Descrive come una cosa siano le notizie e un'altra i fatti.

La recente vicenda del bambino Rom rapito da un centro dell'infanzia, è un esempio di come giornali e tv (gli stessi blog) costruiscono le notizie, lasciando a "noi consumatori" appena un vago sentore di realtà virtuale. Lo affermo polemicamente, ma con tutta l'innocenza di cui dispongo: ho letto, ho visto la tv, aggiungiamoci Internet, non saprei raccontare effettivamente cosa è successo e soprattutto il come e perché.

Ci provo lo stesso, come milanese, a ricostruire una parte di cosa sta succedendo. In questa realtà, purtroppo il caso di quel bambino è soltanto il piccolo pezzo di una storia più grande, più complicata, più noiosa (almeno, siete avvisati).

Dove nasce questa storia:
Attorno a Cimitero Maggiore e Quarto Oggiaro i primi Rom (Harvati) appaiono a metà anni '60. Lo sviluppo successivo dei campi sosta, dove si spostano i primi gruppi, trasformano quella zona in centro di arrivo, per i Khorakhané 15 anni fa e oggi per i Rumeni. Le strutture comunali assicurano una capienza di 100 persone, ma attualmente le presenze girano stabilmente tra i 500 e i 2000. Per non dilungarmi troppo, [QUI] in risposta a un primo "tentativo d'inchiesta" giornalistico.

Scandali, miseria e giornali:
Non bastassero questi problemi, anzi forse proprio per questi, a fine luglio 2004 iniziano a girare voci di un'indagine su traffico minori e prostituzione infantile tra i Rom rumeni di un campo "satellite" clandestino. Ne scrive anche il Corriere, è agosto, periodo morto per i giornali.

Indiscrezioni, pareri personali e indagini
- Da una parte, la mia personale opinione è che non esista un popolo di solo angeli o demoni, e che se ci fossero Rom o gajè implicati in storie simili, nessuno li vorrebbe in un campo, ma dovrebbero nascondersi in una qualche baraccopoli sotto i piloni dell'autostrada.
- Dall'altra, il sospetto, sempre personale, che il Corriere abbia cercato il solito scoop, perché tempo due giorni la notizia sparisce. Non so, può anche essere dovuto al fatto che indagini così delicate siano "secretate".

Per chi si fosse perso la notizia, le indiscrezioni dell'estate scorsa riguardavano un giornalista rumeno che per un'inchiesta si era spacciato per pedofilo, e aveva fatto richieste in questo senso ad alcuni Rom in quella zona. Da lì, sembra iniziare l'indagine poliziesca.
Quasi contemporaneamente (leggendo i giornali del mese scorso), una pattuglia trova da quelle parti un piccolo in stato di apparente abbandono (non ne farò il nome, dopo spiego perché), lo accompagna in un Centro per l'Infanzia e denuncia i "presunti" genitori.
Se le due cose sono collegate alla medesima indagine, o siano due fatti separati, non lo sapremo.


Mentre forse prosegue l'indagine
Provo a tenermi informato. Scrivendo sui Rom e sapendo quanto l'argomento sia insidioso, io per primo devo verificare quanto scrivo.
Conosco qualcuno che risiede in quei campi, sia comunali che "clandestini" e qualche operatore.
Però la situazione tra il Cimitero Maggiore sino ai margini della tangenziale, è quella di una bomba sempre pronta ad esplodere.
Alcuni "informatori" li ho persi da un anno. A febbraio (proprio a cavallo del + famoso caso di Lecco), riporto la notizia (ripresa anche dai giornali) della ritirata di Opera Nomadi dalla gestione di quell'area. Una polemica che covava dallo scorso autunno: [QUI] e [QUI] le due campane.
Polemica che contrappone Comune, Opera Nomadi e volontari vari (tra cui un agguerrito centro sociale) e che in parole povere sancisce la "cantonalizzazione" (o balcanizzazione?) di quegli insediamenti (e i Rom stessi) tra chi si appoggia a un gruppo piuttosto che all'altro.
Con spiacevoli effetti collaterali per l'informazione: l'interesse dei vari contendenti diviene difendere il proprio orticello, enfatizzando i lati negativi del proprio "impegno". Nessuno o quasi presta più attenzione a quelle realtà che anche in quella Stalingrado operano nello sport, nell'associazionismo, nel mondo del lavoro, perché la situazione sia meno infernale e la parola "integrazione" non diventi una sigla vuota.

Il bimbo rapito:
Non mi sono potuto fare un'opinione se la storia riguardi un bambino sottratto ai genitori, o siano disattenti/colpevoli i genitori, o se effettivamente ci sia dietro un racket.
Per chi come me ha provato a tenersi estraneo ai giochi politici o di bande di cui scrivevo prima, è impossibe ricostruire i fatti al di sopra delle parti: uno smentisce l'altro (Rom o organizzazioni, non fa differenza) e recarsi da quelle parti, di questi periodi, è altamente sconsigliato se non c'è chi garantisce la tua presenza.
Il Corriere, a notizia calda, spara un'intervista a un sedicente rappresentante della comunità.
In pratica, questo rappresentante dice che il bambino non era maltrattato, ma è stato sottratto a forza dalla famiglia, quindi i suoi genitori l'hanno rivoluto con loro. Per terminare, visto il trattamento subito, quei genitori non si fidano della giustizia italiana, e si appoggiano alla giustizia e all'omertà degli altri Rom.

Non mi interessa giudicare quelle affermazioni, anche se possono avere una loro logica, come è notato QUI.

Noto solo che il Corriere ha fatto quello che dovrebbe fare qualsiasi organo di informazione: ascoltare tutte le parti in causa, tenere separatii giudizi dalle cronache. Ma quello che nell'articolo è solo accennato, cioè la contrapposizione nasce "anche" dalla miseria, nasconde un altro fatto: su questa situazione di miseria stanno litigando quanti offrono assistenza.
Creando di fatto una situazione di "tutti contro tutti": la persona citata nell'intervista, che rappresenterebbe la comunità, se va bene rappresenta se stesso e i suoi interessi.

Il bambino torna in istituto:
E'la fine di questa storia. Se la polizia ci sia arrivata da sola, se avesse già dei sospetti sul mediatore del caso, o se l'omertà tra i Rom non abbia funzionato - insomma, come è stato risolto, sembra non interessare più.
E chissà se è mai interessato a qualcuno, primi fra tutti gli organi di informazione che ne hanno scritto: da una parte giocando sull'orrore per un bambino rapito da genitori e schiavisti (l'orrore è dato dal mettere assieme quei due termini che la nostra logica rifiuta di accomunare), dall'altra, con le foto di quel minore, di sua sorellina, dei genitori, "dimenticandosi" di aver sottoscritto un accordo, la Carta di Treviso, che proibisce, nell'interesse del minore, questi comportamenti lesivi della sua privacy, passata, presente o futura.

Allora, per lo stesso rispetto, il nome di quel minore non me lo ricordo, ma tra i mezzi d'informazione poco seri elenco: Corriere, Giorno, Panorama, Ansa, TGCOM, Repubblica

Rimane da scoprire cosa cambierà in quel Far West che TUTTI hanno contribuito a creare. Ma di questo ne scriverò un'altra volta.

PS: Comunque, il libro di Fracassi, può servire anche a capire, meglio di 500 commenti, qualcosa sulla vicenda Calipari, se poi può interessare, date anche un'occhiata [QUI]

Immagine: Maternità (di Paolo Calvino)

Articolo Articolo Commenti Oppure (0) Storico >> Stampa Stampa

Titolo
Quest'anno ci saranno le elezioni europee. Ti senti coinvolto:

 Per niente
 Poco
 Normalmente
 Abbastanza
 Molto

 

Titolo
La Newsletter della Mahalla
Indica per favore nome ed email:
Nome:
Email:
Subscribe Unsubscribe

 

********************

WIKI

Le produzioni di Mahalla:

Dicono di noi:

Bollettino dei naviganti:

********************


Disclaimer - agg. 17/8/04
Potete riprodurre liberamente tutto quanto pubblicato, in forma integrale e aggiungendo il link:
www.sivola.net/dblog.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. In caso di utilizzo commerciale, contattare l'autore e richiedere l'autorizzazione.
Ulteriori informazioni sono disponibili QUI

La redazione e gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ai post.
Molte foto riportate sono state prese da Internet, quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non hanno che da segnalarlo, scrivendo a info@sivola.net

Filo diretto
sivola59
per Messenger Yahoo, Hotmail e Skype


Outsourcing
Questo e' un blog sgarruppato e provvisorio, di chi non ha troppo tempo da dedicarci e molte cose da comunicare.
Alcune risorse sono disponibili per i lettori piu' esigenti:

Il gruppo di discussione

Area approfondimenti e documenti da scaricare.

Appuntamenti segnalati da voi (e anche da me)

La Tienda con i vostri annunci

Il baule con i libri Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.


Informazioni e agenzie:

MAHALLA international

Romea.cz

European Roma Information Office

Union Romani'

European Roma Rights Center

Naga Rom

Osservazione


Titolo
blog (2)
Europa (7)
Italia (6)
Kumpanija (2)
media (2)
musica e parole (4)

Le fotografie più cliccate


08/12/2019 @ 05:05:27
script eseguito in 32 ms

 

Immagine
 Manifestazione a Parigi per la casa e contro la guerra... di Fabrizio



Cerca per parola chiave
 

 
 

Circa 2494 persone collegate


InChat: per non essere solo un numero scrivete /n  e poi il vostro nome/nick

< dicembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         
Titolo
blog (506)
casa (438)
conflitti (226)
Europa (986)
Italia (1410)
Kumpanija (377)
lavoro (204)
media (491)
musica e parole (445)
Regole (348)
scuola (335)
sport (97)

Catalogati per mese:
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Assistenza finanziaria in 24 ore (assistance.finan...
02/12/2019 @ 11:17:21
Di damien
Assistenza finanziaria in 24 ore (assistance.finan...
02/12/2019 @ 11:16:50
Di damien
 

Locations of visitors to this page

Contatore precedente 160.457 visite eliminato il 16/08/08 per i dialer di Specialstat

 Home page © Copyright 2003 - 2019 Tutti i diritti riservati.

powered by dBlog CMS ® Open Source