\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Milano: zona 4 per il giorno della memoria
Di Fabrizio (del 24/01/2012 @ 09:47:45, in Kumpanija, visitato 1125 volte)

Il consiglio di Zona 4 per il Giorno della Memoria - Due importanti iniziative promosse dalla Commissione Cultura:

WOW Spazio Fumetto – Museo del fumetto – viale Campania, 12 - dal 21 gennaio al 5 febbraio 2012 – due percorsi-espositivi che - utilizzando il linguaggio del fumetto – parlano della tragedia delle persecuzioni nazi-fasciste.
Verranno esposti - attraverso una selezione e lettura ragionata di un significativo numero di pagine - "Maus – Racconto di un sopravvissuto" di Art Spiegelman e "Giorgio Perlasca – Un uomo comune" di Ennio Buffi e Marco Sonseri.
La presentazione del materiale selezionato ha un taglio intenzionalmente didattico, per facilitare la comprensione di un periodo tra i più dolorosi della storia.

Nell'ambito delle esposizioni, domenica 22 alle ore 16 si terrà un incontro con le Associazioni che rappresentano i deportati nei campi di steminio e sopravvissuti alla Shoah.

Data la particolarità dei temi affrontati, l'ingresso alle suddette esposizioni sarà gratuito.

Venerdì 3 febbraio – Teatro della XIV – via Oglio 18 – ore 20,45
Musica e Parole dal Mondo un ciclo di spettacoli, un filo conduttore: le tante voci, le diverse anime e la preziosa pluralità di culture che popolano Milano promosso dalla Commissione Cultura del Consiglio di Zona 4, presenta
PORRAJMOS DIMENTICATO
in occasione della Giornata della Memoria incontro con la Comunità Rom di Zona 4
Introduzione musicale di Alessio Lega
Presentazione a cura di Opera Nomadi e del Museo del viaggio "Fabrizio De André" di Rogoredo
con Mirko e Giorgio Bezzecchi e Maurizio Pagani
Proiezione di Porrajmos, filmato sulla deportazione Rom e Sinti nei campi di internamento e di sterminio e di un documentario storico sulla famiglia Bezzecchi negli anni '50 a Milano.
Esibizione del gruppo musicale I Muzikanti di Balval diretti dal Maestro fisarmonicista Jovic Jovica che animerà l'incontro con musiche e balli della tradizione balcanica.

Ingresso libero