\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Lettera aperta al Governo
Di Fabrizio (del 25/08/2008 @ 16:19:38, in Kumpanija, visitato 1762 volte)

Da Chiesa Evangelica Zigana in Italia

Lettera aperta per le richieste negli ultimi anni
Vicenza, 24 gen. 08
Gentile Sotto segretario Lucidi,

La Missione Evangelica Zigana (M.E.Z) è un ente morale senza scopo di lucro[1] legalmente riconosciuta dal governo italiano.

Diffusa in Italia intorno agli anni 80, la M.E.Z trovò il proprio impulso nel risveglio religioso francese nel 48, opera che non si è mai arrestata, e che oggi risulta essere altamente diffusa in tutto il territorio nazionale con lo scopo di raggiungere in particolare le popolazioni sinte e rom ma offrendo il messaggio evangelico a tutte le persone che si vogliono avvicinare al signore senza alcuna distinzione. In questi vent’anni moltissime persone si sono convertite al vangelo partecipando assiduamente ai culti religiosi.

La Missione oltre a svolgere il suo compito religioso e spirituale per mezzo della parola di Dio si è dimostrata efficace anche dal punto di vista sociale, poiché numerosi sinti e rom attraverso la fede sono riusciti ad esercitare un riscatto morale all’interno della società.

Molti membri della Missione stanno iniziando personalmente un impegno per contrastare le discriminazioni subite dalle popolazione sinte e rom, la finalità è la costituzione di organizzazioni senza scopo di lucro con l’obbiettivo di rendere le società sinte protagoniste sociali pensanti, anche attraverso la promozione di politiche di interazione, di partecipazione diretta e di mediazione culturale.

Negli ultimi anni la Missione si è trovata sempre in piu’ difficoltà nel reperire delle aree in tutt’Italia di sempre maggiori dimensioni dove poter svolgere i propri convegni religiosi. Attualmente la M.E.Z ha raggiunto i sinti e i rom in tutt’Italia, la partecipazione è molto ampia e moltissime famiglie raggiungono i convegni anche facendo tantissimi chilometri. Tali importanti momenti di preghiera ed incontro prevedono l’installazione di un tendone e l’accoglienza di roulotte e camper di fedeli provenienti da diverse parti d’Italia.

Pur avendo i permessi per professare il culto, innumerevoli sono gli ostacoli che quotidianamente troviamo presso i comuni che spesso non ci autorizzano l’uso di terreni comunali o privati per i convegni evangelici. L’esistenza di un pregiudizio diffuso nei confronti dei rom e sinti induce spesso le Istituzioni Locali a fare degli accostamenti generalizzati di un intero gruppo etnico con determinati fenomeni di criminalità, un pregiudizio che sostanzialmente ostacola la concessione dei permessi. In Francia la M.E.Z è supportata dal Governo francese che offre l’uso di aree aereoportuali dimesse per poter svolgere i convegni religiosi e permettere a tutti di partecipare ai raduni spirituali. Con la presente vorremmo sensibilizzare le autorità competenti affinché agevolino la nostra opera di evangelizzazione. In particolare chiediamo che i Prefetti possono intervenire sui Sindaci affinché sia garantito ai sinti e ai rom il diritto di professare liberamente la religione evangelica.

In attesa di un Vostro riscontro, porgiamo i più cordiali saluti

Davide Casadio e Elvis Ferrari
M.E.Z (Missione Evangelica Zigana)