\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Lettera a ilPassaporto.it
Di Fabrizio (del 09/06/2005 @ 22:41:45, in Italia, visitato 1624 volte)
Ogg: I romeni dopo gli arresti di Milano e Roma. "Gesti da condannare, non siamo così"

Capisco lo sconcerto della comunità rumena e la paura che questi atti abbiano conseguenza sulla loro permanenza in Italia.
Mi permetto due appunti: la violenza carnale è un crimine odioso, ma la coincidenza dei 2 fatti di Roma e Milano ne da un aspetto falsato: non è appannaggio dei Rom, +ttosto che dei Rumeni, dei Cinesi o degli Italiani. Mi risulta che la maggior parte delle violenze avviene ancora oggi tra le mura domestiche, e sia comune tanto nelle famiglie bene che in quelle + emarginate. Insomma: una tipologia di crimine odioso, ma assolutamente interraziale e interclassista.

Proprio per questo, non condivido assolutamente lo "scaricabarile", anche se forse involontario, di Valerian Terteleac, sui ragazzi che vivono di furtarelli e di origine nomade. La violenza carnale non ha niente a che fare col furto, e comunque conosco fior di galantuomini, di origine nomade, che esattamente come i Rumeni rischiano di vedersi appiccicata un'etichetta che non c'entra niente con loro o con i loro costumi.

Come già accaduto un'altra volta, vi informerò sulla loro risposta.