\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Montenegro
Di Fabrizio (del 29/07/2007 @ 09:28:44, in lavoro, visitato 2296 volte)

dalla Reuters

Le famiglie rom nel Montenegro settentrionale stanno beneficiando con successo di un programma di sviluppo economico. Attraverso un programma di microcredito AgroInvest, le loro condizioni di vita sono drasticamente cambiate.

Le famiglie Hairushi e Djulshan, rispettivamente con tre e sette figli, sono parte della colonia rom di 1.000 persone a Nikšiĉ. I capifamiglie, Isad e Redzo, per anni sono stati disoccupati, prima che il capitale straniero privato arrivasse nella piccola città montenegrina.

La madre di Isad è una tra i migliaia dei Rom dispersi interni dal Kosovo nel 1999, senza documenti personali. Isad è tra quanti beneficiano del programma AgroInvest, un'istituzione World Vision in Serbia e Montenegro. World Vision d'altra parte, guarda oltre il solo sviluppo economico.

Col supporto dello staff del Programma di Sviluppo World Vision a Niksic, i membri della comunità identificano le priorità chiave per lo sviluppo della loro comunità e le necessità specifiche delle famiglie. Tra queste, l'urgenza di esami medici specialistici per Sead, il figlio di Isad, nato prematuramente e con solo il 20% di visione oculare.

Il 3% dei ricavati delle attività di micro credito di World Vision è messo a disposizione per questi tipi di intervento e di progetti comunitari. Da questo fondo sono stati forniti 750 US$, perché Sead potesse andare a Novi Sad in Serbia, per una visita medica appropriata. Ora frequenta una scuola speciale a Podgorica. Dal 2005 World Vision è intervenuta in oltre 100 iniziative per l'infanzia, supportando la comunità nella scolarizzazione, sanità e attività ricreative. Oltre 5.000 bambini sono stati diretti beneficiari di questi progetti.

Altro esempio è quello della famiglia Djulshan con sette figli, di età compresa tra 8 mesi e 20 anni, ed un nipote. Il padre Redzo (45 anni), col micro credito di AgroInvest, si è procurato una sega circolare e offre i suoi servizi ai cittadini di Nikšiĉ. Ora guadagna 1.000 € a stagione ed è in grado di fornire ai suoi figli una sistemazione migliore, vestiti e cibo più bilanciato.

"Non ho mai avuto un lavoro e mi sentivo colpevole per la mia famiglia. Sette mesi fa era più dura, quando non avevamo nessun stipendio. Non voglio che i miei figli vadano a mendicare. Voglio che abbiano una vita soddisfacente e che vadano a scuola. Due dei miei sette figli ora vanno a scuola".

Kyhl Amosson, direttore nazionale di World Vision, dice: "La popolazione Rom non è differente da altri clienti. Anche loro vogliono una vita migliore per i loro figli e famiglie, sono come qualsiasi altro - vogliono guadagnare abbastanza per avere case calde d'inverno, dar da mangiare ai loro figli, mandarli a scuola, e dare loro migliore assistenza medica quando c'è bisogno".

World Vision non si indirizza specificatamente alla popolazione Rom attraverso AgroInvest, in quanto si focalizza maggiormente sulla riduzione della povertà sociale ed economica nelle aree rurali. La popolazione Rom è concentrata nelle aree urbane. Ma quando è possibile, incoraggia l'integrazione sociale e supporta tutti attraverso la mobilitazione della comunità.

Circa 4 milioni di Rom, la più alta concentrazione mondiale, è nei Balcani. In Montenegro, la popolazione Rom non è così vasta come in Serbia o nel Montenegro meridionale, ma certamente rappresentano uno dei gruppi più vulnerabili ed escluse nella società.

[ Any views expressed in this article are those of the writer and not of Reuters. ]