\\ Mahalla : Articolo : Stampa
La Federazione Rom e Sinti insieme oggi davanti alla Rai per i diritti umani censurati
Di Fabrizio (del 10/12/2008 @ 13:03:05, in media, visitato 1513 volte)

Ricevo da Maria Grazia Dicati

"Politica e informazione - con poche lodevoli eccezioni - ignorano o guardano con fastidio all'enorme capitale della 'società civile responsabile' che difende i diritti umani reagendo all'ingiustizia, alla violenza e all'oppressione con azioni quotidiane ed efficaci" Lo denuncia del coordinatore della 'Tavola della pace', Flavio Lotti che oggi, 'Giornata internazionale dei Diritti umani', ha indetto proprio davanti alla sede Rai di viale Mazzini a Roma una manifestazione nazionale.

"Se si vuole difendere davvero i diritti umani e, allo stesso tempo, tentar di uscire dalla grave crisi che stiamo vivendo non si può fare a meno di ascoltare e valorizzare quel capitale enorme rappresentato dalla 'società civile responsabile' che ha scelto di reagire all'ingiustizia, alla violenza e all'oppressione con azioni quotidiane ed efficaci" - afferma Lotti. "Sono migliaia i cittadini, giovani, amministratori locali, insegnanti, gruppi, associazioni, organizzazioni ed Enti Locali che dedicano una parte importante del proprio tempo, delle proprie competenze e del proprio denaro per difendere e promuovere i diritti umani, per diffondere solidarietà, moltiplicare la cooperazione, promuovere la giustizia sociale, accrescere la consapevolezza, sollecitare la partecipazione, costruire la cultura della pace, della nonviolenza e dei diritti umani" - prosegue Lotti.

"Ma - ribadisce il coordinatore della 'Tavola della pace' - questo capitale enorme testardamente non viene valorizzato, non lo si vuole né mostrare né ascoltare". "La politica e l’informazione (con poche lodevoli eccezioni) lo ignora o lo guarda con fastidio" - prosegue Lotti. "O servi a qualcuno o sei cancellato" - sottolinea Lotti ricordando anche "i tentativi di strumentalizzazione e le pacche sulle spalle".

"Ma se la politica e l’informazione ignorano i difensori dei diritti umani e i costruttori di pace non sono né una politica né un’informazione di pace" - ribadisce il coordinatore della 'Tavola della pace'. "Allo stesso modo, un governo che non riconosce, valorizza e sostiene i propri cittadini che s’impegnano personalmente e spesso gratuitamente, a costo di piccoli e grandi sacrifici, per costruire pace, giustizia, rispetto dei diritti umani non è un governo di pace. E questo ci fa solo del male" - conclude Lotti.

Per questi motivi la 'Tavola della pace' ha deciso di celebrare la Giornata internazionale con una manifestazione davanti alla sede Rai di viale Mazzini a Roma alla quale hanno aderito numerosissime realtà della società civile italiana tra cui il 'Coordinamento Nazionale Enti Locali per la pace e i diritti umani', Federazione Nazionale Stampa Italiana, UsigRai - Sindacato Giornalisti Rai, Libera, Acli, Arci, CGIL, Legambiente, Missione Oggi, Mosaico di Pace, Focsiv, Emmaus Italia, CNCA, Gruppo Abele, Asal, Intersos per citare solo le principali.

Davanti ai cancelli della sede Rai di Roma verrano letti gli articoli della 'Dichiarazione Universale dei Diritti Umani', della Costituzione Italiana e del Contratto di servizio RAI. In un recente messaggio titolato "Cara Rai...", la 'Tavola della pace' ha ricordato ai vertici di viale Mazzini la natura di "servizio pubblico" della Rai e che "i diritti umani hanno bisogno" della Rai. "Senza di te i diritti umani sono violati e i responsabili restano impuniti. Centinaia di milioni di persone, in Italia e nel mondo, sono senza voce: hanno disperato bisogno della tua attenzione" - sottolineava Lotti.

Insomma, conclude Lotti "i diritti umani interrogano la politica, ma la politica ancora non risponde". "Per questo abbiamo deciso di promuovere oggi 10 dicembre una Giornata nazionale d’Azione per i diritti umani: 201 manifestazioni in 159 città italiane per promuovere una nuova agenda della politica".

Interverranno tra gli altri:

I bambini e i maestri delle Scuole Elementari Pistelli e Manetti di Roma

Luciana Alpi, mamma di Ilaria

Maria Grazia Giannichedda, Forum Salute Mentale, Presidente Fondazione Basaglia

Padre Sivio Turazzi, Missionario in Congo - Chiama l'Africa

Pietro Barbieri, Salvatore Nocera, F.I.S.H. – Federazione Italiana Superamento Handicap

Giuseppe Giulietti, Giorgio Santelli, Giuliano Santelli, Angelo Giacobelli, Articolo 21

Andrea Vianello, Elisa Marincola, Duilio Gianmaria, David Sassoli, Santo della Volpe, Giampiero Bellardi, Antonio Di Bella, Beppe Muraro, giornalisti Rai

Valentina Amurri, Linda Brunetta, Benedetta Buccellato, Ugo Gregoretti, Citto Maselli, Michele Mirabella, Biagio Proietti, Nino Russo del Coordinamento Emergenza Cultura

Michele Curto, Romina Carpuci, Florin Dragon, Dado

Nazzareno Guarnieri, Graziano Halilovic, Najo Azdovic, Meo Ametovic, Federazione Rom e Sinti Insieme

Andrea Olivero, ACLI

Paolo Beni, Raffaella Bolini, Filippo Miraglia ARCI

Fulvio Fammoni, Gian Franco Benzi, Paolo Serventi Longhi, Kurosh Danesh, Stefano Cecconi, CGIL

Cecilia Brighi, Cisl

Francesco Cavalli, VicePresidente del Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani, Comune di Riccione (RN)

Nicola Zingaretti, Presidente Provincia di Roma

Paolo Pacifici, Sindaco di Campello sul Clitunno

Piras Pisangela, lavoratrice precaria

Francesca Fusetti, lavoratrice in mobilità

Mohamed Rabi, Segretario delegazione palestinese in Italia

Ilaria Ioculano, familiare delle vittime di mafia

Valeria Carreri, Unione degli studenti

Luca De Zolt, Rete degli studenti Medi

Don Tonio Dell’Olio, Gabriella Stramaccioni, Libera – Associazioni, Nomi e Numeri contro le mafie

Daniele Masala, Campione olimpionico

Patrizio Gonnella, Associazione Antigone

Roberto Morrione, Gaetano Liardo, Libera Informazione

Roberto Natale, FNSI

Marina Ponti, Campagna delle Nazioni Unite per gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio

Pierangelo Frammartino, Fondazione Angelo Frammartino

Mauro Palma, Comitato europeo per la prevenzione della tortura

Vittorio Cogliati Dezza, Maurizio Gubbiotti, Legambiente

Lucio Babolin, Don Armando Zappolini, CNCA–Coordinamento Nazionale Comunità Accoglienza

Nella Condorelli, Simona Mastroianni, Zenab Ataalla Women in the City

Igiaba Scego, Giornalista e scrittrice somala

Girolamo Grammatico, Rivista Shaker

Susanna Fantino, Presidente del IX Municipio di Roma

Mario Betti, ex deportato campo di sterminio di Flossenburg

Aladji Cellou, rifugiato Guinea

Fabio Alberti, Un Ponte per....

Francesco Martone, Afgana.org

Dechen Dolkar, Associazione Donne Tibetane - Italia

Arnaldo Capezzuto, Giornalista

Federica Musetta, Unione degli Universitari

Eugenio Melandri, Comune di Genzano (RM)

Raffaella Bolini, Filippo Miraglia ARCI

Sergio Silvestrini, Michele Di Biase, Aniep - Associazione Nazionale per la difesa e promozione dei diritti sociali e civili degli handicappati

Anna Maria Berardi, Arciragazzi

Armando Siciliano, Accademia La Fucina Messina

Barbara Bastianelli, Premio Ilaria Alpi

Dante De Angelis, macchinista FFSS

Don Fabio Corazzina, Pax Christi Italia

Edgardo Olimpo, Articolo 11 Promotori di pace (Santa Maria Capua Vetere)

Elide Taviani, Giusi Dante, ASAL

Enrico Paissan, Forum Trentino per la Pace

Federica Fumagalli, Associazione Mondo senza Guerre

Filippo Fossati, Ivano Maiorella UISP – Unione Italiana Sport per Tutti

Francesco Breviario, Cisl BG

Francesco Botti, Gianni Bruschi attori referenti dell'Associazione Nausika Scuola di Narrazioni

Gennaro Angelo Sguro, Associazione Internazionale di Apostolato Cattolico

Gino Barsella, Campagna Sdebitarsi

Giovanni Battista Zeppa, Presidente Circolo ARCI- UISP Montefalcone (BN)

Guido Barbera, Nicola Perrone, CIPSI

Isabella Massafra, Emmaus Italia

Lisa Clark, Beati i Costruttori di Pace

Marco Asunis, FICC–Federazione Italiana dei circoli del Cinema

Mario Orrù, ICS – Consorzio Italiano di Solidarietà

Nicola Vallinoto, Paolo Acunzo, MFE -Movimento Federalista Europeo

Nino Sergi, Intersos

Sergio Bassoli, PROSVIL – Progetto Sviluppo - CGIL

Roberto Biselli, Teatro di Sacco

Sergio Marelli, Teresa Reale, Cecilia Dall’Olio, Volontari nel Mondo- FOCSIV

Simona Bassano Di Tufillo, fumettista

Teresa Tombesi, Tavolo per la pace Val di Cecina

Vitus Rubianto, Missione oggi

Alberto Servadei, Comune di Faenza (RA)

Alessandro Federico, Comune di Tivoli (RM

Alfonso Colombatti, Comune di Aviano (PN)

Antonio Armenante, Comune di Cava de’Tirreni (SA)

Antonio Vacca, Provincia di Cagliari

Antonella Canonici, Comune di Certaldo (FI)

Carlo Ibba, Comune di Samassi (VS)

Ezio Barbetta, Comunità Montana Cusio Mottarone

Fiorenzo De Felice, Comune di Vicovaro (RM)

Francesco Bicciato, Comune di Padova

Francesco Vendramin, Comune di Mira VE)

Franco Ceccarini, Comune di Collecchio (PR)

Giuseppe De Santis, Comune di Bari

Giuseppe Guttadauro, Comune di Tavarnelle Val di Pesa (FI)

Isadora D’Aimmo, Provincia di Napoli

Luigi Puca, Provincia di Teramo

Luisa Incoronato, Comune di Ladispoli (RM)

Michelangelo De Matteo, Comune di Villarbasse (TO)

Michele Bianchi, Comune di Rosignano Marittimo (LI)

Serenella Pallecchi, Comune di Colle di Vald'Elsa (SI)

Simone Guerra, Comune di Terni

Flavio Lotti, Tavola della pace