\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Turchia
Di Fabrizio (del 28/08/2010 @ 09:31:08, in casa, visitato 1837 volte)

Da Roma_Daily_News (notizie precedenti QUI)

HŁrriyet Daily News by SEVİM SONG‹N

Anche se casi giudiziari in merito al progetto di rinnovamento sono ancora in corso, le autorità hanno continuato il progetto di ristrutturazione nella zona di Sulukule a Istanbul. Foto DAILY NEWS, Hasan Altinisik

Istanbul, 20/08/2010 - La Corte Europea dei Diritti Umani ha accettato il ricorso dell'Associazione Rom contro il progetto di rinnovamento del comune di Fatih nell'area storica di Sulukule, [che prosegue] nonostante le cause tuttora in corso.

L'associazione ha fatto ricorso alla Corte Europea accusando il progetto di trasformazione urbana in corso a Sulukule di violare sei articoli, precisamente: "protezione della privacy e della vita familiare", "prevenzione della discriminazione", "protezione della proprietà", "diritto ad un processo equo", "rispetto dei diritti umani" e "diritto ad ottenere un'istanza efficiente".

Hilal KŁey, avvocato dell'associazione, ha detto che questa ha fatto ricorso alla Corte Europea il 20 maggio, con un documento di 22 pagine ed altre 48 di allegati. "Di solito la Corte Europea non accetta ricorsi se i casi nei tribunali locali sono ancora aperti. Ma hanno accettato il nostro," dice KŁey, aggiungendo che ci sono almeno tre casi in discussione nei tribunali in Turchia sul progetto di rinnovamento a Sulukule.

KŁey ha detto che la corte ha accettato il ricorso perché il processo giudiziario in Turchia non ha dato frutti per tre anni e nel frattempo molta gente è stata mandata via dalla sua casa.

Viki Ciprut, della Piattaforma per Sulukule - organizzata per appoggiare i Rom a Sulukule, ha detto che i casi in tribunale sul progetto di rinnovamento stanno andando avanti, ma che le autorità continuano con il progetto, demolendo tutte le case di Sulukule e rimuovendo i Rom che vi abitavano da sempre. Dice: "In realtà, è finito tutto, ma i casi sono ancora discussi in tribunale. Penso sia per questo che la Corte Europea ha accettato il ricorso."

Mustafa Demir, sindaco di Fatih, rigetta l'accusa di "evacuare la gente dalle proprie case" e ha detto di essere sorpreso che la Corte Europea abbia accettato il ricorso.

Le associazioni e tre residenti hanno intentato una causa nel 2007, quando iniziarono le demolizioni a Sulukule, contro il progetto di rinnovamento, dicendo che si stava danneggiando la cultura rom ed il tessuto storico del quartiere, aggiunge KŁey. Dice anche che c'è in corso un altro processo, dato che alcuni residenti non hanno accettato le somme per l'esproprio loro offerte dal comune di Fatih, che guida il progetto di rinnovamento.

"A nome di alcuni residenti, ho obiettato che le offerte per l'appropriazione erano troppo basse. Secondo la legge, il comune di Fatih ha aperto un caso per valutare il reale valore dell'esproprio di queste proprietà," dice KŁey, aggiungendo che questo secondo caso è durato sino al 2008. La Camera dell'Unione Turca degli Ingegneri ed Architetti, TMMOB, ha a sua volta intentato una causa contro il progetto per Sulukule, che è ancora in corso.