\\ Mahalla : Articolo : Stampa
La società libera e democratica a fianco del Popolo Rom
Di Fabrizio (del 23/03/2012 @ 09:52:29, in Italia, visitato 1013 volte)

La Gazzetta di Viareggio - mercoledì, 21 marzo 2012, 16:30 (segnalazione di Stojanovic Vojislav)

Dura presa di posizione, quella dell'associazione dei Berretti Bianchi in merito ai volantini anti rom, comparsi a Viareggio: "Tutti a firma di un’organizzazione di destra - che incita all’odio verso il popolo Rom e chiede di arrestarne " l’invasione prima che sia troppo tardi", e la gravità di questo gesto si commenta da sola, come il miserabile tentativo di voler far credere all’opinione pubblica che i problemi della nostra città sono imputabili alla presenza della Comunità Rom". "Vogliamo solo ricordare - afferma il portavoce Licio Lepore - che a Viareggio, ormai da anni, è stanziale un numero esiguo di cittadini Rom, che i loro figli sono compagni di banco dei nostri figli e il loro inserimento è ostacolato solo da una politica sorda e cieca verso le più elementari richieste di una vita dignitosa". La richiesta dell'associazione è che "gli esponenti della Giunta e il Sindaco in prima persona, il mondo politico, il mondo religioso, l’associazionismo e i singoli prendano nettamente e senza ambiguità le distanze da tali atti, che ricordano il periodo più buio della nostra storia, quando il silenzio di molti si è reso responsabile della persecuzione di milioni esseri umani". "Vogliamo anche ricordare - aggiunge Lepore -, perché non sarà mai abbastanza, che più di mezzo milione di rom e sinti sono stati sterminati nei campi di concentramento. Quando tutto è cominciato, molti hanno sottovalutato, hanno lasciato correre …. "tanto erano zingari". La stessa cosa è accaduta per gli ebrei. Abbiamo celebrato il giorno della memoria da due mesi. Affinché le celebrazioni non cadano nella retorica, aspettiamo dichiarazioni di condanna chiare e forti, capaci di isolare e sconfiggere il germe dell’odio razziale che non appartiene all’anima democratica della nostra città".