\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Concorsi per giovani studenti: l'Europa alla lavagna - I giovani e le scienze
Di Fabrizio (del 02/02/2006 @ 11:57:32, in scuola, visitato 1461 volte)
leggo su: EuropaFacile
logo-rita
articolo di Silvia Tomasi

L’Europa alla lavagna” e “I giovani e le scienze”: sono, questi, due interessanti concorsi con cui l’Unione europea premia ogni anno le capacità, l’inventiva e la voglia di conoscenza dei giovani studenti europei.

L’Europa alla lavagna” è un concorso promosso dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea che trova ispirazione nel valore simbolico attribuito alla giornata del 9 maggio, proclamata Festa dell’Europa, un “appuntamento” annuale per celebrare e riflettere sul lungo cammino della costruzione dell’Europa dalla Dichiarazione di Robert Schuman in poi. Obiettivo del concorso è infatti quello di promuovere la conoscenza del processo di integrazione europea nelle scuole, coinvolgendo attivamente gli studenti e stimolando il loro interesse sulla storia, i valori, le politiche e i futuri sviluppi dell’Unione europea.

Il concorso, giunto quest’ anno alla sua seconda edizione, è indirizzato agli studenti delle scuole medie superiori di ogni tipologia e indirizzo presenti in Italia ed è destinato a premiare i giovani che avranno realizzato i migliori siti web dedicati all’Unione europea.

I siti dovranno contenere sezioni relative ai seguenti temi:
Temi obbligatori (tutti i temi indicati devono essere presenti nel sito):
• La storia e i valori dell’Unione europea
• 9 maggio 1950: Dichiarazione di Robert Schuman - 9 maggio 2006: la vostra Dichiarazione
• La Festa dell’Europa nella nostra scuola
• Gli effetti dell’appartenenza all’UE sulla vita quotidiana dei cittadini comunitari: esperienze positive e meno positive

Temi a scelta (almeno due dei temi indicati devono essere presenti nel sito):
• Il Manifesto di Ventotene nel 20°anniversario della morte di Altiero Spinelli
• La strategia di Lisbona: l’impegno dell’Unione europea nelle sfide poste da occupazione, crescita e globalizzazione
• La politica dell’UE per l’ambiente: esempi di realizzazioni concrete ed effetti
• Istruzione, gioventù e mobilità: i percorsi e le scelte offerte dall’UE
• Il ruolo dell’UE nel rispetto della legalità e nella lotta alla criminalità organizzata

I progetti possono essere realizzati da gruppi di studenti, singole classi, singoli istituti o anche da un gruppo di classi di diversi istituti.

Fra i progetti presentati verranno selezionati i quindici migliori. La Rappresentanza in Italia della Commissione darà visibilità ai siti vincitori pubblicandoli e mantenendoli on-line per almeno 12 mesi. Per la premiazione, una delegazione delle classi o istituti vincitori sarà invitata ad un incontro con il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi il 9 maggio 2006 presso il Quirinale. In questa occasione il Presidente Ciampi terrà un discorso sull'Europa rivolto a tutte le scuole italiane. Inoltre, alle due migliori classi vincitrici verrà assegnato anche un premio speciale, ovvero saranno invitate a visitare le città di Bruxelles, sede delle istituzioni europee, e di Vienna, capitale del Paese a cui spetta il turno di presidenza dell’Unione per il 1° semestre del 2006.

Il concorso è aperto fino al 31 marzo 2006. Tutte le scuole interessate a partecipare sono tenute ad inviare i propri progetti alla Rappresentanza in Italia della Commissione entro questa data, osservando le modalità indicate nel bando di concorso.

Il concorso “I giovani e le scienze” si rivolge invece a giovani scienziati. Promossa dalla Direzione Generale "Ricerca" della Commissione europea, questa iniziativa mira ad avvicinare i giovani europei al mondo della ricerca e alle carriere scientifiche, a promuovere il loro spirito di innovazione e collaborazione e a individuare i migliori talenti.

Il concorso, indirizzato agli studenti che frequentano le scuole medie superiori o il primo anno di università, si svolge sostanzialmente a due livelli: una prima competizione viene lanciata a livello nazionale; fra i finalisti della competizione nazionale verranno quindi selezionati i vincitori che rappresenteranno l’Italia alla selezione europea, che si terrà a Stoccolma dal 23 al 28 settembre 2006. L’Italia potrà candidare fino a tre progetti per un massimo di 6 studenti, i quali potranno concorrere a 9 premi principali: 3 primi premi da 5000 euro ciascuno, 3 secondi da 3000 euro ciascuno e 3 terzi da 1500 euro ciascuno. Verranno assegnati anche ulteriori gratificanti riconoscimenti quali soggiorni di studio o inviti ad iniziative di qualità come il conferimento dei premi Nobel.

La selezione italiana del concorso è aperta fino al 24 febbraio 2006.


Link Utili
L'Europa alla lavagna: bando di concorso e modulistica di partecipazione
I giovani e le scienze: bando di concorso e modulistica di partecipazione