\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Bruno Morelli rom abruzzese
Di Fabrizio (del 22/08/2008 @ 18:20:43, in Kumpanija, visitato 2275 volte)

Ciao invio un articolo su Bruno Morelli, rom abruzzese, socio della "Federazione Rom e Sinti Insieme"
Maria Grazia Dicati

da Il Messaggero
di PINO VERI

AVEZZANO - Non poteva non esserci un rom di Avezzano nella "Federazione" costituitasi al Ministero degli Interni quale organo consultivo per decidere i nuovi rapporti tra rom e sinti (le due entie zingare esistenti in Italia) ed il Governo, alla luce delle recentissime raccomandazioni dell’Europa sulla vicenda.

Non poteva non esserci dal momento che i rom ad Avezzano costituiscono una nutrita "colonia" da tempo inseritasi nel tessuto marsicano, ed in stretto contatto con le altre famiglie abruzzesi e romane.

Si tratta di Bruno Morelli, 49 anni, una maturità artistica conseguita a Roma al liceo e poi la laurea in Belle arti. E’ tornato in Abruzzo per le ferie ma, fino a ieri, è stato impegnato su più fronti: "Abbiamo lavorato a lungo assieme ai tecnici del Ministero. E devo dire di aver trovato la massima disponibilità. Dei rom sanno poco: abbiamo parlato di istruzione, di sanità, di casa. Non sono l’unico abruzzese, ce ne sono altri tre o quattro, ma, insomma, devo dire che si tratta di un confronto abbastanza serrato".

Morelli parla dell’Europa, delle raccomandazioni fatte al Governo italiano di non isolare questa comunità e dello sforzo reciproco per far si che questo non accada. Stupendo ed affascinante il suo mondo. Morelli vive tra Avezzano e Roma: in Marsica ha il suo studio nel quale dipinge.

Quadri stupendi, opere di un fascino coloristico assolutamente ineguagliabile. E l’ambiente? Tipicamente zingaro: una casa rigorosamente in periferia, fuori, abbastanza curata ma, dentro, quasi una reggia. Principesca e coloratissima: nulla di eccezionalmente ricco ma arredata con gusto da opere d’arte (sculture e quadri) di evidente ispirazione zingara.