Irlanda del Nord - Rom e Sinti da tutto il mondo

Ma che ci fa quell'orologio?
L'ora si puo' vedere dovunque, persino sul desktop.
Semplice: non lo faccio per essere alla moda!

L'OROLOGERIA DI MILANO srl viale Monza 6 MILANO

siamo amici da quasi 50 anni, una vita! Per gli amici, questo e altro! Se passate di li', fategli un saluto da parte mia...

ASSETTO VARIABILE

E' sospeso sino a data da destinarsi.

Le puntate precedenti sono disponibili QUI


Volete collaborare ad ASSETTO VARIABILE?
Inviate una
mail
Sostieni il progetto MAHALLA
 
  
L'associazione
Home WikiMAHALLA Gli autori Il network Gli inizi Pirori La newsletter Calendario
La Tienda Il gruppo di discussione Rassegna internazionale La libreria Mediateca Documenti Mahalla EU Assetto Variabile
Inoltre: Scuola Fumetti Racconti Ristorante Ricette   Cont@tti
Siamo su:  
Non un altro blog - giornale o chissacosa ma: 1. raccogliere notizie direttamente dalle fonti; 2. far conoscere come la pensano i diretti interessati.

La redazione
-

\\ Mahalla : Articolo
Irlanda del Nord
Di Fabrizio (del 13/07/2009 @ 09:23:24, in conflitti, visitato 1241 volte)

Da British_Roma (QUI la puntata precedente)

28 giugno 2009 La sfida! Incontro con le famiglie rumene che rifiutano di essere rimpatriate By Peter Popham and David McKittrick

Alla faccia dell'odio, una manciata di rumeni ha deciso di rimanere sopra in Irlanda del Nord. "Dicono che non vogliono che lavoriamo o rimaniamo qui, ma non c'è nessun posto dove vivere e nessun lavoro per noi in Romania, così non abbiamo intenzione di tornare," ha detto un uomo, padre di cinque figli.

Oltre un centinaio di questi cittadini rumeni sono fuggiti da Belfast settimana scorsa, le autorità locali hanno organizzato dei voli dopo gli attacchi che sono stati pubblicizzati in tutto il mondo e condannati come vergognosi.

Ma quest'uomo ha detto di voler rimanere, uno di un piccolo gruppo preparato ad affrontare le proprie opportunità contro quello che è definito "un piccolo gruppo di criminali razzisti" che hanno terrorizzato le famiglie rumene che vivono in due strade a Belfast sud.

Solo in pochi hanno optato di rimanere in Irlanda del Nord nella sfida degli attaccanti, che hanno intrapreso una campagna di intimidazione, lanciando mattoni contro le finestre ed in un caso minacciando di tagliare la gola ad un bambino.

Quasi tutti gli immigrati hanno deciso di tornare in Romania, nonostante i tentativi delle autorità di persuaderli a rimanere. Ma quell'uomo che ha parlato a The Independent on Sunday ha detto che non partirà, nonostante le "pressioni" di alcune persone locali che gli rendono impossibile di lavorare. Non è la sua prima esperienza con le intimidazioni: la sua casa, che è ad una certa distanza da quelle dove vivono gli altri rumeni, ha avuto le finestre rotte. La famiglia si era spostata lì tre mesi fa, perché anche nella casa precedente gli erano state spaccate le finestre.

Lui e sua moglie - che vendono giornali in un mercato - vi vivono con i loro figli, di undici, otto, tre, due anni e tre mesi, assieme al fratello e al padre della moglie. Compresi gli altri parenti, nella casa vivono 13 persone.

Come la maggior parte dei Rumeni a Belfast, parla poco l'inglese. Neanche conosce l'indirizzo della casa dove vive. La nostra intervista è stata condotta in italiano, una lingua che ha imparato quando viveva in Italia - un altro paese, dice, dove la sua famiglia ha provato le intimidazioni.

La violenza per le strade di Belfast sud ha allontanato la maggior parte dei Rumeni -la maggioranza è partita venerdì. Ma affrontano un futuro incerto dovunque vadano, hanno detto ai volontari prima di partire.

Denise Wright, membro del comitato di Embrace, un gruppo cristiano che promuove un'attitudine positiva verso le minoranze etniche, ha lavorato a stretto contatto con i Rumeni, che hanno passato la maggior parte della settimana in ricoveri d'emergenza.

Ha detto: "Sono preoccupati sul trovare lavoro e per il tipo di condizioni di dove stanno tornando. Qui sono stati traumatizzati, anche se non penso che siano stati sorpresi in ogni modo da questo trattamento. Per i Rom questa è la normalità, così non penso che siano stati particolarmente scioccati.  Provano soltanto che questo è ciò che sperimentano in patria e altrove nel mondo. Hanno detto che dovranno spostarsi ancora per trovare di che vivere."

Ha aggiunto che, d'altra parte, i migranti sono stati incoraggiati dall'aiuto e dalla simpatia ricevute a conseguenza degli attacchi. "La benevolenza della gente di Belfast nell'appoggiarli è stata molto incoraggiante," ha aggiunto.

Le autorità locali e la Commissione Alloggi in particolare hanno visto settimana scorsa premiati i loro sforzi, come la diocesi cittadina, un gruppo informale che riunisce oltre un centinaio di persone. Il pastore Malcolm Morgan ha detto:

"Alcuni volontari stavano pulendo fuori dalla chiesa, quando è arrivata la telefonata. Ho detto loro solamente: Ragazzi, abbiamo un nuovo lavoro da svolgere - ed hanno risposto magnificamente. Ho fatto un paio di telefonate ad un'agenzia cristiana che aiuta la gente in difficoltà, ed entro un'ora sono tornati col cibo. Sono arrivati il consiglio cittadino, il sindaco, la Croce Rossa. Un proprietario locale è venuto, ha dato uno sguardo e dopo un'ora è tornato con 15 materassi. E' stato magnifico vedere gli atti di generosità - si è mostrato il meglio di Belfast."

Un altro incidente dai toni fortemente razzisti è avvenuto nel nord della città, con bengala lanciati contro un centro comunitario dove da tempo si è stabilità una comunità indiana. Un membro dello staff locale ha detto: "Ci riteniamo parte integrale della società nord irlandese. Non crediamo che questa sorta di incidente possa danneggiare le nostre buone relazioni con la comunità che ci ospita."

Parlando dell'esodo rumeno, il Ministro degli Interni, Margaret Ritchie, ha detto: "Lodo il lavoro che si è focalizzato, rapido e di assistenza fatto per sostenere le famiglie. Ha mostrato il cuore caldo della vasta maggioranza della gente."

Florin Fekete, che settimana scorsa è ritornato in Romania con sua moglie e due figli, ha detto: "Qui non c'è lavoro. La vita a Belfast era buona, [...] ma non potevo rischiare la vita della mia famiglia. Ho chiesto a qualcuno che ci attaccava: Cosa avete contro di noi? La risposta è stata: Vi odiamo perché siete zingari".

Un uomo di 21 anni ed un ragazzo di 15 sono stati accusati per gli attacchi, iniziati oltre tre settimana fa.

Articolo Articolo Commenti Oppure (0) Storico >> Stampa Stampa

Titolo
Quest'anno ci saranno le elezioni europee. Ti senti coinvolto:

 Per niente
 Poco
 Normalmente
 Abbastanza
 Molto

 

Titolo
La Newsletter della Mahalla
Indica per favore nome ed email:
Nome:
Email:
Subscribe Unsubscribe

 

********************

WIKI

Le produzioni di Mahalla:

Dicono di noi:

Bollettino dei naviganti:

********************


Disclaimer - agg. 17/8/04
Potete riprodurre liberamente tutto quanto pubblicato, in forma integrale e aggiungendo il link:
www.sivola.net/dblog.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. In caso di utilizzo commerciale, contattare l'autore e richiedere l'autorizzazione.
Ulteriori informazioni sono disponibili QUI

La redazione e gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ai post.
Molte foto riportate sono state prese da Internet, quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non hanno che da segnalarlo, scrivendo a info@sivola.net

Filo diretto
sivola59
per Messenger Yahoo, Hotmail e Skype


Outsourcing
Questo e' un blog sgarruppato e provvisorio, di chi non ha troppo tempo da dedicarci e molte cose da comunicare.
Alcune risorse sono disponibili per i lettori piu' esigenti:

Il gruppo di discussione

Area approfondimenti e documenti da scaricare.

Appuntamenti segnalati da voi (e anche da me)

La Tienda con i vostri annunci

Il baule con i libri Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.


Informazioni e agenzie:

MAHALLA international

Romea.cz

European Roma Information Office

Union Romani'

European Roma Rights Center

Naga Rom

Osservazione


Titolo
blog (2)
Europa (7)
Italia (6)
Kumpanija (2)
media (2)
musica e parole (4)

Le fotografie pių cliccate


17/02/2020 @ 07:04:42
script eseguito in 31 ms

 

Immagine
 3 febbraio 2011: benvenuti a Milano... di Fabrizio



Cerca per parola chiave
 

 
 

Circa 799 persone collegate


InChat: per non essere solo un numero scrivete /n  e poi il vostro nome/nick

< febbraio 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
 
             
Titolo
blog (506)
casa (438)
conflitti (226)
Europa (986)
Italia (1410)
Kumpanija (377)
lavoro (204)
media (491)
musica e parole (445)
Regole (348)
scuola (335)
sport (97)

Catalogati per mese:
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020

Gli interventi pių cliccati

Ultimi commenti:
ISTITUZIONE DI MICROCREDITI (economie.finance92@gm...
04/02/2020 @ 07:35:06
Di ANNA
ISTITUZIONE DI MICROCREDITI (economie.finance92@gm...
27/01/2020 @ 16:13:20
Di Monica
 

Locations of visitors to this page

Contatore precedente 160.457 visite eliminato il 16/08/08 per i dialer di Specialstat

 Home page © Copyright 2003 - 2020 Tutti i diritti riservati.

powered by dBlog CMS ® Open Source