\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Buccinasco: trovata la soluzione per le casette dei nostri "Sinti"
Di Fabrizio (del 07/10/2011 @ 09:21:27, in casa, visitato 1206 volte)

Dal blog di Rino Pruiti. Segnalazione precedente. Segue comunicazione di ApertaMente di Buccinasco.



Pur avendo molto da dire, ci sono momenti dove, chi come me ama il suo territorio e vuole trovare soluzioni ai problemi delle persone che vi abitano, senza demagogia e senza sterile ideologia, facendosi carico dei problemi senza aspettare che altri se ne occupino... ecco ci sono momenti come questo dove mi rendo conto che stare zitti è meglio, è la soluzione "possibile", il piccolo sacrificio intellettuale "necessario".

Per questo e per dovere d'informazione, mi limito ad incollare sotto la delibera del Commissario Prefettizio che dovrebbe chiudere la "questione" relativa alle casette di legno dei Sinti residenti nel nostro Q.re Terradeo.

[..] IL COMMISSARIO STRAORDINARIO

RICHIAMATE le ordinanze emesse dal Responsabile di Posizione Organizzativa del Settore Territorio e Ambiente di seguito indicate:

· Ordinanza n. 42/2011 del 21 giugno – Prot. Gen. 10806
· Ordinanza n. 43/2011 del 21 giugno – Prot. Gen. 10809
· Ordinanza n. 44/2011 del 21 giugno – Prot. Gen. 10832
· Ordinanza n. 45/2011 del 21 giugno – Prot. Gen. 10838
· Ordinanza n. 46/2011 del 21 giugno – Prot. Gen. 10843
· Ordinanza n. 47/2011 del 21 giugno – Prot. Gen. 10844

PRESO ATTO che con tali provvedimenti si ordinava a n. 6 nuclei residenti a Buccinasco in Via dei Lavoratori n. 2 (presso il Quartiere Terradeo) di rimuovere le opere realizzate abusivamente presso le piazzole da loro utilizzate e di ripristinare i luoghi allo stato originario, entro il termine di 30 giorni dalla data di notifica delle ordinanze medesime;

CONSIDERATO che le suddette ordinanze sono state prorogate di ulteriori 60 giorni e che i termini di proroga risultano attualmente scaduti;

DATO ATTO che i 6 nuclei famigliari destinatari delle ordinanze precitate appartengono alla comunità sinta residente presso il Quartiere Terradeo di Buccinasco;

VISTE le complesse problematiche socio-economiche che caratterizzano la comunità sinta, fra cui si individuano come particolarmente gravi:

· l'oggettiva difficoltà per i giovani capofamiglia ad inserirsi efficacemente nel mondo del lavoro
· la difficoltà per le donne di contribuire al reddito famigliare dovuta anche, ma non solo, a fattori culturali
· l'elevato rischio di esclusione sociale
· l'elevata presenza numerica di figli minori all'interno dei diversi nuclei
· la bassa scolarizzazione della popolazione adulta ed il rischio del perpetuarsi di tale abitudine culturale anche nella popolazione in età scolare;

CONSIDERATO, in particolare, che all'interno dei 6 nuclei famigliari in questione si rileva la presenza di n. 4 donne in stato di gravidanza e di diversi figli minori affetti da patologie gravi;

RITENUTO necessario, pertanto, garantire la permanenza presso il Quartiere Terradeo delle 6 famiglie in oggetto, dando contestualmente piena attuazione alle ordinanze sopracitate;

STABILITO, pertanto, che le opere abusive vengano sostituite da soluzioni abitative mobili a norma di legge;

CONSIDERATO che, alla luce delle considerazioni socio-economiche suesposte, le 6 famiglie destinatarie delle ordinanze non sono, attualmente, in grado di procedere con risorse finanziarie proprie all'acquisto delle case mobili;

RITENUTO di anticipare le somme occorrenti per tali acquisti, con onere di restituzione entro il giorno 30 di ogni mese, a carico delle famiglie, con diritto di riscatto all'atto del saldo della intera spesa sostenuta dall'Amministrazione a favore delle famiglie medesime;

STABILITO che ciascun nucleo famigliare dovrà impegnarsi preventivamente, sottoscrivendo un apposito accordo, al rimborso del debito maturato con l'Amministrazione Comunale;

RITENUTO, infine, di demandare ai Responsabili dei Settori coinvolti nell'attuazione dell'intervento oggetto del presente atto, gli adempimenti necessari per quanto di propria competenza, come di seguito indicato:

· l'organizzazione dell'intervento di rimozione delle opere realizzate abusivamente, a cura del Settore Lavori Pubblici;
· la predisposizione degli atti relativi all'acquisto delle 6 case mobili, a cura Settore Economico e Finanziario;
· la rilevazione delle misure delle 6 piazzole oggetto dell'intervento di cui sopra, a cura della Polizia Locale;

· l'assistenza ai 6 nuclei famigliari in questione, a cura del Settore Servizi alla Persona;
VISTI gli allegati pareri di regolarità tecnica e di regolarità contabile resi ai sensi dell'art. 49 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267;

DELIBERA

1. di predisporre un intervento a favore di 6 nuclei famigliari residenti presso il "Quartiere Terradeo" di Buccinasco, garantendo la permanenza dei nuclei medesimi presso il Quartiere e dando, contestualmente, piena attuazione alle ordinanze citate in premessa;
2. di demandare ai Responsabili dei Settori coinvolti nell'attuazione dell'intervento oggetto del presente atto, gli adempimenti necessari per quanto di propria competenza, come di seguito indicato:

· l'organizzazione dell'intervento di rimozione delle opere realizzate abusivamente, a cura del Settore Lavori Pubblici;
· la predisposizione degli atti relativi all'acquisto delle 6 case mobili, a cura Settore Economico e Finanziario;
· la rilevazione delle misure delle 6 piazzole oggetto dell'intervento di cui sopra, a cura della Polizia Locale;
· l'assistenza ai 6 nuclei famigliari in questione, a cura del Settore Servizi alla Persona;

3. di dare atto che ciascuno dei 6 nuclei famigliari dovrà impegnarsi preventivamente, sottoscrivendo un apposito accordo, al rimborso della spesa anticipata dall'Amministrazione Comunale, con diritto di riscatto all'atto del saldo del debito.


Oggi è stata pubblicata sull'albo pretorio, del Comune di Buccinasco, la delibera, che alleghiamo (vedi sopra ndr), del Commissario Straordinario n° 84/ 03.10.2011 che recepisce quanto fino ad ora concordato negli incontri avvenuti fra l'Associazione Apertamente e il Commissario Straordinario, presente il Sub Commissario.

Scongiurato l'intervento delle "ruspe", definito il quadro degli interventi da fare, assegnati gli incarichi si passa alla fase esecutiva.
Prima la scelta delle Case Mobili più idonee, poi lo smontaggio delle attuali Casette, l'allocazione delle nuove abitazioni nel rispetto delle leggi correnti, nei tempi concordati.

Contemporaneamente è stato aperto il confronto col Parco Agricolo Sud per finalmente normare tutto il Campo. Come stiamo chiedendo dal 2004.

In tutti questi passaggi vengono coinvolti giornalmente da parte di Apertamente la totalità degli abitanti del Q.re Terradeo.

Riteniamo comunque utile mantenere attiva la rete di sostegno alle nostre proposte sino al raggiungimento di una equa soluzione.

Per Apertamente

Ernesto Rossi- Augusto Luisi