\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Turchia
Di Fabrizio (del 25/07/2013 @ 09:09:12, in media, visitato 1374 volte)

MEDIAROMA I mass media non dovrebbero provocare odio a Bursa

22 luglio - I cittadini questa mattina si sono svegliati questa mattina leggendo notizie riguardo a tensioni a Bursa (nella regione di Marmara). Secondo quanto pubblicato "un giovane rom ha ferito una ragazza con un fucile", e la famiglia di lei ha assaltato l'insediamento rom e dato fuoco ai loro mezzi di trasporto. I media non sottolineano l'origine etnica dell'altra parte, ma soltanto quella dei Rom. Anche se enfatizzano che una delle parti in causa è rom, nessuno di loro è stata chiamato a testimonianza, dando un'informazione pregiudizievole.

Non abbiamo la possibilità di sapere cos'è realmente accaduto nel quartiere Osmangazi Gueneshtepe di Bursa, causa il solito modo dei media di fare notizia. Non siamo stati in grado di contattare chi vive laggiù. Quindi non conosciamo i dettagli dell'incidente e la sua reale portata. D'altra parte, è lampante che i mass media vogliano legittimare quanto è accaduto. Vogliono cioè legittimare gli attacchi alle case rom e l'aver bruciato i loro mezzi di trasporto. Nelle cronache, incolpano i Rom di rubare e i loro cavalli di sporcare le strade, usando questi dettagli per giustificare il comportamento di una folla aggressiva che si può vedere nel loro video. Non c'è tuttavia nessuna ragione per giustificare un linciaggio.

Quando riceveremo i dettagli sull'incidente, li diffonderemo. A questo punto, censuriamo le provocazioni e l'approccio unilaterale dei media. Non è giornalismo usare argomenti che possono portare a gravi tensioni tra cittadini Rom e non-Rom. Ci auguriamo che che simili discorsi separatisti e provocatori terminino presto.