\\ Mahalla : Articolo : Stampa
FAENZA - Ricco programma per celebrare ''Il giorno della memoria''
Di Fabrizio (del 04/01/2006 @ 09:28:30, in Italia, visitato 1645 volte)
LOGO
FAENZA - Faenza ha preparato un ricco calendario di manifestazioni per celebrare "Il Giorno della Memoria" 2006. Le iniziative avranno il loro culmine il 27 gennaio, data designata dal Presidente della Repubblica Ciampi per ricordare la Shoah del popolo ebraico e anche tutte le altre vittime dei campi di sterminio nazisti.

Un prologo alle celebrazioni, per la verità, si è già svolto il 1° dicembre scorso, con la presentazione presso la residenza municipale del libro di Romano Rossi "La Brigata ebraica" (Bacchilega editore). Il primo appuntamento è programmato martedì 10 gennaio, alle ore 20.45, presso la sala Dante della Biblioteca comunale, con "Il razzismo eugenetico del nazismo", videodocumenti sullo sterminio delle diversità (zingari, omosessuali, testimoni di Geova). Introduzione di Alessandra Chiappano della Fondazione Memoria della Deportazione di Milano; interverranno il vice sindaco Elio Ferri e Samuele Lanzarotti del Cineclub Scaglie. Sullo stesso tema è prevista una seconda serata, mercoledì 18 gennaio (alle 20.45), sempre presso la Biblioteca comunale. Introduzione di Luca Bravi dell’Università di Firenze; interverranno, inoltre, il presidente del Consiglio comunale di Faenza Emanuele Tanesini e Samuele Lanzarotti del cineclub Scaglie. Martedì 17 gennaio, presso il monastero di Santa Chiara (via della Croce, 16), alle ore 20.45, si svolgerà la "XVII Giornata nazionale del dialogo ebraico-cristiano". Relatore Alfio Filippi, sacerdote dehoniano, direttore dell’Editrice Dehoniane Bologna; moderatore don Dante Albonetti. Martedì 24 gennaio, nell’aula magna dell’istituto tecnico commerciale "A.Oriani" (via Manzoni, 6), si terrà un incontro con Lala Lubelska: "Dal ghetto di Lodz ad Auschwitz, a Mauthausen e il ritorno". L’incontro, rivolto a studenti e insegnanti di tutte le scuole faentine, vedrà la partecipazione del sindaco Claudio Casadio e di Maria Luisa Martinez, dirigente scolastico dell’Istituto. Venerdì 27 gennaio, nel "Giorno della Memoria" l’Amministrazione comunale ricorderà la Shoah del popolo ebraico e tutte le vittime dei campi di sterminio nazisti con la deposizione di una corona (alle ore 11.00) al Tempietto della Memoria, posto sul Lungofiume Amalia Fleischer. Seguiranno letture di studenti dell’istituto "Oriani" di Faenza. Sempre venerdì 27 gennaio, infine, presso la Pinacoteca comunale (via S.Maria dell’Angelo, 9), alle ore 17.30, si inaugurerà la mostra "Francesco Nonni. I disegni del lager (1918)". All’inaugurazione interverranno il sindaco Claudio Casadio, l’assessore alle politiche culturali Cristina Tampieri e il direttore della Pinacoteca Sauro Casadei. La mostra resterà aperta al pubblico fino al 12 marzo 2006. Da segnalare un ultimo appuntamento a febbraio – la data è ancora da definire – con la presentazione del libro di Cesare Finzi "Qualcuno è ritornato (Ma niente è stato come prima)" della Società editrice Il Ponte Vecchio di Cesena.

Il programma delle manifestazioni del "Giorno della Memoria" 2006 è promosso da: Amministrazione comunale di Faenza, Comunità ebraica di Ferrara e delle Romagne, monastero di S.Chiara di Faenza, Associazione nazionale reduci dalla prigionia, dall’internamento e dalla guerra di liberazione, Amministrazione provinciale di Ravenna, Istituto storico della Resistenza e dell’Età contemporanea in Ravenna e provincia. Il programma è coordinato dalla Presidenza del Consiglio comunale di Faenza.