\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Ungheria
Di Fabrizio (del 25/02/2008 @ 09:08:25, in Regole, visitato 2579 volte)

Da European Jewish Congress

Il Parlamento ungherese ha votato una legge contro le affermazioni razziste.

Secondo la nuova legge votata lunedì scorso, l'uso di discorsi razzisti è punibile con sino a due anni di prigione.

"Offendere qualcuno pubblicamente con espressioni riferite al suo gruppo etnico, sociale o nazionale in Ungheria è definito come atto punibile," dice un rapporto sulla nuova legge.

La proposta, preparata e spinta dal Partito Socialista al governo, è disegnata per punire non solo i discorsi e le espressioni di odio, ma anche l'uso del saluto nazista. L'ultimo elemento sembra apparentemente diretto contro il nuovo gruppo razzista e fascista, la Magyar Garda.

La legge a lungo attesa, passata all'unanimità in Parlamento, è stata rifiutata tre volte dalla Corte Costituzionale, che ritiene la libertà di parola più importante del fermare le affermazioni razziste.

Il presidente ungherese Laszlo Solyom ha appoggiato l'opinione della Corte Costituzionale, affermando che non c'è bisogno di una nuova legge, dato che il vecchio codice legale può affrontare i crimini legati al razzismo.