\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Pavia
Di Fabrizio (del 01/09/2008 @ 00:00:02, in Italia, visitato 1796 volte)

Da Circolo Pasolini Pavia

Associazione Sinti italiani di Pavia
Si è costituita in questi giorni a Pavia l'Associazione dei Sinti italiani di Pavia. Questo è il comunicato inviato alle associazioni cittadine. E' già in programma un'iniziativa presso il campo di Piazzale Bramante il 12 settembre alle ore 21. Il Circolo Pasolini dà il benvenuto alla nuova associazione rendendosi come sempre disponibile alla collaborazione per raggiungere gli scopi di convivenza pacifica e civile, rispetto e reciprocità. (Irene Campari)

Alle associazioni
ai partiti
ai gruppi sociali e culturali
ai cittadini della Pavia antirazzista e democratica

Pavia, 28 agosto 2008

OGGETTO: COSTITUZIONE DELL’ASSOCIAZIONE SINTI ITALIANI DI PAVIA
E INVITO AD UNA SERATA PUBBLICA DI DIBATTITO E DI INCONTRO CULTURALE

In data 20 agosto 2008, su iniziativa delle comunità sinte pavesi residenti in Via Bramante e in P.le Europa, si è costituita nella nostra città l’Associazione Sinti Italiani di Pavia.

L’associazione, prima del genere sul nostro territorio, si propone da statuto di “organizzare attività per il riconoscimento della cultura e della tradizione del popolo sinto e per il suo riconoscimento quale minoranza etnico-linguistica”. A tale scopo l’associazione agirà attraverso momenti di formazione, iniziative culturali ed artistiche, azioni di sensibilizzazione pubblica, ma anche interventi volti a valorizzare le competenze professionali e il sapere tradizionale dei suoi aderenti, a partire dal recupero del ferro e dalla sua lavorazione artigianale.

L’associazione vede la luce, come momento di organizzazione autonoma della presenza sinta a Pavia, in un periodo particolarmente critico per le nostre comunità, così come per quelle Rom, esposte più che mai, a livello nazionale come locale, al rischio della discriminazione etnica e di una progressiva quanto infondata criminalizzazione, nel nome di demagogiche e spesso antidemocratiche “politiche securitarie”.

A Pavia l’associazione intende rappresentare democraticamente la voce del popolo sinto, a partire dalla tutela dei suoi diritti di cittadinanza e dall’ottemperanza dei suoi doveri civici, con particolare riferimento alla collocazione sul territorio degli attuali e futuri insediamenti, stabili e temporanei, e alla loro ideazione e gestione. L’associazione desidera costituire una controparte dialettica per gli enti locali, a partire dal Comune, nella ricerca di una soluzione condivisa e partecipativa per la presenza degli insediamenti in questione, ma anche in riferimento alla progettazione di quegli interventi – in campo formativo, lavorativo, sociale, culturale – atti a favorire il migliore e più proficuo rapporto tra le comunità sinte e il resto della popolazione pavese.

Per continuare l’impegno comune, rinnovato insieme alle associazioni e alle realtà democratiche pavesi lo scorso luglio, in occasione della riuscita iniziativa pubblica presso il campo di p.le Europa, l’Associazione Sinti Italiani di Pavia chiede di aderire e di partecipare fattivamente alla riuscita dell’evento pubblico previsto al campo di Via Bramante per venerdì 12 settembre, con il seguente programma:

CON I SINTI E CON I ROM
COSTRUIAMO INSIEME UN PROGETTO PER PAVIA

VENERDI’ 12 SETTEMBRE 2008
CAMPO SINTI DI VIA BRAMANTE – BORGO TICINO

H.21: PROIEZIONE DEL DOCUMENTARIO “OPERA GAGIA”
(2007), di A. Bocola e F. Scarpelli, sulla drammatica cacciata delle comunità zigane dal territorio del comune milanese di Opera

H.22: DIBATTITO PUBBLICO: “Sinti e Rom cittadini di Pavia? Progettiamo interventi condivisi, nel segno dell’accoglienza”
Presentazione dell’Associazione Sinti Italiani di Pavia e dibattito: sono stati invitati esperti, esponenti di associazioni di tutela delle minoranze zigane ed amministratori locali pavesi
Modera: Andrea Membretti (sociologo, Università di Pavia)

H. 23: MUSICA E BALLI ZIGANI

Durante la serata sarà presente un servizio bar, con specialità sinte (frittelle, torta nera, …). Verranno inoltre allestite una piccola mostra di pittura di artiste sinte e una bancarella dell’usato e dei prodotti artigianali in ferro.

Con l’augurio che la serata sia occasione di confronto produttivo e che veda un’ampia partecipazione della cittadinanza pavese, restiamo in attesa di un gentile riscontro via e-mail da parte delle associazioni e gruppi locali rispetto all’adesione all’iniziativa.

Con l’occasione porgiamo cordiali saluti
Il Presidente dell’Associazione Sinti Italiani di Pavia
Erasmo Formica

Per adesioni via e-mail: www.forem@yahoo.it