\\ Mahalla : Articolo : Stampa
Repubblica Ceca
Di Fabrizio (del 25/09/2007 @ 09:05:29, in Europa, visitato 1877 volte)

Da Czech_Roma

http://www.radio.cz/en/article/95623

Il governo ha annunciato un piano per fondare un'agenzia atta a combattere la discriminazione e l'esclusione sociale delle minoranze, specialmente i Rom, nelle città ceche. L'annuncio è stato fatto martedì da Dzamila Stehlikova - ministra responsabile dei diritti umani. Il  piano è stato approvato anche dal Consiglio governativo per gli Affari Rom. Un rapporto stima circa 300 insediamenti (gli attivisti dicono sono molti di più) dove gli abitanti vivono in condizioni insostenibili. Nella fase pilota del progetto l'agenzia affronterà il problema dei ghetti in dieci città ceche.

Jan Veliger ha intervistato Kumar Vishwanathan, un operatore di comunità di origine indiana conosciuto per il suo lavoro con la comunità Rom. Jan gli ha chiesto se vede la creazione di una nuova agenzia governativa come un passo positivo:

"Penso sia uno sviluppo benvenuto. Penso che era ora che una simile agenzia venisse creata, perché negli scorsi sedici, diciassette anni le cose per i Rom sono andate di male in peggio. L'esclusione sociale è cresciuta, la gente ha perso il lavoro  i Rom non erano preparati ai cambiamenti democratici ed all'arrivo del libero mercato (sotto il comunismo avevano tutti un lavoro). I Rom sono stati i primi a perdere il lavoro e la casa, il loro livello scolare è molto basso, così penso che questo è un chiaro segnale che lo stato vede che i problemi sono davvero seri e che qualcosa dev'essere fatto.

Le organizzazioni Rom hanno accolto favorevolmente questi sviluppi?

Penso che molte organizzazioni Rom siano davvero elettrizzate ed inoltre alcune municipalità sono contente e si stanno unendo. La caduta del comunismo ha portato ad una crescita delle organizzazioni Rom, come pure della "consapevolezza" e dell'identità Rom, ed assieme c'è anche stato una specie di approccio compassionevole da parte dei non-Rom nel fare qualcosa per i Rom che sono in una situazione davvero brutta.

Un sacco di OnG sono cresciute come funghi sin quando la Repubblica Ceca ha raggiunto la UE, quando buona parte dei fondi che arrivavano dall'estero si sono spostati verso l'Ucraina e la Romania, cosa che ha fatto terminare alcune OnG. Ora, molte piccole e sopravissute OnG che avevano svolto un buon lavoro a livello di base, sperano di essere in grado di accedere ai fondi che permettano di continuare il loro lavoro. I fondi UE dovrebbero avere anche una particolare percentuale di co-finanziamento. E'  dove le municipalità locali hanno un importante ruolo chiave e di partner.

Il commissario per i diritti umani ha dichiarato che compito dell'agenzia dovrebbe essere il lavoro con le famiglie al completo: come pensi che dovrebbe essere questo lavoro?

Lavorare con le famiglie non significa "viziare" qualcuno. Penso significhi identificare i bisogni e le barriere che le famiglie incontrano nel processo di integrazione. I Rom trovano estremamente difficile muoversi in alcuni spazi, , lo spazio sociale è molto limitato per i Rom, che arrivano da località marginalizzate. Quindi quanti hanno desiderio di migliorare, affrontano innumerevoli barriere. Far parte delle forze di polizia, dei servizi sociali, del mercato del lavoro in termini di uguaglianza con chiunque altro: questo è ciò di cui i Rom hanno bisogno e che resta ancora un sogno.