\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Romania
Di Fabrizio (del 19/03/2006 @ 09:35:48, in Regole, visitato 1354 volte)
TIRGU MURES – La locale OnG Pro Europe League, in cooperazione col Consiglio d'Europa, ha presentato uno studio sulle discriminazioni etniche e razziali nelle regioni di Arad, Cluj, Harghita, Timis e Sibiu.

Gli autori sono giunti alle conclusioni che gli stessi incaricati di far rispettare la legge non sono a conoscenza della legislazione sulle minoranze o non la osservano. Secondo Haller Istvan, uno dei responsabili di Pro Europe League, la discriminazione è presente in Romania come in tanti altri paesi. "Si portano esempi come quelli del proibire l'ingresso al ristorante o di vietare l'accesso ai bagni pubblici. Ma vedo altrettanto pericolo nel modo in cui la storia delle minoranze viene raccontata nei testi scolastici, screando una serie di stereotipi negativi. Invece, dovremmo conoscere la cultura dei nostri vicini. Abbiamo vissuto assieme per centinaia di anni, ma conosciamo pochissimo gli uni degli altri. Ad esempio, i nostri studenti non hanno mai sentito parlare di  Petofi Sandor, e questa è una perdita per tutti."

Gli autori dello studio affermano che i manuali di storia inducono le menti degli studenti a sentimenti di rigetto verso le minoranze nazionali,. Ad esempio, nei libri di testo per la minoranza ungherese, i manuali sono tradotti dal rumeno all'ungherese e i bambini di quell'etnia apprendono di essere i discendenti dei Daci (gli antichi abitanti dell'attuale Romania).

Fonte Romanian_Roma