\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Gran Bretagna e Irlanda
Di Fabrizio (del 04/07/2007 @ 14:32:17, in casa, visitato 1510 volte)

Comunicato Stampa IL GIUDICE FERMA I BULLDOZERS

Dale Farm, Essex, 5 luglio - Appena 24 ore prima dello scadere dell'ingiunzione di lasciare le loro case, i residenti di Dale Farm hanno appreso oggi che il consiglio di Basildon ha ritirato la minaccia di inviare i bulldozers, perché questo sarebbe potuto sfociare in un confronto violento.

Secondo un piano segreto Constant & Co, autodefinitasi compagnia specializzata nello sgombero dei campi, oltre 150 specialisti erano pronti ad invadere la comunità nelle prime ore del mattino. Sarebbero dovuti essere accompagnati dalla polizia anti-rivolta dell'Essex.

Impiegati della sanità hanno ammonito che i metodi forti impiegati dai dipendenti di Constant avrebbero portato a ferite e traumi tra i bambini e gli anziani di Dale Farm. Questo approccio, che in passato aveva portato a bruciare case e proprietà, avrebbe potuto sfociare in disordini [...].

"Potrebbero essere uccisi dei bambini", dice Kathleen McCarthy, reggente scolastica che con le due figlie si oppone allo sgombero. "Non possiamo assistere e permettere che ci distruggano".

Dice che dall'inizio dei sette anni di assedio, Basildon ha abusato dei suoi poteri e sistematicamente bersagliato il villaggio dei Viaggianti. Richiedere il salvataggio della cintura verde è stata solo una cortina fumogena per mascherare una deliberata politica di pulizia etnica.

Se questo confronto è stato evitato, ciò è dovuto all'intervento del procuratore legale Keith Lomax, la cui squadra mercoledì ha inviato un'ingiunzione a Basildon, perché nessuno sgombero avvenga senza l'opinione dell'Alta Corte.

SENZA CASA

McCarthy riferisce che il consiglio di Basildon ha informato il Governo che se in futuro si sgombererà la comunità, non si prevede di sistemare i residenti di Dale Farm in un'altra parte del distretto.

"Questo va contro la politica governativa come pure ai nostri diritti umani," continua McCarthy. "Il nostro prossimo compito è rompere quest'attitudine razzista e ripristinare il buon senso."

Vice presidente di Dale Farm Housing Association, McCarthy spiega la sua strategia dei due passi con cui spera di dialogare con Basildon. Il primo passo è di appellarsi contro il recente rifiuto del consiglio di garantire all'associazione il permesso sviluppare un parco per case mobili a Terminus Drive, Pitsea. Questo sito fu inizialmente proposto come alternativa dal vice primo ministro John Prescott.

Il secondo, è di riunire le richieste e le forze di quanti sono senza casa. Lo scopo è di fare pressione su Basildon perché riconosca la propria responsabilità su quanti sta rendendo senza casa e per risistemarli in comunità in un'altra posizione.

McCarthy è inflessibile, le famiglie allargate non accetteranno case singole o che le dividano. Insistono nel loro diritto di vivere assieme [...], parte essenziale della loro cultura e tradizione.

Wed Jul 4, 2007 11:32 am