\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Fermiamo il decreto della vergogna
Di Fabrizio (del 12/05/2008 @ 22:37:36, in Italia, visitato 1968 volte)

Ricevo e porto a conoscenza:

E' in arrivo un decreto sulla sicurezza assolutamente iniquo, frutto dell'ignoranza, dell'incompetenza, ma soprattutto dell'intolleranza, del razzismo e della xenofobia di chi governa abusivamente l'Italia. Scrivo "abusivamente" perché il grande broglio della campagna elettorale che ha condotto alle ultime elezioni non è avvenuto durante lo spoglio delle schede, ma prima: quando un'informazione controllata ha perpetrato il più grande inganno nei confronti del Popolo italiano, convincendolo che il problema della sicurezza in Italia non è costituito dalla criminalità organizzata con le sue connivenze politiche (che muove ogni anno MILIARDI DI EURO e uccide con la violenza, la droga e ogni genere di violazione delle leggi civili), ma dai Rom vestiti di stracci, che muoiono di povertà, fame e malattie nelle baracche e sotto i ponti.
Il Gruppo EveryOne porterà all'attenzione delle autorità internazionali i gravi abusi e le violazioni di carte dei diritti umani e direttive Ue contenuti nel decreto, ma nel frattempo è importante che ognuno di noi si impegni per evitare che la deriva razziale in cui l'Italia - imbrogliata da una classe politica inqualificabile - è caduta non degeneri ulteriormente e non si affermino ideologie atroci come quella secondo cui i migranti dovrebbero essere considerati criminali. Stiamo attenti, perché la libertà degli esseri umani è il valore più alto su cui si basano la civiltà e la democrazia e la politica degli arresti, detenzioni, torture ed espulsioni di innocenti (migrante uguale essere umano innocente, fino a prova contraria) è politica di regime. Riguardo ai Rom, poi, esistono direttive - oltre che leggi internazionali a tutela dei diritti degli individui e dei popoli - che impediscono la loro deportazione, quella deportazione promessa da tanti candidati durante la campagna mediatica di stampo razzista e xenofobo condotta nell'àmbito del Grande Inganno elettorale. Noi faremo il possibile per contribuire a preservare il diritto, il rispetto delle minoranze e dei valori della civiltà, per evitare che un nuovo crimine etnico venga messo in atto, per dimostrare all'opinione pubblica internazionale che in Italia non vivono solo persone intolleranti e xenofobe, ma anche coloro (i pochi) che hanno ereditato la cultura dei diritti umani e vogliono che l'Europa di domani sia migliore di quella del passato. Noi ci impegneremo perché i giovani italiani crescano in un mondo di diversità etniche e culturali, perché non si alimentino di odio, perché un giorno si confrontino amichevolmente con persone e comunità di tutte le razze, perché siano migliori di chi li governa oggi. Date un'occhiata al nostro sito www.everyonegroup.com: siamo solo esseri umani, senza finanziamenti né ricchezze personali né sostegno mediatico, animati solo da ideali universali (è la follia, è la paura del diverso che li ha gettati nell'oblio, gli ideali di uguaglianza, che restano tuttavia universali!). Siamo solo esseri umani, ma abbiamo ottenuto risultati importanti, modificando la condotta di potenti e di governi, salvando vite umane e consentendo ad altre di sperare. Se siete vicini ai valori che ci animano, allora non arrendetevi: costruiamo una rete di "giusti", continuiamo a diffondere la cronaca di una persecuzione, esprimiamo una ferma protesta in ogni sede, vigiliamo sui luoghi in cui sopravvivono le minoranze perseguitate, a rischio violenza, sgombero ed espulsione. Impediamo che proprio qui, sul suolo del Paese in cui viviamo e sul quale difendiamo i più alti ideali umani e civili, si affermi di nuovo la barbarie e i nostri fratelli che ci raggiungono da lontano, innocenti, simili in tutto a noi e ai nostri cari, siano privati della libertà e dei loro diritti di esseri umani. Possiamo dire no. Individualmente o uniti in una rete di solidarietà, possiamo - forse dobbiamo? - dire no.
Roberto Malini

roberto.malini@annesdoor.com
info@everyonegroup.com
www.annesdoor.,com
www.everyonegroup.com