\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Slovacchia
Di Fabrizio (del 10/12/2008 @ 09:48:49, in Europa, visitato 1501 volte)

Da Slovak_Roma

Il Consiglio delle OnG della Comunità Rom come organizzazione leader per oltre 120 associazioni civili rom e come la più forte piattaforma rom di Slovacchia, sta osservando la situazione di crescente nazionalismo e fascismo nei paesi vicini e specialmente in Ungheria, con profondo rammarico ed offesa.

Dal nostro punto di vista, i gruppi dei componenti delle guardie e gli estremisti nazionalisti in Ungheria, sono le unità paramilitari fasciste che, senza alcuna ragione, attaccano i membri della comunità Rom in Ungheria.

Questi gruppi stanno tentando di importare l'estremismo, il fascismo ed il nazionalismo anche nel territorio della Repubblica Slovacca. Noi, Rom, temiamo per la nostra vita. Queste attività ci ricordano gli anni '30 e l'espansione dell'estremismo, del fascismo e del nazionalismo in Europa, che terminò nell'olocausto del popolo Ebreo e Rom.

Consideriamo la situazione di squadre in uniforme di guardie e gruppi nazionalisti estremisti che marciano sul territorio della Slovacchia e diffondono la paura intorno a loro, come assolutamente inaccettabile.

Non comprendiamo il Governo Ungherese, guidato dal Primo Ministro Ferenc Gyurcsanyi, che si dichiara come un paese membro democratico dell'Unione Europea, senza reagire per fermare le attività delle Guardie e senza lavorare all'adozione della legislazione e degli strumenti di legge per evitare la diffusione del fascismo e del nazionalismo in Ungheria.

Ci appelliamo a tutti i paesi dell'Unione Europea, alle sue istituzioni e organizzazioni perché agiscano e ci aiutino a fermare questo terrore in espansione.

Ladislav Richter - Presidente