\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Francia
Di Fabrizio (del 09/09/2010 @ 09:42:30, in Regole, visitato 1318 volte)

Da Roma_Francais

By Bloomberg News/International Herald Tribune

Tribunale francese blocca la deportazione dei Rom

Parigi, 01-09-2010 - Un tribunale francese ha bloccato la deportazione di sette Rom [...], un colpo al piano del presidente Nicolas Sarkozy di smantellare i campi illegali.

Il tribunale amministrativo di Lille ha cancellato ieri gli ordini di deportazione, dicendo che il caso non corrispondeva allo standard legale di porre "una reale, immediata, e sufficientemente grave minaccia," secondo quanto dichiarato.

Sarkozy ha ordinato le demolizioni dei campi e le espulsioni dopo che alcuni itineranti si erano scatenati in Francia centrale a seguito della morte di uno di loro durante un controllo di identità. Anche se i rivoltosi erano cittadini francesi, la maggior parte dei campi smantellati sono abitati da zingari che hanno cittadinanza rumena e bulgara.

Il governo ha detto lunedì che in agosto le autorità francesi hanno smantellato 128 campi e deportato 977 persone in Romania e Bulgaria.

Nel contempo, ieri la Francia ha difeso le proprie deportazioni di stranieri, centinaia di Rom inclusi, e chiesto che il governo rumeno spenda più soldi ottenuti dall'Unione Europea nell'integrare in patria i gruppi di minoranza.

Dopo colloqui con la Commissione Europea, due ministri francesi hanno detto che la controversa politica è in linea con la legge francese ed europea, rigettando le accuse di discriminazione.

In una conferenza stampa a Bruxelles, il ministro francese per l'Europa, Pierre Lellouche, ha criticato il governo rumeno che, dice, spende solo lo 0,4% dei 5 miliardi di $ che riceve annualmente in sussidi dall'Unione Europea per integrare la sua minoranza rom.

Lellouche ha chiesto al governo rumeno di sottolineare un piano per una migliore integrazione, focalizzandosi su istruzione, alloggio, salute e formazione.

Il governo francese ha sostenuto che i Rom non sono un bersaglio specifico come gruppo.