\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Bolzano, l'Associazione Nevo Drom si presenta
Di Sucar Drom (del 26/04/2006 @ 11:39:28, in Italia, visitato 2648 volte)
Radames Gabrielli, Presidente dell'Associazione Nevo Drom
invita giovedì 27 aprile 2006, alle ore 11,00
presso Casa Altmann di Piazza Gries n. 18 a Bolzano
alla presentazione ufficiale dell'Associazione Nevo Drom (nuova strada).

Naturalmente saremo presenti a questo importante evento dove saranno annunciate le iniziative culturali e formative organizzate per i prossimi mesi.
L'Associazione Nevo Drom è la prima organizzazione in Italia che ha nel proprio Statuto la finalità del riconoscimento ai Sinti e ai Rom dello status di Minoranze Etniche Linguistiche Nazionali.
L'Associazione Nevo Drom è formata da Sinti, da Associazioni e da appartenenti alla cultura maggioritaria, in senso numerico. L'Associazione Sucar Drom è tra i Soci fondatori di Nevo Drom.
Per informazioni e adesioni
Radames Gabrielli 392 1651149

dal blog di Luigi Gallo:
Nevo Drom è il nome della nuova associazione culturale di promozione sociale che è nata a Bolzano per volontà di un gruppo di sinti sostenuti da alcuni gage, da una cooperativa sociale, la CMG di Bolzano, e da un'associazione culturale di mantova, la Sucar Drom.
Una nuova strada da percorrere insieme
Sebbene in Alto Adige la qualità della vita sia più alta rispetto al resto d'Italia, i Sinti e i Rom sono ancora oggetto di discriminazione, emarginazione e di segregazione sociale, Esattamente come nel resto d'Italia. Spesso vengono loro negati diritti fondamentali, come il diritto alla residenza, all'istruzione, alla sanità, al lavoro. La discriminazione è estesa a tutti i campi, nel pubblico e nel privato, pertanto l'emarginazione e la segregazione economica e sociale dei Sinti e dei Rom si trasforma in discriminazione etnica.  In Alto Adige,  come nel resto d'Italia, le molteplici comunità sinte e rom non sono riconosciute quali minoranze etniche-linguistiche, mentre si costruiscono i "campi nomadi", luoghi di segregazione che concentrano gli individui contro la loro volontà.
Günter Grass, premio Nobel per la letteratura, ebbe modo di dire "Lasciate che i Rom e i Sinti vivano fra noi. Ne abbiamo bisogno. Potrebbero aiutarci a scompigliare un po' il nostro ordine così rigido. Potrebbero insegnarci quanto prive di significato sono le frontiere: incuranti dei confini, i Sinti e i Rom sono di casa in tutta Europa. Sono ciò che noi proclamiamo di voler essere: cittadini d'Europa. Forse ci servono proprio coloro che temiamo tanto."
E' da queste parole che noi vogliamo partire per intraprendere questo nuovo cammino, per una strada che porti ad una maggiore conoscenza e un  rispetto  reciproci. L'Associazione non ha scopo di lucro e persegue le seguenti finalità:
¨favorire il riconoscimento delle società, delle culture, della storia e delle tradizioni delle popolazioni sinte e rom. 
¨ promuovere  il  riconoscimento delle popolazioni di Sinti/Rom quale minoranza etnico-linguistica;
¨ favorire l'interazione tra le  varie culture europee per sensibilizzare ad una cultura dell'accoglienza e della  solidarietà, della giustizia sociale e della cooperazione, del rispetto e della  valorizzazione delle minoranze;
¨promuovere la  formazione per la crescita culturale e professionale dei Sinti/Rom sul territorio nazionale con particolare attenzione  all'Alto Adige.
Per gli scopi elencati l'Associazione promuove, allestisce, cura:  attività e manifestazioni in ambito culturale, artistico, sociale, artigianale, socio-educativo, formativo,ludico, ricreativo; corsi di alfabetizzazione, corsi di recupero scolastico; seminari di studio, incontri e convegni; corsi di formazione,  mostre ed  esposizioni, rassegne e festival; interventi di mediazione culturale e consulenza; qualsiasi altra  attività sia utile al perseguimento della finalità sociale.
Fanno parte dell'Associazione la cooperativa CMG di Bolzano e l'associazione Sucar Drom di Mantova.