\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Serbia
Di Fabrizio (del 26/06/2008 @ 09:28:09, in musica e parole, visitato 1647 volte)

Da crj-mailinglist

È morto Saban Bajramovi´c, il più grande cantante e compositore rom
È morto domenica (8 giugno), a 72 anni, nella sua casa di Nis, dopo una lunga e sofferta malattia. Incise il primo disco nel 1964, e poi una ventina di album e una cinquantina di singoli. Scrisse e compose circa 700 canzoni d'autore. Era entrato nella leggenda della musica come il Nat King Cole di Nis, è considerato tra i migliori dieci cantanti jazz del mondo.

Per più venti anni fu a capo di una band "Crna mamba" con cui fece il giro del mondo. Fu nella delegazione di Tito in India, e tenne concerti spettacolari in tutto il mondo. Ovunque fu invitato più volte... "Penso che il successo non mi abbia cambiato affatto, ma non ho realizzato i miei sogni. Nessuno, nella mia natale Nis, si è mai ricordato, dopo che mi sono occupato per 40 anni di musica, di dire: `Saban, ti sei meritato la pensione´. Come posso essere soddisfatto", diceva il cantante da tempo malato. "Vivo tristemente dopo 40 anni di mie canzoni, nessuno che apra il mio cancello o che telefoni per chiedere come vivo e se riesco a vivere in queste condizioni. Patisco...", aveva detto Bajramovi´c alcune giorni prima di chiudere per sempre gli occhi. Era stato d´ispirazione per innumerevoli artisti di tutto il mondo. Gli ultimi giorni li ha trascorsi con la moglie Milica. Ha lasciato quattro figlie e 12 nipotini, sparpagliati per il mondo, cosa che, come diceva lui stesso, gli provocava una triste ispirazione...

È morto nella povertà, senza un soldo, solo come un cane, come un gitano del Romancero di Garcia Lorca, avendogli l'attuale regime negato il diritto alla pensione! Senza copertura medica! Un ladro gli aveva rubato quei miseri 700EUR di risparmi messi da parte! Quale miserabile Europa è questa. Saban Bajramovi´c è metafora del destino tragico dell' uomo di oggi.

(a cura di OJ e AM)