Persecuzione dei Rom di Pesaro - Rom e Sinti da tutto il mondo

Ma che ci fa quell'orologio?
L'ora si puo' vedere dovunque, persino sul desktop.
Semplice: non lo faccio per essere alla moda!

L'OROLOGERIA DI MILANO srl viale Monza 6 MILANO

siamo amici da quasi 50 anni, una vita! Per gli amici, questo e altro! Se passate di li', fategli un saluto da parte mia...

ASSETTO VARIABILE

E' sospeso sino a data da destinarsi.

Le puntate precedenti sono disponibili QUI


Volete collaborare ad ASSETTO VARIABILE?
Inviate una
mail
Sostieni il progetto MAHALLA
 
  
L'associazione
Home WikiMAHALLA Gli autori Il network Gli inizi Pirori La newsletter Calendario
La Tienda Il gruppo di discussione Rassegna internazionale La libreria Mediateca Documenti Mahalla EU Assetto Variabile
Inoltre: Scuola Fumetti Racconti Ristorante Ricette   Cont@tti
Siamo su:  
Richiediamo chiarezza. Di Rom si parla poco e male, anche quando il tema delle notizie non è "apertamente" razzista o pietista, le notizie sono piene di errori sui nomi e sulle località

La redazione
-

\\ Mahalla : Articolo
Persecuzione dei Rom di Pesaro
Di Fabrizio (del 07/10/2008 @ 09:22:26, in Italia, visitato 1489 volte)

Ricevo da Roberto Malini

Perché non interrompiamo la persecuzione dei Rom di Pesaro e iniziamo finalmente ad aiutarli?

Pesaro, 5 ottobre 2008 - Nella mattina venerdì 3 ottobre la polizia e i vigili urbani di Pesaro, con un notevole spiegamento di forze e di mezzi mobili, hanno effettuato un vero e proprio "blitz", alle sei e mezza del mattino, nell'edificio rurale in via Solferino n° 121, dove da alcuni mesi si sono rifugiate alcune famiglie Rom in gravissime condizioni di indigenza e sanitarie.

Presso la minuscola comunità Rom, come è noto, ci sono persone che soffrono di patologie oncologiche incurabili, cardiopatie, handicap di entità assai importante, gravi malattie da precarietà. Si tratta di pazienti di cui si è preso cura l'Ospedale San Salvatore e che hanno urgente bisogno di un alloggio dignitoso, assistenza sociale e possibilità di curarsi regolarmente. il Gruppo EveryOne desidera precisare alcuni aspetti, a proposito del "blitz" delle forze dell'ordine. Innanzitutto, che le famiglie Rom si trovavano, al momento dei controlli per identificazione e della comunicazione di ipotesi di reato (occupazione di stabile rurale), all'interno della casa fatiscente per una ragione ben precisa e conosciuta dalle autorità cittadine. Non avendo altro possibile riparo, le famiglie sono rimaste, come comunicato alla proprietà - Campus s.r.l. - all'interno dello stabile, in attesa dei primi giorni di settembre. In quei giorni, lasciati trascorrere irresponsabilmente dai politici cittadini, avrebbe dovuto iniziare il programma di assistenza e integrazione dei Rom che vivono a Pesaro, come promesso dal sindaco e dagli assessori alla salute e ai servizi sociali, in linea con le disposizioni previste dalle norme internazionali, norme da noi consegnate al Comune e dal Comune protocollate) e dalla Costituzione italiana.

Il piano di inclusione avrebbe dovuto mettere in atto con urgenza assoluta un'azione di sostegno socio-sanitario, inserimento professionale e soprattutto la concessione di un alloggio dignitoso, necessario per l'urgenza umanitari. Disattese le promesse, le persone Rom all'interno della casa (fredda, umida, fatiscente, senza alcun servizio né acqua né corrente elettrica) non avevano alternativa a quella di permanere nell'edificio. Accusarli di un reato o perseguitarli ancora vuol dire affermare ufficialmente che i malati, le donne, i bambini, le persone in difficoltà di etnia Rom avrebbero dovuto e dovrebbero, per essere "a norma di Legge", incamminarsi in una tragica marcia della morte verso il nulla, al freddo, senza cibo né farmaci, senza riparo né aiuti sociali. Come topi usciti da un luogo disinfestato. E' importante che sia chiara questa realtà, perché una diversa spiegazione sarebbe solo un'indegna ipocrisia. Il Gruppo EveryOne ha inviato alla Procura della Repubblica un documento in cui è spiegata chiaramente la contraddizione - una tragica contraddizione - secondo cui le famiglie Rom avrebbero commesso un reato rimanendo sotto l'unico tetto che hanno, dopo che gli impegni del Comune, impegni noti a tutti anche grazie ai giornali, sono stati traditi.

Basta digitare in un motore di ricerca internet le parole "Pesaro" e "Rom" per avere una rassegna stampa degli episodi di intolleranza e persecuzione che hanno colpito e funestato la comunità Rom locale, negli ultimi mesi. Riteniamo che la costante repressione, i trattamenti inumani e l'abbandono in cui sono sottoposti i Rom di Pesaro siano inconcepibili e inaccettabili persino nell'attuale clima di intolleranza e odio razziale che imperversa in Italia. Nessuna città, nessun paese, finora - a quanto ci risulta, salvo le recenti esternazioni del vicesindaco di Treviso - aveva posto famiglie indigenti nella condizione di scegliere fra lasciarsi morire di stenti o andare incontro a procedimenti giudiziari e polizieschi. Atroce. Ci aspettiamo quantomeno, da parte del sindaco e delle altre autorità pesaresi, a partire dalle forze dell'ordine che avrebbero il dovere di difendere i deboli e gli oppressi, che ci concedano il tempo per mettere al sicuro le famiglie Rom che vivono a Pesaro.

Siamo già riusciti ad ottenere protezione umanitaria da parte di una cittadina del Sud presso Potenza per la famiglia Jivan Petrici, salvando la vita alla piccola Annamaria, malata di polmonite e costretta a vivere, qui a Pesaro, al freddo, senza sostegno sociale, nell'indifferenza più gelida, mentre la tosse la scuoteva e la febbre la indeboliva ogni giorno. Ora Annamaria sta meglio, perché vive in una casa, al caldo, con persone di buona volontà che la assistono e un lavoro per il papà. Vi sono in Italia altre località, altre autorità comunali, altre persone solidali che, indignate e addolorate per il calvario che i Rom di Pesaro stanno attraversando, manifestano solidarietà nei loro confronti. Siamo in contatto con loro e presto saremo in grado di assicurare un riparo al caldo, una situazione protetta e programmi di inclusione ad altre famiglie. La "caccia al Rom" scatenata dalle Istituzioni locali, la terribile oppressione, la furiosa intenzione di rendere rapidamente la città di Pesaroi "zigeunerfrei", libera da "zingari", ostacola gravemente la lotta per la vita che il nostro Gruppo conduce, fra mille difficoltà, insieme a cittadini di Pesaro che non seguono la corrente razzista. Dopo il "blitz" delle forze dell'ordine, con le procedure di identificazione, la comunicazione di ipotesi di reato (il "reato" di non lasciarsi morire, di tentare disperatamente di tenere unite e in vita le famiglie), alcune donne di via Solferino 121 si sono sentite male; tutti, bambini, malati, genitori si sentono affranti.

Avvertiti da un agente, affinché se ne andassero subito, pena finire in carcere, privati dei bambini, avevano già radunato le loro povere cose e il nostro Gruppo ha dovuto attuare una difficile opera di persuasione per impedire che si allontanassero al freddo e senza niente, in una "marcia della morte" che solo in un Paese imbarbarito, senza più traccia di civiltà e umanità sarebbe pensabile. Mentre li controllavano e compilavano schede e denuncia, gli agenti non mostravano alcun sentimento di compassione per l'umanità dolente che avevano di fronte. Non si è sentita una parola di solidarietà. Non si è visto un sorriso. Solo gelo e frasi impersonali. "Lunedì torneranno e ci porteranno in prigione," ripeteva un ragazzo fra le lacrime. "Ci hanno detto che abbiamo commesso un reato grave, rifugiandoci in questa casa e che se non ce ne andiamo, sarà peggio per noi". Alcuni di noi, eredi dei Testimoni dell'Olocausto, lottano ogni giorno perché i fantasmi più oscuri siano ricacciati nel buio della Storia. Eppure, quegli spettri ritornano, i loro riecheggiano ancora ai confini della "civiltà", dove un'umanità martoriata è costretta a vivere nel dolore, nell'esclusione, senza alcun diritto. Che cosa siamo diventati?

Contatti:
Gruppo EveryOne
www.everyonegroup.com :: info@everyonegroup.com

Articolo Articolo Commenti Oppure (0) Storico >> Stampa Stampa

Titolo
Quest'anno ci saranno le elezioni europee. Ti senti coinvolto:

 Per niente
 Poco
 Normalmente
 Abbastanza
 Molto

 

Titolo
La Newsletter della Mahalla
Indica per favore nome ed email:
Nome:
Email:
Subscribe Unsubscribe

 

********************

WIKI

Le produzioni di Mahalla:

Dicono di noi:

Bollettino dei naviganti:

********************


Disclaimer - agg. 17/8/04
Potete riprodurre liberamente tutto quanto pubblicato, in forma integrale e aggiungendo il link:
www.sivola.net/dblog.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. In caso di utilizzo commerciale, contattare l'autore e richiedere l'autorizzazione.
Ulteriori informazioni sono disponibili QUI

La redazione e gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ai post.
Molte foto riportate sono state prese da Internet, quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non hanno che da segnalarlo, scrivendo a info@sivola.net

Filo diretto
sivola59
per Messenger Yahoo, Hotmail e Skype


Outsourcing
Questo e' un blog sgarruppato e provvisorio, di chi non ha troppo tempo da dedicarci e molte cose da comunicare.
Alcune risorse sono disponibili per i lettori piu' esigenti:

Il gruppo di discussione

Area approfondimenti e documenti da scaricare.

Appuntamenti segnalati da voi (e anche da me)

La Tienda con i vostri annunci

Il baule con i libri Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.


Informazioni e agenzie:

MAHALLA international

Romea.cz

European Roma Information Office

Union Romani'

European Roma Rights Center

Naga Rom

Osservazione


Titolo
blog (2)
Europa (7)
Italia (6)
Kumpanija (2)
media (2)
musica e parole (4)

Le fotografie più cliccate


26/11/2020 @ 13:31:15
script eseguito in 30 ms

 

Immagine
 Manifestazione a Parigi per la casa e contro la guerra... di Fabrizio



Cerca per parola chiave
 

 
 

Circa 2806 persone collegate


InChat: per non essere solo un numero scrivete /n  e poi il vostro nome/nick

< novembre 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           
Titolo
blog (506)
casa (438)
conflitti (226)
Europa (986)
Italia (1410)
Kumpanija (377)
lavoro (204)
media (491)
musica e parole (445)
Regole (348)
scuola (335)
sport (97)

Catalogati per mese:
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
BuongiornoQuesto messaggio è per gli individui, ch...
20/10/2020 @ 08:03:13
Di FRANCO
LEGGI UN MOMENTO QUESTA OFFERTA DI PRESTITO .... O...
07/10/2020 @ 20:34:53
Di Alesi Gallo
 

Locations of visitors to this page

Contatore precedente 160.457 visite eliminato il 16/08/08 per i dialer di Specialstat

 Home page © Copyright 2003 - 2020 Tutti i diritti riservati.

powered by dBlog CMS ® Open Source