\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Una nonna racconta
Di Frances Oliver Catania (del 22/01/2014 @ 09:04:13, in Italia, visitato 2087 volte)

Mercoledì 29 gennaio, ore 20.45
Libreria Popolare, via Tadino 18 - Milano
Incontro con l'autrice Hajrija (Maria) Seferovic in compagnia di Frances Oliver Catania e Fabrizio Casavola

Un piccolo libro che rappresenta una scommessa: avevamo incontrato qualche anno fa questa anziana signora in un suo momento di grave difficoltà. Assieme, si è provato ad affrontare i problemi (ancora irrisolti) e ci si è conosciuti meglio.
Sempre assieme, si è messo per iscritto tutto quello che Maria Seferovic ricordava di una vita, suo malgrado, avventurosa, i consigli e le conoscenze che avrebbe potuto dare a qualche concittadino più giovane. Partendo da quello che può interessare tutti noi: COME STAR BENE E COSA CUCINARE, aggiungendo qualche altro rimedio e ricetta, e farcendo il tutto con qualche racconto nato proprio nel suo nord est milanese.
Vi proponiamo, durante questo incontro, di provare a rifare lo stesso percorso di conoscenza e di amicizia, parlando di viaggi e della cultura che nasce dal continuo spostarsi, di rimedi naturali, di cucina (esotica?), concedendole un sipario che le è stato a lungo negato.
Ed infine, la storia, grande e piccola: i due conflitti che hanno segnato la sua vita. Perché, ci ritroviamo a due giorni dalle celebrazioni del Giorno della Memoria, e visto che il rischio è di dimenticarsene subito, un buon modo per tenere viva la memoria è cominciare a conoscersi, attraverso quella cultura che è il vivere quotidiano.

Maria Seferovic forse l'avete intravista per la prima volta ripresa nel film "Io, la mia famiglia rom e Woody Allen", arrancare con un carrello della spesa nelle campagne lombarde. Nasce a Travnik (attuale Bosnia) nel 1938, prima di cinque figli. La famiglia si spostava spesso per guadagnarsi da vivere con la vendita di cavalli, e facendo pentole e piatti di rame che vendevano ai mercati. Dalla fine degli anni '60 con la sua kumpanja alterna soggiorni in Italia e nell'ex Jugoslavia, che abbandona definitivamente allo scoppio del conflitto negli anni '90.
Attualmente risiede nel nord est milanese. Anche se scrive lentamente e a fatica, è un'autentica enciclopedia vivente.