\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Turchia
Di Fabrizio (del 01/08/2008 @ 09:05:17, in casa, visitato 1569 volte)

Da Roma_Daily_News

23 luglio 2008, ISTANBUL - Turkish Daily News

Secondo un recente rapporto, c'è bisogno di un'azione urgente per prevenire infortuni dovuti alle macerie lasciate dalle demolizioni nel quartiere di Istanbul di Sulukule. Nel rapporto, la Camera di Commercio di Istanbul (ITO), chiede alle istituzioni interessate di prendere immediatamente le misure necessarie a combattere il rischio di infezioni ed infortuni nel quartiere, largamente popolato da Rom.

"Il quartiere ha molti problemi che lo rendono rischioso per la salute", ha detto ieri in una conferenza stampa il dottor Hüseyin Demirdizen, segretario generale dell'ITO. Il quartiere ha bisogno di un'azione immediata, ha detto Demirdizen nella conferenza stampa, organizzata dalla Piattaforma per un Futuro Sano e Sicuro per Tutti.

Sulukule, che è stata per secoli dimora della popolazione Rom, ha affrontato cambiamenti culturali, strutturali ed economici da quando il Municipio di Fatih ha iniziato a demolire le case dopo il lancio di un progetto di trasformazione urbana.

"Le macerie dovrebbero essere rimosse, le case devono avere acqua pulita, le infrastrutture dovrebbero essere rinforzate, dovrebbe essere riparata la fognatura e ricostruite, e dovrebbe essere raccolta la spazzatura", ha detto Demirdizen, che è anche membro del sotto-comitato per i diritti umani dell'Ufficio del Governatore di Istanbul.

Le macerie, lasciate dopo che le case sono state demolite, non sono state rimosse e, al contrario, secondo un recente rapporto ITO, a Sulukule sono state create nuove macerie. Un bambino si è ferito mentre giocava tra le macerie, proprio mentre una petizione veniva rivolta alla municipalità. Demirdizen ha detto che la camera ha sottoposto il rapporto sui problemi urgenti di Sulukule all'Ufficio del Governatore di Istanbul, alla Municipalità Metropolitana di Istanbul (IBB), al Comune di Fatih e al Dipartimento Provinciale di Istanbul sulla Sanità. Demirdizen ha detto al Turkish Daily News che la camera non ha avuto risposte positive alle sue prime richieste di fermare le demolizioni a Sulukule.

Una clinica sanitaria permanente dovrebbe operare per i residenti nelle insalubri condizioni di Sulukule ed i bambini andrebbero vaccinati contro le infezioni, espone il rapporto. Alcune case non hanno ancora accesso all'acqua pulita, anche se hanno chiesto aiuto alla municipalità, dice il rapporto.

Il rapporto rivela anche che circa 80 case sono state demolite e che alcune famiglie residenti nell'area hanno cominciato a vivere nelle case dei parenti, il ché rende la loro vita più difficile ed insalubre.

Mücella Yapıcı, un membro della Camera degli Architetti di Turchia, chiede ai giudici di prendere le giuste decisioni sul futuro di Sulukule "così da non essere obbligati ad appellarci ai tribunali internazionali". Ha aggiunto che la gente di Sulukule viene obbligata ad abbandonare il quartiere, dove la maggior parte delle famiglie ha risieduto per molti anni e questo causa traumi sociali.

Dato che alcuni residenti vendono le loro case, gli affittuari si spostano in un'altra casa e di solito in un altro quartiere. "Mia sorella ha dovuto lasciare Sulukule dopo che il proprietario ha venduto la sua casa", ha detto Mehmet Asım Hallaç, un residente che ha una drogheria nel quartiere.

© 2005 Dogan Daily News Inc. www.turkishdailynews.com.tr