\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Slovacchia
Di Fabrizio (del 13/10/2009 @ 09:54:14, in Regole, visitato 1179 volte)

Da Slovak_Roma

Il proprietario di un bar a Lucenec chiede scusa ad un Rom per discriminazione

Košice, Slovacchia: Il 5 ottobre 2009 un altro caso di discriminazione riguardo l'origine etnica è stato portato in discussione in Slovacchia. Il caso si è concluso con un accordo amichevole.

Il fatto è successo il 14 luglio 2008, quando Jan Danco visitò il bar  "Piccollo" di Lucenec (una cittadina della Slovacchia meridionale) con sua nipote. Entrato nel bar di cui era un cliente abituale, gli è stato improvvisamente rifiutato di servirlo da un cameriere, con la spiegazione che il padrone del locale non avrebbe più servito i Rom. Il caso apparve anche sulla TV privata Markiza. L'uomo discriminato decise, con la cooperazione di un'OnG  di Kosice, il Centro per i Diritti Civili ed Umani, di rivolgersi al tribunale civile appellandosi alla Legge Antidiscriminazione Slovacca.

"Il comportamento del cameriere è stato per me offensivo ed umiliante. Io stesso alcuni anni fa ho lavorato come cameriere, e non mi sono mai permesso di discriminare un mio cliente per il colore della sua pelle. Ho fatto causa per mostrare chiaramente che questo tipo di trattamento è dannoso ed illegale, e che è possibile resistervi. Sono lieto che il padrone del bar si sia scusato..." ha dichiarato Danco alla decisione della corte.

Il proprietario del bar ha espresso il proprio rammarico per l'incidente, espresso pubbliche scuse per la discriminazione e pagato un risarcimento a Danco, oltre alle spese processuali.

Chi volesse più informazioni sul caso, può contattare:

Poradňa pre občianske a ľudské práva
(Centro per i Diritti Civili ed Umani)
Krivá 23, Slovakia.
Tel./fax.: +421 55 68 06 180
E-mail: poradna@poradna-prava.sk