Ultim'Ora MILANO: Ennesimo sgombero a Forlanini - Rom e Sinti da tutto il mondo

Ma che ci fa quell'orologio?
L'ora si puo' vedere dovunque, persino sul desktop.
Semplice: non lo faccio per essere alla moda!

L'OROLOGERIA DI MILANO srl viale Monza 6 MILANO

siamo amici da quasi 50 anni, una vita! Per gli amici, questo e altro! Se passate di li', fategli un saluto da parte mia...

ASSETTO VARIABILE

E' sospeso sino a data da destinarsi.

Le puntate precedenti sono disponibili QUI


Volete collaborare ad ASSETTO VARIABILE?
Inviate una
mail
Sostieni il progetto MAHALLA
 
  
L'associazione
Home WikiMAHALLA Gli autori Il network Gli inizi Pirori La newsletter Calendario
La Tienda Il gruppo di discussione Rassegna internazionale La libreria Mediateca Documenti Mahalla EU Assetto Variabile
Inoltre: Scuola Fumetti Racconti Ristorante Ricette   Cont@tti
Siamo su:  
Desideri, disperazioni e voglia di normalità dalla periferia più periferica.

-

\\ Mahalla : Articolo
Ultim'Ora MILANO: Ennesimo sgombero a Forlanini
Di Fabrizio (del 17/03/2010 @ 22:07:30, in Italia, visitato 2261 volte)

COMUNICATO STAMPA 17 marzo 2010

MILANO, GRUPPO EVERYONE: ANNUNCIATO E CONFERMATO SGOMBERO COMUNITA’ ROM DOMANI A FORLANINI

Autorità si mostrano irremovibili, nonostante la comunità Rom sia parte di un progetto di integrazione e assistenza. Chiesto intervento Croce Rossa, per evitare tragedie umanitarie riguardo ai molti malati, e Alto Commissario Onu per i Diritti Umani. Le organizzazioni per i Diritti Umani inviano una lettera alle più alte cariche dello Stato affinché impediscano in extremis un'incomprensibile e crudele azione di pulizia etnica

“Abbiamo appreso poco fa che domattina, intorno alle 7, le Autorità di Forza Pubblica provvederanno a sgomberare i 16 Rom romeni rifugiatisi in via Cavriana, zona viale Forlanini, a Milano”. Lo annunciano Roberto Malini, Matteo Pegoraro e Dario Picciau, co-presidenti del Gruppo EveryOne, organizzazione per i diritti umani. “Le famiglie che risiedono in questo campo - tutte romene di etnia Rom - avevano trovato in un comitato di cittadini antirazzisti locali, il ‘Gruppo di sostegno Forlanini’, aiuto concreto in termine di generi alimentari, abbigliamento, medicine, coperte e tende, oltre” spiegano gli attivisti, “all’accompagnamento verso le strutture pubbliche, quali ospedali e pronto soccorso, per la cura delle malattie, e consultori familiari e pediatrici, per quanto concerne le vaccinazioni dei bimbi e la maternità delle donne. All’interno del campo non autorizzato” proseguono Malini, Pegoraro e Picciau, “si trovano donne, bambini e anziani affetti da gravi patologie da precarietà, che necessiterebbero di immediata assistenza sanitaria e ricovero presso strutture adibite a questo tipo di emergenze umanitarie. Per altro, il ‘Gruppo di sostegno Forlanini‘, che lavora da oltre due anni nel campo, è riuscito ad avviare un progetto di inserimento lavorativo presso alcune Aziende agricole della provincia di Milano che collaborano con il Gruppo, per la coltivazione di orti biologici. Tale progetto, inoltre” prosegue EveryOne, “prevede l’inserimento dei giovani uomini e delle donne del campo, che, svolgendo questa attività, potranno essere economicamente autosufficienti e provvedere ai loro bisogni sia abitativi che alimentari. Ebbene, nonostante l’accorato appello alle Istituzioni milanesi e alle autorità di Polizia competenti, ogni richiesta di sospensione dello sgombero è stata freddamente respinta, nonostante non esista alcuna alternativa alloggiativa per i Rom che verranno messi in mezzo alla strada né un programma socio-assistenziale che li aiuti a integrarsi e a sopravvivere”.
Il Gruppo EveryOne ha richiesto l’aiuto della Croce Rossa Italiana, affinché domattina si rechi al campo, situato a poche centinaia di metri, entrando in viale Forlanini, dai vecchi uffici Merzario in via Cavriana (vi si accede attraverso un piccolo sentiero), e provveda all’assistenza umanitaria di tutte e tutti coloro che, a causa dell’iniquità del provvedimento, ne avranno bisogno. “Abbiamo inoltre inoltrato un documento” concludono i tre co-presidenti del Gruppo EveryOne “all’attenzione dell’Alto Commissario ONU Navanethem Pillay, che proprio qualche giorno fa ha stigmatizzato, nel corso del suo incontro in Senato a Roma, l’atteggiamento discriminatorio portato avanti da istituzioni e autorità italiane contro i Rom, al fine di un intervento urgente nei confronti del Comune di Milano e delle autorità competenti”.

Contatti:
Gruppo EveryOne
+39 3408135204 :: +39 3313585406
info@everyonegroup.com :: www.everyonegroup.com


Ciao,

vi inoltro in calce il comunicato relativo allo sgombero - preannunciato per domani mattina - del campo di Forlanini-Cavriana di Milano, zona est.

Allego anche, per i soggetti che non conoscono la storia precedente, l'articolo uscito a metà febbraio sulla pagina milanese del manifesto.

Sarebbe bene poter garantire documentazione fotografica e video.

Nel pomeriggio di oggi seguirà un'intervista a Radio popolare, nel programma Popline.

Vi aspettiamo domani mattina, giovedì 18 marzo, h 6,30, in via Cavriana (traversa di viale Forlanini), dopo la prima cascina per chi viene da viale Forlanini.

GRUPPO DI SOSTEGNO FORLANINI

Vi chiedo di farlo girare ai vostri contatti. Grazie.

^^^^^^^^^^^^

Il GRUPPO DI SOSTEGNO FORLANINI (scendiamoincampo@gmail.com) svolge la sua attività umanitaria all’interno del campo Rom di via Cavriana, in stretta collaborazione con altre Associazioni di volontariato sociale milanesi.

Le famiglie che risiedono in questo campo sono ormai, con quello preannunciato per domani, al loro decimo sgombero; hanno trovato nel nostro gruppo sostegno concreto: generi alimentari, abbigliamento, medicine, coperte, tende, oltre all’accompagnamento verso le strutture pubbliche (ospedali e pronto soccorso, per la cura delle malattie, e consultori familiari e pediatrici, per quanto concerne le vaccinazioni dei bimbi e la maternità delle donne). Infatti, molti abitanti del campo soffrono di varie patologie (respiratorie, reumatiche, traumatologiche) proprio per le cattive condizioni di vita in questa situazione, nel totale disinteresse delle degli organi preposti alla tutela della salute anche di questi cittadini/e.

Grazie al lavoro di due anni in questo campo, siamo riusciti ad avere un rapporto di totale fiducia ma, soprattutto, ad essere un riferimento certo, nell’assenza totale di ogni contatto positivo con le istituzioni ed il potere di questa città. Ci stiamo adoperando per il loro inserimento lavorativo, ostacolato da molte rigidità.

Gli abitanti sono una quindicina, tra giovani adulti soli, anziani in coppia o singoli, una famiglia con la madre incinta e una bimba di nove mesi, ormai giunta al suo settimo sgombero, e un nucleo familiare coi figli in Romania.

Chiamiamo alla mobilitazione e alla presenza la cittadinanza, le forze politiche e sociali, gli organi di comunicazione, per impedire uno sgombero incivile e brutale, come quello già sperimentato nelle precedenti occasioni.

L’appuntamento è per domani mattina, giovedì 18 marzo, h 6,30, in via Cavriana (traversa di viale Forlanini).

Chi percorre il viale Forlanini in direzione aeroporto, alla periferia est di Milano, a un certo punto, sulla sinistra, vede un muro; è l’ultimo rimasuglio di una caserma in disarmo. Alcuni anni fa, ospitava circa 150 profughi del Corno d’Africa (erano i reduci da via Lecco, e poi si sono dispersi, tra Bruzzano, piazza Oberdan e altri luoghi più o meno nascosti di questa metropoli inospitale). Il nostro Gruppo di sostegno Forlanini nacque allora, andando lì a conoscere le storie tremende di uomini e donne, prodigandosi per le elementari necessità di quegli “ospiti”, per la maggioranza in possesso del permesso temporaneo perché rifugiati, ma come sempre disperati, discriminati, obbligati a star nascosti e a non rivendicare alcunché: con un grande e diffuso sforzo di solidarietà, garantito da associazioni, partiti e soprattutto “cittadini e cittadine attive”, riuscimmo a garantire un’esistenza un po’ meno penosa a quegli uomini e donne, ma sempre nella latitanza delle istituzioni. E arrivò lo sgombero, preavviso della svolta sempre più militare impressa dalle autorità alla questione immigrazione, tanto che la caserma fu abbattuta. Adesso, appunto, restano solo il muro frontale e due corpi di guardia in muratura, nel frattempo resi inagibili dall’accanimento dei successivi sgomberi. E’ in quest’ambiente, tra le radure e la campagna retrostante, tra il fango, la neve e le sterpaglie, che si sono poi venuti a insediare alcuni piccoli nuclei di rom, composti da coppie di anziani, famigliole più o meno allargate con bimbi piccoli, ragazzi soli, reduci da altri sgomberi, oppure in fuga da una Romania che ci viene raccontata come tremenda, ma forse a suo modo non tanto diversa dalla Milano ringhiosa di questi mesi. Ed è ricominciata, da poco più di un anno, una trafila di solidarietà ancora più larga: ora il Gruppo ha una quarantina di componenti, che acquistano generi di prima necessità, fanno accompagnamento sociale verso il pronto soccorso o gli ambulatori medici (per una salute di grandi e piccini che è sempre più minata dalle pessime condizioni ambientali), aiutano nelle minute pratiche burocratiche, tentano l’approccio alla scuola, garantiscono la fornitura di tende, coperte, vestiti, nella quotidianità come nelle punte più acute degli sgomberi, quando viene distrutto tutto, dalle baracche agli affetti personali o ai beni di proprietà - come per esempio un prezioso generatore -, ma soprattutto si insulta la dignità. E siamo riusciti ad avviare un contatto fiduciario, con soggetti che da tempo hanno perso ogni riferimento con la cittadinanza, le istituzioni, il potere.
Siamo ormai al nono sgombero di questa realtà, che non ha mai impensierito realmente gli abitanti del quartiere, cui basta il traffico frenetico del viale e quel muro per non vedere quel luogo di perdizione. Eppure gli “ospiti” di quel campo non si vogliono nascondere: ad aprile 2009, poco prima del primo sgombero, a un’assemblea in piazza Ovidio con De Corato, indetta sulla sicurezza, convincemmo due di quelle donne a intervenire pubblicamente; davanti a una platea prima tumultuante e poi raggelata nell’ascolto, parlarono della loro vita grama, della loro insicurezza, del degrado in cui non volontariamente vivevano, dimostrando quanto erano “normali” gli “alieni” da cui ci sentiamo “minacciati”.
Ora il nostro gruppo intende intensificare la lotta a questa politica truce; saremo presenti agli interventi che lì si preannunciano, abbiamo già raccolto materiale per altri tre sgomberi, in modo da non lasciare sguarnite le dotazioni; domani, giovedì, preannunceremo in Consiglio di zona (via Oglio 14, h 18) queste nostre intenzioni: più oltre, nella stessa seduta, una mozione della Lega chiederà l’ennesimo sgombero.
E intendiamo denunciare questi comportamenti inumani nelle sedi ufficiali, alla stampa e agli organi nazionali e internazionali a ciò preposti. Perché i “loro” diritti sono i “nostri” diritti.


Purtroppo la polizia ha confermato lo sgombero del campo in via Forlanini per domani 18 alle 7.30. Il campo è seguito da un ampio gruppo di solidarietà, che ha attivato un 'progetto di inserimento lavorativo' (quello del vino rom), un accompagnamento ai servizi sanitari, un aiuto materiale, il coordinamento con le scuole, etc.
Chiedevano un aiuto e una presenza domattina.

Il campo si trova in via CAVRIANA
Si entra da Viale Forlanini, si passano i vecchi uffici di Merzario siti sulla destra (palazzina anni 70 di 4/5 piani color marroncino).
Si procede sulla stretta via per circa 100mt. Sulla destra ad un certo punto si vede una casetta prefabbricata in legno che non fa parte della comunità (stile baita di montagna).
A quell'altezza vi è uno slargo (parola grossa ma due utilitarie in fila possono essere parcheggiate)
Sulla sinistra della "baita" ci sono i nostri amici. Vi si accede tramite un sentierino.

Credo sia molto importante una presenza

Tommaso Vitale

Articolo Articolo Commenti Oppure (0) Storico >> Stampa Stampa

Titolo
Quest'anno ci saranno le elezioni europee. Ti senti coinvolto:

 Per niente
 Poco
 Normalmente
 Abbastanza
 Molto

 

Titolo
La Newsletter della Mahalla
Indica per favore nome ed email:
Nome:
Email:
Subscribe Unsubscribe

 

********************

WIKI

Le produzioni di Mahalla:

Dicono di noi:

Bollettino dei naviganti:

********************


Disclaimer - agg. 17/8/04
Potete riprodurre liberamente tutto quanto pubblicato, in forma integrale e aggiungendo il link:
www.sivola.net/dblog.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. In caso di utilizzo commerciale, contattare l'autore e richiedere l'autorizzazione.
Ulteriori informazioni sono disponibili QUI

La redazione e gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ai post.
Molte foto riportate sono state prese da Internet, quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non hanno che da segnalarlo, scrivendo a info@sivola.net

Filo diretto
sivola59
per Messenger Yahoo, Hotmail e Skype


Outsourcing
Questo e' un blog sgarruppato e provvisorio, di chi non ha troppo tempo da dedicarci e molte cose da comunicare.
Alcune risorse sono disponibili per i lettori piu' esigenti:

Il gruppo di discussione

Area approfondimenti e documenti da scaricare.

Appuntamenti segnalati da voi (e anche da me)

La Tienda con i vostri annunci

Il baule con i libri Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.


Informazioni e agenzie:

MAHALLA international

Romea.cz

European Roma Information Office

Union Romani'

European Roma Rights Center

Naga Rom

Osservazione


Titolo
blog (2)
Europa (7)
Italia (6)
Kumpanija (2)
media (2)
musica e parole (4)

Le fotografie più cliccate


22/01/2021 @ 16:43:04
script eseguito in 33 ms

 

Immagine
 La comunità virtuale di Rom e Sinti nel mondo... di Fabrizio



Cerca per parola chiave
 

 
 

Circa 11257 persone collegate


InChat: per non essere solo un numero scrivete /n  e poi il vostro nome/nick

< gennaio 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
             
Titolo
blog (506)
casa (438)
conflitti (226)
Europa (986)
Italia (1410)
Kumpanija (377)
lavoro (204)
media (491)
musica e parole (445)
Regole (348)
scuola (335)
sport (97)

Catalogati per mese:
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020
Dicembre 2020
Gennaio 2021

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Testimonianza del prestito ricevuto all'email: ant...
06/01/2021 @ 19:46:38
Di Anonimo
Ciao,Sono il signor Mike Church per un prestito fi...
12/12/2020 @ 00:01:20
Di Mr Mike
 

Locations of visitors to this page

Contatore precedente 160.457 visite eliminato il 16/08/08 per i dialer di Specialstat

 Home page © Copyright 2003 - 2021 Tutti i diritti riservati.

powered by dBlog CMS ® Open Source