\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Turchia
Di Fabrizio (del 27/06/2008 @ 10:54:34, in media, visitato 1382 volte)

Da Roma_Daily_News

Migliorare via internet le opportunità per le minoranze svantaggiate. Il ruolo delle pagine web di idebate.org nell'affermare la causa Rom

Presentazione di Valery Novoselsky per il BarCamp 2008 ad Istanbul, 21-22 giugno 2008.

L'affermarsi di Internet e la sua crescita di popolarità come strumento di ricerca, istruzione e comunicazione ha grandemente migliorato le possibilità per le comunità svantaggiate, come i Rom, di partecipare nelle attività politiche e contribuire al rafforzamento del movimento Romani a livello pan-Europeo.

Col decrescere del divario digitale sempre più individui ed organizzazioni Romani usano portali internet, forum e chat come fonte di informazione o come mezzo di pressione. Internet è anche uno strumento essenziale nel costruire ed aumentare le relazioni con altre comunità e per l'integrazione della tematica Rom.

La diplomazia pubblica Rom si focalizza oggi nello stabilire o costruire relazioni con altre comunità, maneggiando le informazioni, conducendo ricerche e facendo presentazioni ed internet sta diventando un mezzo attuale ed essenziale per questo. In seguito, analizzerò come idebate.org è diventato parte essenziale del processo attuale nel processo di costruzione nazionale nella comunità Rom.

Contesto storico

Sin dagli inizi negli anni '70 la parola Rom, scelta tra le tante denominazioni di quanti erano chiamati "Zingari" dagli altri, ha iniziato a dominare il dibattito politico. La parola "Zingaro" ha origine nella parola "Egitto", come l'inesatta presunta regione di origine dei Rom. D'altra parte, questa parola "Zingaro"  non è mai stata usata dalla maggioranza dei Rom stessi, molti dei quali considerano la parola Zingaro e i termini corrispondenti in altre lingue, come Tsigan o Gitano, peggiorative. Nonostante il fatto che non tutti i popoli percepiti come Zingari dalla maggioranza si riferiscano a loro come Rom, la parola "Rom" è diventata il termine più politico.

I Rom non costituiscono un gruppo etnico omogeneo, ma incorporano una varietà di gruppi e sottogruppi etnici correlati, ognuno con una propria identità. D'altra parte, sin dagli inizi degli anni '70, stiamo assistendo alla crescita di un movimento politico pan-Europeo ed all'unificazione di gruppi e sottogruppi differenti sotto la bandiera di una comune identità Romani. Questa è la ragione per cui il nome "Rom" è diventato l'autodenominazione preferita di organizzazioni che trattano i diversi aspetti delle "tematiche Rom" a livello locale, regionale e, specialmente, internazionale.

Ci sono molti Rom che parlano varianti isolate o localizzate del Romanes, mentre altri parlano varianti che sono transnazionali come i dialetti Kalderash o Lovara, tra gli altri. Il Romanes è una lingua che appartiene al gruppo Indo-Iraniano della famiglia contemporanea delle lingue Indo-Europee, e relato a lingue che sono diffuse in Pakistan e nell'India del nord-ovest. Di solito, i Rom parlano anche la lingua principale della regione o paese dove vivono. I moderni linguisti collegano il Romanes al dialetto Pothohari della lingua del Punjab, che è parlata in Pakistan e nell'India del nord-ovest. Ma parlare il Romanes non è un elemento obbligatorio dell'identità Rom, dato che molte comunità, come la maggioranza dei Rom in Spagna o Ungheria, hanno perso questo linguaggio o sono stati forzati ad abbandonarlo in seguito a politiche assimilazionistiche

La possibilità e la sfida di internet

Sin dagli inizi degli anni '90, Internet è diventato un mezzo di comunicazione di massa, ricerca e diplomazia pubblica. Ha un impatto vitale nello sviluppo della coscienza politica dei gruppi minoritari come i Rom. Internet fornisce nuove opportunità e funzioni come piattaforma per iniziative culturali, politiche e diplomatiche e rende le preoccupazioni pubblicamente evidenti.

Internet è già usato per rafforzare la comunità Romani permettendo comunicazioni rapide tra i confini che è particolarmente importante per una comunità, che vive sparsa attraverso l'Europa e il mondo. Questa interazione permette di condividere esperienze, risolvere problemi simili condivisi dalla comunità ed unirsi per trovare una soluzione alle numerose sfide. E' anche importante per l'integrazione della tematica Rom come mezzo di ottenere una soluzione.

Gli obiettivi per lo sviluppo della propria comunità richiedono ai professionisti Rom di utilizzare attivamente gli strumenti on-line per informare il pubblico delle preoccupazioni della comunità. La strategia della diplomazia pubblica Rom si focalizza nel costruire relazioni con altre comunità, nel maneggiare informazioni, condurre ricerche e facendo presentazioni efficaci. In vista di tali mansioni l'integrazione di Internet nel comportamento della diplomazia pubblica è essenziale, attuale e supportiva.

Gli effetti di Internet nello stabilire un'unità Romani virtuale

Le moderne tecnologie di comunicazione trasformano i modi di interazione sociale e networking. Il diffondersi di Internet sta generando comunità virtuali in cui individui simili interagiscono tra loro attraverso lo spazio e il tempo. La creazione di relazioni, costruzione di alleanze, condivisione di testi e grafica, si sviluppa in progressione geometrica. Questo processo fornisce la possibilità di far crescere comunità virtuali, dove i partecipanti, oltre ad usare internet come fonte di informazione, possono diventare attivamente coinvolti ed esprimere/sviluppare il loro interesse e senso di comune appartenenza alla comunità (sociale, culturale, etnica/nazionale, politica, ecc.).

Queste tendenze interessano inevitabilmente la comunicazione interna ed esterna delle comunità Rom, del movimento politico Rom e le relative politiche a livello pan-Europeo ed internazionale.

Il senso di consapevolezza, solidarietà ed identità delle comunità virtuali esistenti è stimolato e rafforzato nel processo della comunicazione online. Questo è persino il caso dei Rom, una comunità che è presente in tutto il mondo. Il Web permette a queste comunità, da una parte, di superare la loro separazione geografica e, dall'altra parte, di mobilitarsi culturalmente, socialmente e politicamente. Questa unificazione è facilitata attraverso la comunicazione e lo scambio giorno per giorno delle tematiche politiche e nella ricostruzione di esperienze condivise.

Così, le comunità Rom beneficiano in maniere differenti di Internet:

  • il Web serve come fonte di informazione su diversi argomenti;
  • funziona come mezzo di comunicazione e coordinamento dal livello locale sino alla disposizione di diplomazia e di politica reali;
  • funziona anche come "vetrina" per l'auto-proclamazione e per l'immagine della comunità, lobbying e lo sviluppo e promozione della cultura Romani.

Il World Wide Web offre anche una varietà di servizi, come format per presentazioni, software per l'elaborazione della comunicazione, collezione e disseminazione di informazione, forme di sottoscrizione a comunità e di sottoscrizione, e programmi creati allo scopo di facilitare le discussioni ed applicare le funzioni per gli attivisti comunitari. A tal riguardo, il ruolo dei già esistenti siti web di organizzazioni Rom pubbliche e di associazioni culturali è vitale.

Il ruolo della pagina web idebate.org (http://www.idebate.org/roma/) è diventato significativo in questo senso dalla primavera 2006. L'aspetto di queste pagine è amichevole. Aiuta ad accedere alle informazioni secondo il paese e l'argomento, inoltre c'è un archivio http://euyouthspeak.org/roma/?cat=4 L'opportunità di iniziare o raggiungere le discussioni sui vari argomenti è fornita dai forum online su http://www.idebate.org/discussion/view_forum.php?id=54 che è un utile supplemento alle pagine di articoli.

A lato del ruolo enorme delle pagine web IDEA ci sono agenzie Rom di informazione, come Dzeno e Romea, non possiamo dimenticare il ruolo dell'European Roma Information Office (ERIO). ERIO ha adoperato Internet come mezzo per informare, istruire ed organizzare il popolo Romani, con lo scopo di combattere la discriminazione anti-Rom, far crescere la coscienza sui problemi affrontati dalle comunità Rom e patrocinare i loro diritti. Il panorama di notizie settimanali offerto da ERIO è composto in collaborazione con http://www.idebate.org/roma/

I siti web dei Rom nella mobilitazione etnica e nella comunicazione cross-culturale

Molti siti web di organizzazioni internazionali, come quelli di Romano Centro, European Roma Rights Centre (ERRC), ed European Roma Information Office (ERIO), che si rivolgono primariamente ad attivisti Rom che vivono nelle rispettive località, promuovono un senso di appartenenza alla comunità. Fornendo informazioni aggiornate ed analisi di eventi locali ed internazionali, questi siti simbolizzano, nel contempo, nozioni molto specifiche di comunità che includono la condivisione del medesimo spazio e tempo. Questi siti incoraggiano il senso di comunità, come fanno le loro organizzazioni, e cercano la difesa degli interessi della comunità quando confrontati (rilevanti specialmente nel sito di ERRC). Le pagine Rom di IDEA rispecchiano le le pubblicazioni e le campagne più sensibili descritte su questi siti, giocano cioè il ruolo di supporto nel consolidare internamente la minoranza Rom in Europa.

Un altro aspetto positivo nell'uso del web nella comunicazione cross-culturale è di aiutare a superare la ghettizzazione etnica. Questo tipo di attività è mostrato da annunci via web, richieste, appelli e comunicazione virtuale. Informazioni sulle attività delle comunità e movimenti Rom vengono facilmente trasportati ad un pubblico che è pronto ad adottare queste informazioni, contribuire ad uno scambio di idee e partecipare alla vita comunitaria.

Quindi, al giorno d'oggi le pagine web di IDEA sono tra le fonti affidabili per l'apprendimento della storia contemporanea dei Rom e di attrezzo on-line per la partecipazione. Il design correttamente organizzato di http://www.idebate.org/roma/ contribuisce a trasferire informazioni su argomenti importanti come salute, lavoro, casa, istruzione e politica ai lettori interessati in una maniera più accessibile.

A causa del relativamente facile accesso e dei bassi costi, la gente ha preso Internet come un mezzo emancipatorio per aprire canali di scambio d'informazioni e creare un innovativo spazio politico. Rappresentanti di una minoranza etnica sono oggi capaci di rendere pubblico il proprio punto di vista e reclamare attraverso Internet la loro identità. Le comunità web hanno permesso al popolo Romani di sviluppare relazioni che spesso sono inter-culturali e cross-culturali.

D'altra parte, causa il significativo tasso di povertà, le barriere linguistiche e l'analfabetismo tra i Rom, il divario digitale è ancora molto presente. Le comunità Rom hanno perciò un bisogno urgente di propri centri Internet, punti di raccolta ed istituzioni per formare gli esperti tecnici locali che possano fornire il supporto ICT per le organizzazioni senza scopo di lucro e di supporto legale.

Il ruolo del Internet nella prestazione della diplomazia pubblica Rom, particolarmente per le giovani generazioni

I moderni significati di comunicazione elettronica costituiscono il più ovvio cambio strutturale dello sviluppo in cui hanno operato gli attivisti delle pubbliche relazioni durante le ultime due decadi. Le diplomazie pubblica e dei media devono essere viste come complementari. Di conseguenza, l'interazione con i media dovrebbe essere il punto focale del lavoro quotidiano di un professionista della diplomazia pubblica.

E' diventata una pratica standard per i moderni attivisti Rom, di consultare regolarmente i siti web di differenti agenzie informative nazionali ed internazionali. Ogni attivista politico ha anche familiarità con le homepage di organizzazioni ed istituzioni rilevanti per il proprio lavoro. Gli attivisti Rom oggi si mettono in rete con colleghi attraverso il mondo, contando sull'accesso facile ad importanti, aggiornate, informazioni web. L'accesso a Internet aumenta la somma di informazioni che una persona deve processare, selezionare e disporre in un sistema conoscitivo.

Le pagine web di IDEA già servono come canale per l'espressione delle preoccupazioni e della fonte di informazioni per gli strati intellettuali entro le comunità Rom. Mentre la condivisione delle informazioni è diventata più facile, la gestione delle informazioni è diventata più appropriata. Nuove procedure elettroniche devono essere stabilite ed elaborate. I gestori delle informazioni e conoscenze Rom devono essere istruiti ed adeguatamente posizionati nelle strutture direttive delle OnG Romani. I siti web hanno bisogno di sviluppo e manutenzione professionali e dovrebbero assumere un importante funzione nella rappresentazione di una nazione non-territoriale Rom. Queste mete sono state parzialmente raggiunte nella funzione della nostra pagina web e molto lavoro dev'essere ancora fatto!

Conclusioni

Il ruolo di Internet è importante nel mantenere la comunicazione e coordinamento delle comunità Rom sparse attraverso il mondo. Aiuta la diffusione e la discussione di informazioni sensibili su temi rilevanti. Gli attivisti Rom hanno bisogno di usare una strategia per la diplomazia pubblica che costruisca relazioni, il comprendere le culture ed i bisogni di altre culture ed identificare aree comuni di interesse.

La diplomazia pubblica Rom può realizzare un insieme di obiettivi: aiutare gli altri a pensare alle tematiche Rom; creare un'opinione positiva sulla comunità Rom; promuovere per esempio il profilo di individui Romani di successo; incoraggiare gli altri a vedere al comunità Rom come destinataria di relazioni e ricerche; e permettere appoggio pubblico e politico alle preoccupazioni delle comunità Rom. Tutti questi obiettivi sono più facilmente raggiungibili per l'attività delle pagine web di IDEA, che rispecchia le preoccupazioni e speranze del popolo Romani e, nel contempo, chiede una risposta d'aiuto ai lettori.

Attraverso la pratica di condividere informazione e conoscenza online, le comunità Rom disperse diventano coscienti della loro comune eredità e sono disposte ad integrarsi con la nozione di unità etnica. Questo processo è proseguito da quando le reti Rom già esistenti sono diventati attori internazionali influenti nel campo della diplomazia pubblica. Il punto positivo è che tutte queste reti sono presentate pubblicamente su http://www.idebate.org/roma/ tramite la pubblicazione del loro materiale sui temi più importanti.