\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Candidatura Dijana Pavlovic 2008
Di Fabrizio (del 26/02/2008 @ 08:10:08, in Italia, visitato 2563 volte)

Ricevo e porto a conoscenza:

PER LA CANDIDATURA DI DIJANA PAVLOVIC ALLE PROSSIME ELEZIONI POLITICHE

Noi sosteniamo la Sinistra l’Arcobaleno e l’idea di un nuovo soggetto politico unitario di sinistra che raccolga le istanze di giustizia e uguaglianza della società italiana.

In questa società crescono le differenze tra chi è povero e chi è ricco, tra chi ha tanti privilegi e chi è senza i diritti elementari come il lavoro, la casa. In questa società crescono le insofferenze verso le persone che vengono da altri Paesi spinte dalla necessità di sopravvivere e crescono il pregiudizio e l’odio contro chi è considerato troppo diverso per cultura, religione e tradizioni. Questo pregiudizio e questo odio sono fomentati da una campagna che fa della sicurezza garantita da leggi speciali il proprio tornaconto politico dimenticando che solo la sicurezza economica e sociale, la tolleranza e il rispetto tra i diversi possono garantire pace e serenità a una comunità.

Questo pregiudizio e questo odio colpiscono in modo particolare il popolo Rom, una minoranza che conta in Italia 180.000 persone, metà delle quali cittadini italiani, ma cittadini privati dei diritti fondamentali della cittadinanza, cosa che non favorisce la loro partecipazione alla cosa pubblica.

Noi pensiamo che le prossime elezioni politiche italiane devono rafforzare la presenza in Parlamento della parte politica che combatte contro le ingiustizie sociali, le discriminazioni, il pregiudizio e il razzismo e crediamo che sia importante che chi opera concretamente con questo impegno nella nostra società debba rappresentare direttamente queste istanze.

La Sinistra l’Arcobaleno per noi rappresenta entrambe queste esigenze: rafforzare la difesa dei diritti e il rifiuto delle discriminazioni economiche e sociali e rendere possibile la partecipazione diretta di chi questa battaglia la persegue concretamente sul territorio, nella società.

Per questo noi proponiamo alla Sinistra l’Arcobaleno di accogliere nelle proprie liste Dijana Pavlovic, rom serba, cittadina italiana, impegnata, nella sua attività di attrice e in quella civile quotidiana, nella battaglia contro tutte le forme di pregiudizio e di razzismo, in particolare quelle che colpiscono il suo popolo, l’anello più debole della catena sociale contro il quale si sfogano le ansie, le insicurezze di una società sofferente di ingiustizia, precarietà e diritti negati.

Breve curriculum di Dijana Pavlovic
Nata in Serbia l’11.11.1976, laureata presso la Facoltà di Arti drammatiche di Belgrado, è cittadina italiana dal 1999.

Candidata alle elezioni comunali di Milano del 2006 nella lista Uniti con Dario Fo per Milano, dopo i fatti di Opera, nel gennaio 2007 è tra i promotori della Rete Nopattodilegalità che raccoglie associazioni, comitati, esponenti della società civile contro il Patto di legalità e socialità del Comune di Milano che sottopone a un doppio regime legale i cittadini Rom. Con questa rete organizza per il 2007 iniziative – come la grande partecipazione dei Rom al corteo del XXV Aprile – e sostegno alle condizioni di precarietà dei Rom (a Milano circa 40 sgomberi in un anno).

Nell’ottobre 2007 con lo sciopero della fame contro il Comune di Milano favorisce la costituzione di un tavolo - che raccoglie le associazioni e il sindacato milanesi – che elabora una piattaforma di intervento sulla questione Rom.

Contribuisce a costituire il Comitato Rom e Sinti insieme, prima forma di autoorganizzazione dei Rom. Per nome di questo Comitato interviene alla Conferenza europea sulla popolazione rom organizzata dai ministeri degli Interni e della Solidarietà sociale, il 22, 23 gennaio 2008 e alla audizione del Comitato dell’ONU per l’eliminazione della discriminazione razziale, a Ginevra il 20 e il 21 febbraio 2008.

Sul piano artistico e culturale – con una carriera in Italia di attrice di teatro, cinema e tv – nel 2006 è coautrice e protagonista di Porrajmos, azione scenica con testi e musiche sullo stermino dei Rom; coautrice e protagonista di Rom Cabaret, spettacolo costruito con testi della poesia popolare, canzoni e racconti della cultura rom che rappresenta in diverse realtà; promuove e anima la Settimana Rom nell’ottobre 2007 a Milano; in occasione della giornata della memoria, febbraio 2008, organizza con la casa della cultura di Milano una iniziativa con testimonianze dello sterminio di ebrei e “zingari”, infine è attiva in tutte le occasioni di dibattito sul territorio nazionale sul tema della discriminazione e della questione Rom.

*** per aderire all'appello ***