Rom e Sinti da tutto il mondo

Ma che ci fa quell'orologio?
L'ora si puo' vedere dovunque, persino sul desktop.
Semplice: non lo faccio per essere alla moda!

L'OROLOGERIA DI MILANO srl viale Monza 6 MILANO

siamo amici da quasi 50 anni, una vita! Per gli amici, questo e altro! Se passate di li', fategli un saluto da parte mia...

ASSETTO VARIABILE

E' sospeso sino a data da destinarsi.

Le puntate precedenti sono disponibili QUI


Volete collaborare ad ASSETTO VARIABILE?
Inviate una
mail
Sostieni il progetto MAHALLA
 
  
L'associazione
Home WikiMAHALLA Gli autori Il network Gli inizi Pirori La newsletter Calendario
La Tienda Il gruppo di discussione Rassegna internazionale La libreria Mediateca Documenti Mahalla EU Assetto Variabile
Inoltre: Scuola Fumetti Racconti Ristorante Ricette   Cont@tti
Siamo su:  
Pagine di dialogo e (forse) per iniziare a conoscersi

-

\\ Mahalla : VAI : musica e parole (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Fabrizio (del 26/06/2006 @ 10:17:42, in musica e parole, visitato 2660 volte)
Arci Solidarietà     Lazio Digital Desk     Filmarci
 
 con:
  Presidenza del Consiglio Provinciale di Roma e Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Roma
 
 INVITANO
    alla presentazione del film
 "Le donne vestivano gonne fiorite"
 regia di Carlo Chiaramonte
 
 Un documentario a più voci (e volti)
 sulla vita delle donne nelle comunità zingare
 
 Prodotto da Digital Desk e ARCI con
 Presidenza del Consiglio Provinciale di Roma
 Comune di Roma - Commissione delle Elette
 
 e con il contributo di
 Comune di Roma - Assessorato alle Politiche Sociali
 Municipio Roma XI
 Farmacap
   
 Protagoniste del documentario sono sette donne che vivono nei campi nomadi romani, quattro adulte e tre ragazze, che tra richiami alla tradizione e desideri di cambiamento raccontano le difficoltà della loro vita e i loro sogni di un futuro migliore.
 
 La proiezione avrà luogo mercoledì 28 Giugno alle ore 16.30 presso la Casa del Cinema a Villa Borghese, Largo Marcello Mastroianni, 1 Roma
 
 
Di Daniele (del 13/05/2006 @ 10:59:35, in musica e parole, visitato 3882 volte)
Da Music club
Concerti

VILLA ARCONATI
10/07/2006 •MILANO (MI) VILLA ARCONATI
Info:
FESTIVAL DI VILLA ARCONATI•PARCO DI VILLA ARCONATI•BOLLATE•MI•INFO: 02/35005501•www.insiemegroane.it

AREZZO WAVE
12/07/2006 •AREZZO (AR) AREZZO WAVE
Info:
AREZZO WAVE•0575/401714•0575/401722•VIALE GRAMSCI•STADIO COMUNALE•AREZZO•www.arezzowave.com

Traffic-Torino
13/07/2006 •TORINO (TO) Traffic-Torino
Info:
Traffic-Torino Free Festival•Parco della Pellerina•TORINO•INFO: 800015475•www.trafficfestival.com

Udin&Jazz
17/07/2006 •UDINE (UD) Udin&Jazz
Info:
Udin&Jazz•Piazzale del Castello•udine•INFO: 0432/523989•www.euritmica.it
Gogol Bordello / Gipsy Punks Eugene Hutz e i suoi Gogol Bordello Il terzo cd "Gipsy Punks" è disponibile anche in Italia dopo l'exploit del loro leader a Venezia Registrato da Steve Albini a New York in un glorioso suono analogico, "Gipsy Punks" di Eugene Hutz e i suoi Gogol Bordello è un album di quindici tracce che espande la fusione dei generi, dal gipsy punk e stomp slavo con un tocco di metal e dub style, che pagano tributo al classico suono della Giamaica. Il cantante/autore e visionario Eugene Hutz ed il resto del collettivo Gogol Bordello hanno raggiunto in questi anni un nuovo livello di intensità musicale e di testi nella loro continua crociata dedita a costruire un ponte tra la gipsy music, il rock 'n' roll e altri generi di musica ribelle dal flamenco al Perestroika punk che è sbocciato nell'Europa dell'Est intorno alla metà degli anni '80. La reputazione internazionale della band è cresciuta velocemente grazie al suddetto ponte e mix tra i generi; Gipsy Est Europeo e cultura occidentale per non parlare dello spettacolo dal vivo che evoca visoni circensi e atmosfera surreale. Eugene Hutz è inoltre spalla di Elijah Wood nel film Everything Is Illuminated della Warner Bros, adattamento del famoso ed acclamato romanzo di Jonathan Safran Foer , "Ogni cosa è illuminata"; la pellicola è stata in concorso alla 62ma Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, nella sezione "Orizzonti" www.gogolbordello.com - SUONA: 10 LUGLIO MILANO - VILLA ARCONATI 11 LUGLIO TO BE ANNOUNCED 12 LUGLIO AREZZO - AREZZO WAVE 13 LUGLIO TORINO – TRAFFIC FESTIVAL 17 LUGLIO UDINE - CASTELLO 18 LUGLIO TO BE ANNOUNCED INFO: RUMBLE FISH Live Via G. Mora, 14 20123 Milano Tel. 02/36533507 Fax 02/2613274 Via Grazzano 83 33100 Udine Tel. 0432/508323 Fax 0432/292924 info@rumblefishlive.com - www.rumblefishlive.com
 
Di Fabrizio (del 10/05/2006 @ 15:23:14, in musica e parole, visitato 3278 volte)

L'artista Bulgara in concerto l'11 maggio

Daniela Diakova: ovvero la lirica zingara. 

Esce il nuovo cd della collana Arpa/Sensible Records. 

L’artista bulgara sarà in concerto giovedì 11 maggio al Teatro della Cooperativa di Milano 

La cultura musicale rom non è fatta solo di brass band e violini tzigani: il lavoro della cantante  Daniela Diakova fotografa un’esperienza più intima, ma altrettanto importante. Trent’anni, nata nel sobborgo zingaro di Slive (città bulgara alle pendici della Stara Planina e importante centro agricolo e tessile), proviene da una famiglia di musicisti. Il bisnonno e iil nonno (Yordan Rustchev, detto Danko) sono compositori e abili strumentisti (dalla chitarra al violoncello, al piano), il padre è un valente violinista e numerosi altri zii e cugini suonano in orchestre più o meno importanti. Cresciuta accanto alle note musicali Daniela sviluppò fin da bambina un’attitudine naturale e spiccata per il canto. La sua famiglia decise allora che sarebbe valsa la pena di fare sacrifici e mandare la figlia a studiare canto lirico nella capitale, a Sofia.

Qui, a 25 anni,  Daniela debuttò nelle parte di Cherubino, nelle “Nozze di Figaro” di Mozart, all’Accademia d’Arte Lirica. Da allora per Daniela è iniziata una promettente carriera di mezzosoprano. Ma Daniela, e ancor più i rappresentanti della sua comunità a Sliven, ambivano a mete più elevate. Dopo un tentativo, non riuscito, di essere ammessa al Conservatorio di Milano.

Daniela venne ammessa all’Accademia di canto lirico di Osimo (Ancona), per un biennio intensivo di specializzazione.  Dopo un anno tornò in Bulgaria per una felice maternità.

Tre anni dopo, quando la figlia non assorbiva più tutto il suo tempo, la registrazione delle canzoni che compaiono in questo cd. Sono vecchie composizioni del nonno di Daniela, che lei rilegge con una postura da mezzosoprano. Melodie uniche, del tutto sconosciute e così facilmente riproducibili ed orecchiabili, dense di una semplicità attiva e rimaneggiata dal brio creativo di musicisti atipici.

Con Daniela Diakova nasce la …lirica zingara.

Daniela Diakova presenterà le canzoni del suo disco - Daniela Diakova, Arpa / Sensibile Records -  giovedì 11 maggio alle 21 al Teatro della Cooperativa, via Hermada 8. Ingresso libero.

Per prenotazioni: e-mail   tubab(at)radiopopolare.it

 
Di Fabrizio (del 22/04/2006 @ 11:19:58, in musica e parole, visitato 1974 volte)

Da Rüdiger Benninghaus - Köln / D su Roma_und_Sinti

Secondo quanto riportato dalla stampa tedesca, all'età di 85 anni il giorno di Pasqua è morto il noto violinista e compositore sinti tedesco Schnuckenack Reinhardt.

Nato nel 1921 nella città di Weinsheim (Palatinato), studiò musica al conservatorio di Magonza, ma fu deportato in Polonia nel 1940. Fuggito, visse alla macchia con la sua famiglia, per ritornare nella sua regione alla fine del nazismo.

La sua "Zigeunermusik" in chiave swing divenne popolare in Germania e all'estero.

Il suo corpo è stato cremato giovedì scorso a Neustadt/ Weinstraße.

(foto sintiundroma.de: Concerto con Schnuckenack Reinhardt - a sinistra - nel settembre 2002)

 
Di Fabrizio (del 18/04/2006 @ 11:20:00, in musica e parole, visitato 3118 volte)

ROM VILLAGE music in friendship from local to global village

La Mahalla li ha incrociati due volte (QUI e QUI) qualcuno di loro ha anche preso parte a Miracolo a Scala.

La fisarmonica di Sever, la voce di Alina, le percussioni di Pãnica... una sana sferzata di energia per il rientro dal ponte pasquale.

Il gruppo, sino a giugno viveva nell'accampamento di via Capo Rizzuto. Dopo lo sgombero, hanno avuto la fortuna di finire ospiti alla Casa della Carità di don Colmegna. La casa ora ferve di iniziative, accoglienza e progetti. Tra questi, il lancio del nuovo gruppo musicale.

La Original Rom Big Band è disponibile per

feste, matrimoni, eventi.

Fondazione Casa della Carità

Angelo Abriani - onlus

via Brambilla, 10

20128 Milano

tel 02 26306311

fax 02 27205775

Formazione
  • Aurel Tãnasie - Violino
  • Sever Milhai - Fisarmonica
  • Alina Milhai - Voce
  • Ion Costantin - Chitarra
  • Florin Alimãnitu - Fisarmonica
  • Iancu Sever - Tastiere
  • Somna Alimãnitu - Voce
  • Panicã Marin - Batteria
E' uscito il loro primo CD. Richiedetelo
DA ASCOLTARE: Comincia lento e poi parte, come una toccata e fuga. E' il pezzo con cui aprono i loro concerti

 
Di Fabrizio (del 11/04/2006 @ 10:05:28, in musica e parole, visitato 3071 volte)

La Compagnia del Teatro Officina e gli Ospiti della Casa della Carità presentano

l' evento teatrale su memoria storica e intercultura

"VOCI DAI QUARTIERI DEL MONDO"

Regia di Massimo de Vita

con il Patrocinio della Provincia di Milano
- produzione Teatro Officina e Fondazione Casa della Carità -

con la partecipazione di Lella Costa
….e dopo una lunga notte sarà FESTA con l'Original Rom Big Band 
per affermare il valore della pace e della solidarietà

12 APRILE 2006 - ORE 20.30

AL TEATRO DAL VERME

Via San Giovanni Sul Muro (MM1 CAIROLI)

INGRESSO GRATUITO

Informazioni: 02.2553200
 

Un quartiere di una grande metropoli può ancora avere memoria della sua storia?
Sì che può. Non la troverà forse nei monumenti, e neppure nei libri di scuola: sta nascosta nella storia delle persone semplici, impregnata dei colori e degli odori che riempivano l'aria di certi giorni, depositata nei resti che la Storia ha lasciato dietro di sé (le aree industriali dismesse sono come grandi musei sempre aperti).
E chissà se la memoria degli Stranieri che ora abitano Milano ha qualche radice comune con la nostra memoria storica?
Questo spettacolo è fatto con le memorie degli anziani di Crescenzago e con quelle degli Ospiti Stranieri della Casa della Carità di Don Virginio Colmegna.
Le mette accanto e lascia che qualcosa accada nello spettatore.
Tocca allo spettatore cogliere i possibili legami e cercare di ricomporre un senso.
Tocca a noi cittadini - in fondo - lavorare per una città solidale e rispettosa delle diverse culture di provenienza.

 

 
Di Fabrizio (del 10/04/2006 @ 11:33:48, in musica e parole, visitato 1865 volte)

Scrive Elisabetta Vivaldi: Il 7 Aprile, è stato presentato a Novi Sad un libro dedicato a Trifun Dimic (romologo 1956-2001). Il memoriale, realizzato anche grazie al contributo di Dragoljub Ackovic, vuole essere un omaggio ad un grande letterato rom contemporaneo.
Poeta, traduttore, scrittore ed esperto di folklore Trifun Dimic ha onorato e rappresentato la comunità rom con opere di grande consistenza. La sua morte inaspettata ha influito sul proseguimento di tanti altri progetti letterari rimasti, purtroppo, incompleti.
Consiglio agli interessati di Romologia di prestare attenzione a questo autore perchè merita davvero di essere ricordato.
(Le sue opere sono state pubblicate in romanès in serbo ed in lingua inglese)

 
Di Fabrizio (del 06/04/2006 @ 09:54:20, in musica e parole, visitato 2317 volte)
[ICN-News 03/04/06]

Aprile con le “riviste giovani” dell’Editrice Elledici
Dimensioni Nuove e “Il popolo che segue il Sole”
Mondo Erre e le “Curiosità spaziali”

Rivoli (Torino), aprile 2006 - «Lavoro da due anni in una cooperativa di pulizie. Forse la gente non lo sa, ma non tutti i rom amano stendere la mano per chiedere l’elemosina»: firmato Adriana Murtic, 23 anni. «Sono un rom di 32 anni, a 16 ho finito la scuola media. Alcuni compagni mi trattavano come un cane rognoso. Ma Claudio, un ragazzo gagé, cioè non zingaro, un giorno mi invitò al suo compleanno: da quel giorno la scuola mi è sembrata più bella. Oggi ho cinque figli che mando regolarmente a scuola»: firmato Marco Sulejmanovic.

Ancora una volta la rivista Dimensioni Nuove riesce a raccontare storie “diverse” e “altre”. Il mensile della Elledici sul mondo giovanile, infatti, esce ad aprile con un dossier-inchiesta dedicato ai due popoli zingari, cioè i Rom e i Sinti. Curato da Carla Osella, presidente dell’Associazione Zingari Oggi, il dossier racconta la vita del “Popolo che segue il Sole” tra cronaca, storia, cultura e reportage, ma anche attraverso le testimonianze in prima persona di tre giovani rom e un’analisi dell’ambiguo razzismo all’“italiana”.

Ne emerge, senza agiografie zuccherose, il ritratto di un popolo impegnato in un difficile cammino sulle strade della modernità. Oggi la maggior parte dei 100-120.000 Rom e Sinti che vivono in Italia risiedono, non più “nomadi”, in circa 180 aree di sosta autorizzate. Ma moltissime famiglie hanno ormai hanno lasciato da tempo i campi-favelas, accettando una casa popolare o comprando terreni dove vivere in piccoli gruppi.

Sempre nel numero di aprile un'altra rivista della Elledici, il vulcanico Mondo Erre diretto da Valerio Bocci, racconta ai ragazzi decine di “Curiosità spaziali” in un inserto curato da Piero Bianucci, responsabile del settimanale Tuttoscienze del quotidiano La Stampa. Cinque le parti che compongono questo dossier: “Il cielo sopra di noi”, “Il sole e le altre stelle”, “Guarda che luna!”, “A spasso per la Via Lattea”, “E il tempo va”.

Bianucci svela i segreti delle “luci polari” e dei “neutrini fantasma”, ma riconosce con fair play che «nessuno sa che cosa sia il tempo». Ci informa che se non esistesse sorella Luna «l’asse terrestre subirebbe forti oscillazioni caotiche che altererebbero il clima, impedendo ogni forma di vita». Racconta la storia dei 400 “alberi lunari”. E nel paragrafo “Lezioni di democrazia” dimostra che «il cielo è uguale per tutti». Anche se è vero, come diceva il cancelliere tedesco Konrad Adenauer, che «viviamo tutti sotto lo stesso cielo, ma non tutti hanno lo stesso orizzonte».

I siti Internet delle due riviste: www.dimensioni.org e www.mondoerre.it

Ufficio Stampa e Relazioni Esterne Elledici - Alessandro Mormile e Giovanni Godio
Telefono: 011.95.52.162 - 011.95.52.160 - 338.44.00.474 (cell. Mormile) - Fax: 011.95.74.048
E-mail: ufficiostampa@elledici.org

 
Di Fabrizio (del 05/04/2006 @ 10:52:32, in musica e parole, visitato 1808 volte)



Continua la partnership con Demo Rai. C'e' ancora tempo per partecipare al concorso, le iscrizioni sono aperte fino al 29 aprile.

Manca poco alla chiusura del bando di concorso di "Voci per la Libertà - Una canzone per Amnesty". Il 29 aprile sarà' infatti il termine ultimo per inviare il materiale e partecipare al concorso aperto a tutti i cantanti e band emergenti che hanno realizzato una canzone che sappia affrontare in modo efficace e originale i temi legati al messaggio di Amnesty International, contribuendo cosi' alle campagne per la promozione e la protezione dei diritti umani.

L'unione nata nel corso dello scorso anno fra Voci per la Libertà e Demo Rai si consolida con la nuova edizione del concorso. Fra tutti gli artisti/gruppi che si iscriveranno a "Voci per la Libertà - Una canzone per Amnesty", indicando come fonte Demo Rai, Michael Pergolani e Renato Marengo, i due notissimi "acchiappatalenti" di Radio 1, ne
selezioneranno due "oltre ai dieci scelti dai responsabili dell'Associazione Culturale Voci per la Libertà" che suoneranno alla IX edizione del festival, in programma dal 19 al 24 luglio 2006 a Villadose (RO).

I sei finalisti che verranno scelti durante il concorso da una giuria di addetti ai lavori, parteciperanno al cd compilation Voci per la Libertà - Una canzone per Amnesty 06 e al vincitore del premio "Una canzone per Amnesty" verra' anche realizzato il videoclip della canzone portata in concorso, che sara' inserito all'interno del cd compilation.

Il cd Voci per la Libertà - Una canzone per Amnesty 05, con i brani finalisti della scorsa edizione, e' uscito in allegato al numero di febbraio di Rockstar e da aprile sara' disponibile sul sito www.vociperlaliberta.it.

Continua anche la rassegna "Arte per la Libertà", che come per la scorsa edizione sara' divisa in tre sezioni: Fumetti per la Libertà, Scatti per la Libertà e Corti per la Libertà. Questa iniziativa nasce per far si' che il messaggio contenuto nella Dichiarazione universale dei diritti umani possa essere trasmesso anche da forme d'arte visive oltre che musicali.

Durante le rassegne, le opere degli artisti che si distingueranno meglio nelle proprie sezioni verranno segnalate e diffuse dall'Associazione Culturale Voci per la Libertà e dalla Sezione Italiana di Amnesty International.

Entrambi i bandi di concorso sono disponibili sul sito www.vociperlaliberta.it.
PER INFORMAZIONI: tel. 0425/405562 info@vociperlaliberta.it

Media Partner:

APPUNTI - DEMO RAI "DNAMUSIC" ECO RADIO " FREAKOUT " FREEQUENCY " L'ALTOPARLANTE " LA VOCE DI ROVIGO " MESCALINA " MUSICALNEWS " MUSICBOOM " RADIO BASE POPOLARE " RADIO EFFETTI COLLATERALI " RISUONO " ROCK SHOCK " ROCKSTAR " ROCKIT - ROCKSOUND " SENTIREASCOLTARE " TELESTENSE - VIAVAI

FINE DEL COMUNICATO
Roma, 3 aprile 2006


Per ulteriori informazioni, approfondimenti:
ASS. CULTURALE VOCI PER LA LIBERTA'
www.vociperlaliberta.it
Tel. 0425/405562 info@vociperlaliberta.it
Dir. artistico: Michele Lionello - 339/6322874
e-mail: mic.lio@libero.it
UFFICIO STAMPA VOCI PER LA LIBERTA'
Tirza Bonifazi Tognazzi - 333/3245868
e-mail: tb.tognazzi@fastwebnet.it
UFFICIO STAMPA AMNESTY INTERNATIONAL
Tel. 06/4490224 - 348/6974361
e-mail: press@amnesty.it

# Le comunicazioni effettuate per mezzo di Internet non sono affidabili e
# pertanto Amnesty International non si assume responsabilita' legale per i
# contenuti di questa mail e di eventuali allegati. L'attuale infrastruttura
# tecnologica non puo' garantire l'autenticita' del mittente ne' dei
# contenuti di questa mail. Se Lei ha ricevuto questa mail per errore, e'
# pregato di non utilizzare le informazioni in essa riportate e di non
# portarle a conoscenza di alcuno. Opinioni, conclusioni e altre
# informazioni contenute in questa mail rappresentano punti di vista
# personali e non, salvo quando espressamente indicato, quelli di Amnesty
# International.


 
Di Daniele (del 01/04/2006 @ 09:59:21, in musica e parole, visitato 1911 volte)
(28/03/2006) - Un libro di Sandro Costarelli , Rose Marie Callà e Sandra Talone dal titolo “ Incontro con gli Zingari – Introduzione alla conoscenza dei Rom” edito da ISCOS Marche. L’opera sarà presentata nel pomeriggio di venerdi’ 21 aprile presso la sala consiliare al Castello di Falconara in occasione del convegno dal titolo “Noi e i Rom “ organizzato dagli Assessorati all’Immigrazione e alle Politiche Sociali del Comune e dall’Osservatorio Sociale del Centro “ Più “ di via Roma,2 in collaborazione con ISCOS Marche Onlus. La pubblicazione aiuta innanzitutto a comprendere contrapponendo le verità storiche assodate alle dicerie comuni non supportate da documenti e da tesi sostenibili in termini scientifici. Si parla del mondo dei Rom, un orizzonte plurale di esistenze, di storie, di esodi. Gli zingari pur nelle varie differenze etno – antropologiche hanno un “ quid” che li accomuna . Principi ed idealità consolidatisi nei tempi, ma che permeano l’essere zingaro. A cominciare dalla libertà che caratterizza la filosofia di questo popolo che per secoli ha fatto dei flussi migratori, una regola di vita. Giunti dall’India in Europa nel Quattrocento, i flussi migratori proseguirono poi verso Asia , Africa, Americhe ed Oceania. Il senso di libertà a cui accennavamo si è tradotto per anni nel nomadismo quale scelta di vita. Il concetto patriarcale di famiglia i poteri degli anziani e il loro ruolo fondamentale all’interno dei nuclei familiari, l’essere uomo in contrapposizione all’essere donna nella divisione dei ruoli e nella gestione della famiglia e dell’economia, rappresentano gli altri tasselli che caratterizzano gli zingari nella loro totalità. Dopo una panoramica generale sull’universo zingaro, il testo analizza altre tematiche connesse scendendo di più nello specifico. L’introduzione generale alla cultura degli zingari funziona da “ apripista” per la trattazione di altre tematiche quali : “zingari ed educazione” , “ zingari e scolarizzazione” , “ zingari e sanità”,le condizioni di vita dei minori”. A queste tematiche, ne vanno aggiunte altre importanti per accrescere la conoscenza di un universo attorno al quale certi luoghi comuni hanno in certi casi “ fatto pessima letteratura” dando visioni distorte della realtà. Ci riferiamo alla religione, al lavoro , all’economia e a tutto ciò che costituisce rituali, valori e credenze.

La presentazione del libro è prevista all’interno di un convegno anch’esso organizzato dagli Assessorati alle Politiche Sociali e all’Immigrazione di Falconara e dall’Osservatorio Sociale del Centro “ Più” di via Roma,2 Il convegno, pur prevedendo la partecipazione di illustri relatori, non sarà solo un momento di incontro per addetti ai lavori, ma considerando che a Falconara l’universo Rom costituisce una realtà fortemente cristallizzata nel tessuto sociale cittadino, si tratterà anche di un appuntamento per incontrarsi e scambiarsi esperienze nell’ottica di una volontà di crescita all’interno di un processo di integrazione e di condivisione. Nel corso del convegno oltre al libro, saranno illustrati da parte dell’Osservatorio Sociale del Centro “ Più”alcuni dati relativi all’indagine conoscitiva sulla presenza dei Rom a Falconara. Previsti inoltre numerosi interventi da parte di qualificati relatori che affronteranno le maggiori tematiche legate alla sedentarizzazione dei cittadini Rom nella realtà territoriale locale.

In serata al termine del convegno al Palaliuti di Castelferretti è in programma il concerto dell’Alexian Group di Santino Spinelli.

“ Uno degli obiettivi principali del convegno – spiega l’Assessore all’Immigrazione Susanna Cimarelli – è l’integrazione che passa attraverso la conoscenza. A Falconara la situazione dei minori Rom sta cambiando. Il numero di minori che frequenta la scuola è sempre crescente e sta diminuendo il tasso degli abbandoni scolastici precoci. Anche il processo di emancipazione delle donne Rom nel nostro territorio, è in una fase avanzata. Numerose sono le donne entrate nelle cooperative sociali e che accettano qualunque lavoro pur di contribuire fattivamente ad aumentare il bilancio familiare. Una situazione dinamica in costante movimento proiettata verso l’integrazione e la condivisione di esperienze di maturazione e di crescita comuni”.
 

Titolo
Quest'anno ci saranno le elezioni europee. Ti senti coinvolto:

 Per niente
 Poco
 Normalmente
 Abbastanza
 Molto

 

Titolo
La Newsletter della Mahalla
Indica per favore nome ed email:
Nome:
Email:
Subscribe Unsubscribe

 

********************

WIKI

Le produzioni di Mahalla:

Dicono di noi:

Bollettino dei naviganti:

********************


Disclaimer - agg. 17/8/04
Potete riprodurre liberamente tutto quanto pubblicato, in forma integrale e aggiungendo il link:
www.sivola.net/dblog.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. In caso di utilizzo commerciale, contattare l'autore e richiedere l'autorizzazione.
Ulteriori informazioni sono disponibili QUI

La redazione e gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ai post.
Molte foto riportate sono state prese da Internet, quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non hanno che da segnalarlo, scrivendo a info@sivola.net

Filo diretto
sivola59
per Messenger Yahoo, Hotmail e Skype


Outsourcing
Questo e' un blog sgarruppato e provvisorio, di chi non ha troppo tempo da dedicarci e molte cose da comunicare.
Alcune risorse sono disponibili per i lettori piu' esigenti:

Il gruppo di discussione

Area approfondimenti e documenti da scaricare.

Appuntamenti segnalati da voi (e anche da me)

La Tienda con i vostri annunci

Il baule con i libri Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.


Informazioni e agenzie:

MAHALLA international

Romea.cz

European Roma Information Office

Union Romani'

European Roma Rights Center

Naga Rom

Osservazione


Titolo
blog (2)
Europa (7)
Italia (6)
Kumpanija (2)
media (2)
musica e parole (4)

Le fotografie più cliccate


23/05/2024 @ 18:49:46
script eseguito in 47 ms

 

Immagine
 c'era una volta... di Fabrizio



Cerca per parola chiave
 

 
 

Circa 954 persone collegate


InChat: per non essere solo un numero scrivete /n  e poi il vostro nome/nick

< maggio 2024 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   
             
Titolo
blog (506)
casa (438)
conflitti (226)
Europa (986)
Italia (1410)
Kumpanija (377)
lavoro (204)
media (491)
musica e parole (445)
Regole (348)
scuola (335)
sport (97)

Catalogati per mese:
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020
Dicembre 2020
Gennaio 2021
Febbraio 2021
Marzo 2021
Aprile 2021
Maggio 2021
Giugno 2021
Luglio 2021
Agosto 2021
Settembre 2021
Ottobre 2021
Novembre 2021
Dicembre 2021
Gennaio 2022
Febbraio 2022
Marzo 2022
Aprile 2022
Maggio 2022
Giugno 2022
Luglio 2022
Agosto 2022
Settembre 2022
Ottobre 2022
Novembre 2022
Dicembre 2022
Gennaio 2023
Febbraio 2023
Marzo 2023
Aprile 2023
Maggio 2023
Giugno 2023
Luglio 2023
Agosto 2023
Settembre 2023
Ottobre 2023
Novembre 2023
Dicembre 2023
Gennaio 2024
Febbraio 2024
Marzo 2024
Aprile 2024
Maggio 2024

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
BuongiornoE-mail: giovannidinatale1954@gmail.comOf...
28/12/2021 @ 11:20:35
Di giovannidinatale
Hi we are all time best when it come to Binary Opt...
27/11/2021 @ 12:21:23
Di Clear Hinton
 

Locations of visitors to this page

Contatore precedente 160.457 visite eliminato il 16/08/08 per i dialer di Specialstat

 Home page © Copyright 2003 - 2024 Tutti i diritti riservati.

powered by dBlog CMS ® Open Source