\\ Mahalla : Articolo : Stampa
L'ha detto lo sceriffo (buono a sapersi)
Di Fabrizio (del 08/03/2010 @ 17:08:59, in Regole, visitato 1135 volte)

Segnalazione di Sinti Italiani in viaggio per il diritto e la cultura

IlGiornale.it by Omnimilano
"I vigili sarebbero anche pronti a sequestrare le roulotte dei nomadi per reiterata occupazione abusiva. Un provvedimento che sarebbe già stato attuato se la via fosse percorribile. Salvini & company dovrebbero allora convincere i giudici. Che hanno sempre considerato questi mezzi un domicilio, la dimora abituale. Ovvero un bene di necessità primaria. I recidivi, si badi bene, sono sinti italiani. Dunque un'ordinanza sarebbe facilmente impugnabile. Con il risultato di invalidarla. Sentiti gli uffici legali della Polizia Locale non risulterebbero poi altri Comuni che abbiano applicato strumenti del genere. Va poi ricordato che il campeggio abusivo non è un reato penale e il sequestro non è previsto dalla legge". Lo dichiara il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato. "Altra cosa è la rimozione dei mezzi - sottolinea De Corato - che viene effettuata quando i nomadi non si allontanano e allorché le condizioni lo permettono ovvero il camper o la roulotte non risultino occupate. Uno strumento già applicato e previsto fin dall'ordinanza dell'88. Che consente la rimozione dei veicoli e il trasporto nelle depositerie comunali. Per riprendersi il mezzo i nomadi devono allora pagare, oltre la sanzione, le spese di rimozione e trasporto (circa 250 euro), più i diritti di custodia (circa 25 euro al giorno)" .