\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Ungheria
Di Fabrizio (del 01/10/2008 @ 08:50:15, in media, visitato 1306 volte)

Da Hungarian_Roma (riguardo agli episodi italiani, se ne è scritto QUI)

Lashi Vita - Con la ricerca e l'ammirazione per le storie sconosciute, Mundi Romani, una serie di documentari co-prodotti dalla Fondazione Romedia e dalla Televisione ungherese Duna, esplora l'incredibile mondo dei Rom dal Kosovo alla Spagna, attraverso Romania, Francia, Macedonia o Israele. Il 14° episodio della serie fu girato ad agosto e settembre 2008 in Italia, dove nel novembre 2007 l'uccisione di una donna italiana da parte di un immigrato Rom scatenò un'ondata senza precedenti di discorsi anti-Rom, politiche xenofobe e violenze razziali, che riportavano ai giorni più bui della storia europea.

Come racconta Katalin Bársony, le autorità ed i soggetti delle loro politiche, attivisti dei diritti umani, figure chiave religiose e gente ordinaria, il giovane e il vecchio condividono le loro storie e opinioni mentre la squadra di Mundi Romani viaggia dall'esplosiva atmosfera di Napoli verso l'Italia settentrionale passando da Roma. Riusciamo a sentire i racconti personali di quanti dovettero lasciare l'ex Jugoslavia per sopravvivere alla guerra, come pure quei cittadini UE che fuggono dalla miseria che la vita in Romania offre alla sua minoranza Rom, e le testimonianze dei Rom e Sinti italiani, che hanno vissuto in Italia per almeno cinque secoli.

Tre comunità. Tre storie differenti. E' l'isolamento e la paura che rende i loro destini così simili. Per le autorità italiane, per i media italiani e per la maggioranza degli italiani, i nostri protagonisti non hanno storie, nomi, facce. Sono stranieri da controllare, espellere, ripulire dall'Italia. Ma, l'Italia è la loro casa.

Una situazione esplosiva in cui la legislazione UE sui diritti umani sembra essere diventata irrilevante. In cui la libertà d'informazione è in pericolo, come quando la troupe televisiva è stata fermata a Roma dalla Polizia. In cui una mutua paura sembra aver catturato un'intera nazione. Questo documentario girato in una delle più antiche e grandi democrazie d'Europa, solleva serie domande sul significato di democrazia e sul ruolo della legge e sulle fragili basi in cui giacciono la civiltà e l'Unione Europea.

Editor in Chief, Reporter: Katalin Bársony
Photographer: Csaba Farkas, András Néder
Sound Engineer: István Perger
Editor: Péter Kohut
Producer: Judit Ordódy
Expert: Ágnes Daróczi, Marion Kurucz
Directed by Katalin Bársony