Due minuti per salvarsi la vita - Rom e Sinti da tutto il mondo

Ma che ci fa quell'orologio?
L'ora si puo' vedere dovunque, persino sul desktop.
Semplice: non lo faccio per essere alla moda!

L'OROLOGERIA DI MILANO srl viale Monza 6 MILANO

siamo amici da quasi 50 anni, una vita! Per gli amici, questo e altro! Se passate di li', fategli un saluto da parte mia...

ASSETTO VARIABILE

E' sospeso sino a data da destinarsi.

Le puntate precedenti sono disponibili QUI


Volete collaborare ad ASSETTO VARIABILE?
Inviate una
mail
Sostieni il progetto MAHALLA
 
  
L'associazione
Home WikiMAHALLA Gli autori Il network Gli inizi Pirori La newsletter Calendario
La Tienda Il gruppo di discussione Rassegna internazionale La libreria Mediateca Documenti Mahalla EU Assetto Variabile
Inoltre: Scuola Fumetti Racconti Ristorante Ricette   Cont@tti
Siamo su:  
Da maggio 2005 circa 6.000 post

La redazione
-

\\ Mahalla : Articolo
Due minuti per salvarsi la vita
Di Fabrizio (del 26/04/2013 @ 09:00:23, in conflitti, visitato 1131 volte)

CORRIEREIMMIGRAZIONE 22 aprile 2013 | di Stefania Ragusa

La deportazione dei rom dalla Germania al Kosovo: chi se la ricorda più? Eppure è un fatto di pochi anni fa. Un bellissimo libro di poesie ci aiuta a non dimenticare.

Dei saggi non noiosi si dice spesso che si leggano come romanzi. In questo caso ci troviamo, invece, di fronte a una raccolta poetica che ha l'effetto di una narrazione giornalistica di alto livello, capace di unire la precisione storica dei fatti con i vissuti dei protagonisti. Ne Il pianto degli zingari Paul Polansky, intellettuale controverso ma imprescindibile per chiunque sia interessato al tema rom, ci parla di una vicenda assi incresciosa, vicina nel tempo e nello spazio, ma finita in uno spesso e ovattato dimenticatoio: la deportazione dei rom, dalla Germania al Kosovo, in campi pesantemente inquinati dal piombo, nel 2010.

In molti casi, ad essere deportati, sono stati bambini nati e cresciuti in Germania, che non conoscevano altra lingua che il tedesco ed erano assolutamente impreparati alla vita nei campi. Si trattava dei figli dei profughi arrivati soprattutto in Germania, ma anche in altri Paesi europei, in seguito alla guerra dei Balcani del 1999. I rom erano stati considerati dalla maggioranza albanese collaborazionisti dei serbi, le loro case bruciate e distrutte. Per questo, a più riprese, erano fuggiti all'estero. Ma alla nascita del Kosovo, grazie a sbrigativi e discutibili accordi con Pristina, e nonostante segnali evidenti che davano a pensare circa la loro effettiva sicurezza, sono stati rimandati indietro.

Il racconto è affidato a Danica, una bambina molto intelligente, che frequenta la scuola a Monaco, prendendo ottimi voti, e sogna di fare il medico o l'insegnante. Danica ricostruisce la vicenda in poche, calibrate parole. A partire dalla notte in cui arrivarono gli albanesi a bruciare la loro casa: "I nostri vicini Albanesi non ci violentarono/ Soltanto, continuarono ad urlare/ che avevamo soltanto due minuti/ per salvarci la vita/ Erano le quattro/ quella mattina/ quando scappammo/ ancora in pigiama ...". Poi ci fu l'arrivo e l'incontro con le cugine nate in Germania e che non parlavano romanés, figlie dello zio scappato anni prima: "Alla fine della giornata/ stavano insegnandomi/ una nuova lingua/ dissero che dovevo dimenticare/ di essere una zingara". Poi, la nuova vita, la scuola, la vicina affettuosa, l'avvocato rassicurante ma certamente non in grado di ipotecare il futuro e il padre che non voleva diventare un tedesco ma che si trova a ricredersi in pochi istanti di fronte alla possibilità di lavorare. E poi, ancora, l'epilogo inaccettabile con i poliziotti che, come gli Albanesi, arrivano la mattina presto "ed erano come la Gestapo nelle storie di papà". Ma Danica anche all'interno del campo avvelenato dal piombo, mette in atto la sua resistenza. Insegna il tedesco agli altri bambini. Prova a incontrare il mondo fuori. E progetta il ritorno in Germania.

In appendice un testo firmato da Rainer Schulze, docente di Storia moderna Europea all'università di Essex, tratteggia un quadro di riferimento che permette di inquadrare meglio la vicenda. Il pianto degli zingari, che è stato tradotto da Fabrizio Casavola, grande conoscitore del mondo rom e ideatore del blog Mahalla, illustrato da Stephane Torossian e pubblicato da Volo Press, è un testo che si presta a molti livelli di lettura. Anche per questo sembra fatto apposta per essere proposto nelle scuole. Noi ci auguriamo che lo sia, che non si perda diventando una piccola perla riservata agli addetti ai lavori. Perché di questa informazione e di questa memoria oggi c'è bisogno come il pane. Soprattutto tra i più giovani.

Articolo Articolo Commenti Oppure (1) Storico >> Stampa Stampa

Titolo
Quest'anno ci saranno le elezioni europee. Ti senti coinvolto:

 Per niente
 Poco
 Normalmente
 Abbastanza
 Molto

 

Titolo
La Newsletter della Mahalla
Indica per favore nome ed email:
Nome:
Email:
Subscribe Unsubscribe

 

********************

WIKI

Le produzioni di Mahalla:

Dicono di noi:

Bollettino dei naviganti:

********************


Disclaimer - agg. 17/8/04
Potete riprodurre liberamente tutto quanto pubblicato, in forma integrale e aggiungendo il link:
www.sivola.net/dblog.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. In caso di utilizzo commerciale, contattare l'autore e richiedere l'autorizzazione.
Ulteriori informazioni sono disponibili QUI

La redazione e gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ai post.
Molte foto riportate sono state prese da Internet, quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non hanno che da segnalarlo, scrivendo a info@sivola.net

Filo diretto
sivola59
per Messenger Yahoo, Hotmail e Skype


Outsourcing
Questo e' un blog sgarruppato e provvisorio, di chi non ha troppo tempo da dedicarci e molte cose da comunicare.
Alcune risorse sono disponibili per i lettori piu' esigenti:

Il gruppo di discussione

Area approfondimenti e documenti da scaricare.

Appuntamenti segnalati da voi (e anche da me)

La Tienda con i vostri annunci

Il baule con i libri Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.


Informazioni e agenzie:

MAHALLA international

Romea.cz

European Roma Information Office

Union Romani'

European Roma Rights Center

Naga Rom

Osservazione


Titolo
blog (2)
Europa (7)
Italia (6)
Kumpanija (2)
media (2)
musica e parole (4)

Le fotografie pių cliccate


21/02/2020 @ 04:43:21
script eseguito in 31 ms

 

Immagine
 Usten Romalen!... di Fabrizio



Cerca per parola chiave
 

 
 

Circa 3832 persone collegate


InChat: per non essere solo un numero scrivete /n  e poi il vostro nome/nick

< febbraio 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
 
             
Titolo
blog (506)
casa (438)
conflitti (226)
Europa (986)
Italia (1410)
Kumpanija (377)
lavoro (204)
media (491)
musica e parole (445)
Regole (348)
scuola (335)
sport (97)

Catalogati per mese:
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020

Gli interventi pių cliccati

Ultimi commenti:
ISTITUZIONE DI MICROCREDITI (economie.finance92@gm...
04/02/2020 @ 07:35:06
Di ANNA
ISTITUZIONE DI MICROCREDITI (economie.finance92@gm...
27/01/2020 @ 16:13:20
Di Monica
 

Locations of visitors to this page

Contatore precedente 160.457 visite eliminato il 16/08/08 per i dialer di Specialstat

 Home page © Copyright 2003 - 2020 Tutti i diritti riservati.

powered by dBlog CMS ® Open Source