\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Ultim'Ora: Il Presidente della Federazione Rom e Sinti insieme alla marcia contro il razzismo
Di Fabrizio (del 03/10/2008 @ 21:36:57, in Italia, visitato 1353 volte)

Ricevo da Maria Grazia Dicati

CONTRO IL RAZZISMO Una marcia per la convivenza, 'Vivere insieme si può'

L'iniziativa organizzata da un ricco quanto variegato cartello di forze dell’associazionismo. Hanno aderito anche il consiglio regionale e il comune.

Ancona, 3 ottobre 2008 - Un ricco quanto variegato cartello di forze dell’associazionismo di Ancona e provincia ha deciso di indire per domani, alle 17, nel capoluogo, una 'Marcia per la convivenza'. Tante le sigle che si sono messe in rete per l’evento: Cgil, Cisl, Arci, Caritas, Casa delle Culture, Circolo Culturale Africa, Scuola di pace, Anolf Cisl, Rdb, e altre ancora, insieme alle comunità locali di Senegal, Bangladesh, Camerun, Togo, Perù, Romania, Donne Africa Subsahariana, Guinea.

L’iniziativa si propone come un ponte che nell’attraversare vari quartieri cittadini lanci un forte segnale contro la xenofobia e il razzismo, per il rispetto di tutti al di là del paese di origine o del credo religioso. 'Vivere insieme si può' questo lo slogan che dà il titolo della manifestazione, alla quale ha aderito, a maggioranza, anche il Consiglio regionale che ha pure approvato una mozione contro l’intolleranza razziale.

Anche il Comune di Ancona ha dato il suo appoggio all'iniziativa. Per la sua storia e collocazione geografica, ricorda la giunta, ''Ancona è da sempre una comunità accogliente e aperta e proprio per questo è preoccupata per il clima che vive il Paese e per episodi drammatici dei quali la cronaca ha dato conto a Roma, Parma e Castelvolturno''.

La 'Marcia per la convivenza' si caratterizzerà per un tragitto e delle modalità fuori dai percorsi abituali. Infatti è previsto il concentramento alle 17 davanti alla Chiesa dei Salesiani, al piano San Lazzaro dove è più marcata la presenza di cittadini di origine straniera. Da lì si attraverserà gli Archi per poi giungere in centro.

Durante il tragitto farà delle soste durante le quali prenderanno la parola una giovane immigrata, un lavoratore straniero delegato sindacale, una insegnante anconetana e una giovane immigrata di seconda generazione. Concluderà gli interventi il significativo contributo di Nazzareno Guarnieri presidente della Comunità Rom e Sinti di Pescara. La marcia terminerà a Piazza del Papa dove dalle 19,30 in poi suoneranno il gruppo bengalese Boishki e gli italo-senegalesi Anima Equal.