\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Svizzera
Di Fabrizio (del 17/03/2011 @ 09:29:50, in Europa, visitato 1645 volte)

Giornata della memoria, protagonisti i popoli nomadi europei

LUGANO - In occasione della Giornata cantonale della memoria, che come ogni anno cadrà il 21 marzo, l'Associazione Ticinese degli Insegnanti di Storia ha organizzato nelle scuole una serie di appuntamenti dedicati ai popoli nomadi europei (Rom, Sinti, Jenish).

"Oggetto da secoli di periodiche persecuzioni, tra le principali vittime del tentativo di sterminio delle "razze inferiori" perpetrato dal nazismo durante la Seconda guerra mondiale, le comunità Rom, Sinti e Jenish sparse per l'Europa stanno diventando di nuovo, in questo ultimo decennio, bersaglio privilegiato dell'intolleranza e della diffidenza; un fenomeno, questo, che non risparmia né la Svizzera né il Ticino".

Per l'occasione sono previsti molteplici eventi nelle scuole, oltre ad una serata pubblica. Presso le scuole medie di Gravesano (la mattina) e le scuole medie di Camignolo (il pomeriggio), agli allievi delle classi quarte sarà rivolto un incontro così articolato: Visione del documentario "Liberi dentro… zingari e svizzeri" di Fabio Calvi, regista, che sarà presente in sala. Testimonianza di Ursula "Ushi" Waser, esponente della comunità Jenish e vittima del programma di rieducazione della Pro Juventute, ed intervento del trio musicale "I Muzikanti di Balval" che proporrà alcuni brani di musica rom.

Presso il Liceo Lugano 1 (la mattina) e il Liceo Lugano 2 (il pomeriggio) è prevista un'attività destinata agli studenti suddivisa in due parti.
La prima ha l'obiettivo di inquadrare il contesto storico in cui si delinea lo scontro tra civiltà sedentarie e nomadi e l'esito di tale scontro nel secondo conflitto mondiale. La seconda parte si prefigge di conoscere meglio le civiltà nomadi contemporanee nel contesto svizzero e italiano. E' previsto l'intervento di vari ospiti.

La sera di lunedì 21 marzo, alle 20.15, presso il Centro evangelico di Lugano (via Landriani 10), si terrà infine l'evento "Alle porte della città, parole e musiche nomadi" con la partecipazione di Giorgio Bezzecchi, di Maurizio Pagani e del gruppo «I Muzikanti di Balval».