\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Ungheria
Di Fabrizio (del 13/02/2006 @ 01:47:11, in Europa, visitato 1475 volte)

Budapest, 10 febbraio (MTI) - Secondo quanto pubblicato venerdì scorso dal quotidiano Nepszabadsag, i sentimenti anti-immigrati rimangono sostanzialmente invariati in Ungheria, tendendo anzi a diminuire rispetto all'anno precedente, ma cresce l'attitudine più propriamente razzista.

Il 25% degli Ungheresi rifiuta del tutto che il paese accolga i richiedenti-asilo, il 70% considererebbe ogni caso singolarmente e il 6% non opporrebbe alcun problema. Questi i dati emersi da un sondaggio della società Tarki.

Nel merito di quanti valuterebbero singolarmente ogni richiesta, l'83% non accetterebbe “Arabi”. Il 75% non accetterebbe Cinesi, Zingari e Russi e due terzi non gradirebbe Rumeni.

La maggior parte degli intervistati ritiene sbagliato rifiutare l'asilo, ma nella pratica rifiuterebbe qualsiasi richiesta dall'estero – esclusi quanti di etnia ungherese, in altre parole, dice la ricerca, la xenofobia aperta viene mascherata..

Le precedenti inchieste di Tarki, condotte annualmente, mostrano che il sentimento anti-immigrati raggiunse il picco nel 1990, decrescendo poi gradualmente sino al 2003.

Fonte: Hungarian_Roma