\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Raid campo rom a Torino, pm deluso: muro di omertà tra la gente
Di Fabrizio (del 07/01/2012 @ 09:16:05, in conflitti, visitato 1521 volte)

Se permettete, dopo alcune considerazioni al volo

TorinoOggiNotizie.it

Torino - Proseguono, ma senza grosse novità, le indagini sul raid al campo rom della Continassa a Torino, avvenuto il 10 dicembre scorso. Secondo quanto riportato da Repubblica.it il sostituto procuratore Laura Longo, che conduce le indagini, è amareggiata per il "muro d'omertà" in cui si sono abbattuti finora gli inquirenti: "Non so se la gente abbia davvero paura o se ci sia dell'altro. I carabinieri hanno sentito moltissime persone, interrogato testimoni e persino chiesto ad associazioni di volontariato. Eppure nessuno ha avuto il coraggio di dire nulla".

A quasi un mese dal fatto sono state arrestate solamente due persone e nessuno degli aggressori - tra cui pare vi siano diversi ultras della Juventus - è stato individuato. Secondo quanto scritto dai giudici sembrerebbe che il quartiere delle Vallette si sia chiuso a riccio per per proteggere i responsabili di tale spedizione punitiva.

Il raid, nel quale cento persone avevano incendiato baracche e roulotte dei rom, era stato infatti scatenato dalla denuncia di stupro, poi rivelatasi inventata, di una ragazzina torinese.


La notizia circola ormai da qualche giorno. Ho notato che qualcuno se n'è stupito, come se non sapesse già come pensa e come agisce il suo vicino, il giornalaio sotto casa... l'italiano medio, insomma.

Vi è mai capitato, visto che di solito i giornali non si lasciano sfuggire una notizia che sia una, di leggere delle indagini in una comunità rom, quando è uno di loro ad essere protetto dall'omertà dei suoi simili?

Se l'argomento non fosse serio, verrebbe da pensare che stiamo assistendo ad un caso di INTEGRAZIONE AL CONTRARIO: noi, quelli che vorrebbero dare il buon esempio a questi selvaggi, quando siamo messi alle strette ci comportiamo al loro medesimo modo. Peggio, se possibile. Ed ammesso che abbia senso questa gara su chi abbia scoperto prima l'omertà, i Rom da una parte ed il paese che ha inventato mafia e camorra dall'altra.

In fondo, NON E' SUCCESSO NIENTE