\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Nessuna tendopoli a Pisa, grazie anche ai Rom
Di Fabrizio (del 04/04/2011 @ 09:08:56, in Italia, visitato 1330 volte)

Ricevo da Agostino Rota Martir

Finalmente è arrivata la notizia tanto attesa: niente tendopoli, niente CIE a Coltano. La gestione dei profughi toccherà alla Regione che li distribuirà in piccoli gruppi nelle singole città Toscane.

Qualche giorno fa, quando il Governo scelse la ex base radar di Coltano, come luogo di "accoglienza", cogliendo di sorpresa e in contropiede l'amministrazione, ci fu un'alzata netta di scudi alla scelta di quel posto disumano e tetro.

Direttamente o indirettamente Amministratori, forze politiche, semplici cittadini non esitarono a sottolineare la "problematicità" di quell'area. Era l'argomento forte: "Noi qui in quest'area abbiamo già una forte presenza di Rom..." Il senso era: abbiamo già dato accoglienza a centinaia di Rom, che sono un peso non indifferente per tutta la città, siamo già impegnati in continui sgomberi di accampamenti Rom, costringendoli a dormire nei furgoni con donne e bambini nelle notti fredde e gelide e se lo fanno non è per protesta o per spirito di un clamore pubblicitario, ma per reale necessità! "Pisa ha già dato, Pisa è satura!"

Sembra che l'argomento abbia fatto breccia anche nei Palazzi del Governo: Pisa, grazie anche per la presenza dei Rom non avrà alle sue porte alcun lager, nessuna tendopoli, nessun Centro Identificazione per Espulsioni (C.I.E.)

Si riparte, grazie a Dio a forme di accoglienza più umana e democratica.

E' una vittoria di tutti, stempera gli animi e ci riempie di soddisfazione... ma non dimentichiamo di riconoscere che gran parte del merito di questa conquista è proprio di tutti quei Rom che abbiamo "usato" per far valere il nostro rifiuto ad una tendopoli a Coltano, alle centinaia di Rom sistemati nei vari campi nomadi autorizzati, ma anche quelli che vivono in accampamenti di fortuna, con la paura di venire sgomberati per l'ennesima volta e dover ricorrere di nuovo a miserabili furgoni per trascorrere altre scomode notti.

Beh, un ringraziamento se lo meritano anche loro, non vi pare?

"Coltano-Pisa: la dignità prima di tutto..." è il bel messaggio scritto su uno striscione, anche i Rom non lo dimenticheranno.

2 Aprile 2011 – campo Rom di Coltano